Si accende lo scontro sull’Italicum: M5s attacca

Pubblicato il 30 giugno 2016 da redazione

italicum

ROMA. – Il referendum costituzionale di ottobre rimane l’obiettivo strategico di Matteo Renzi, e una eventuale aperture sulle modifiche all’Italicum è funzionale a questo risultato. Tali modifiche sono state sollecitate da Forza Italia e da Ncd, mentre segnali contraddittori sono giunti da SI e dalla minoranza Dem.

In questo quadro in casa Pd c’è chi sollecita Renzi a fare una apertura chiara già lunedì alla Direzione del Partito. Ma l’attacco a testa bassa da parte di Beppe Grillo e di M5s, rende più difficile praticare questa strada.

Sul referendum di ottobre i due capigruppo Dem, Luigi Zanda ed Ettore Rosato, hanno risposto di “no” alla richiesta di spacchettamento in più quesiti, avanzata dai radicali italiani e ora fatta propria da deputati di Scelta Civica come Pierpaolo Vargiu e Adriana Galgano: servirebbero 120 firme di deputati entro 20 giorni, e quindi quelle del Pd, che però risponde “no”.

Per Vargiu lo spacchettamento eviterebbe “il voto ‘contro qualcosa o qualcuno'”, cioè pro e contro Renzi. Né è pensabile che Renzi ritiri la minaccia di dimissioni in caso di sconfitta, come hanno suggerito AreaDem e il deputato Giuseppe Lauricella: “non è il tipo” ha detto il ministro Maria Elena Boschi ad una riunione dei senatori Pd martedì sera.

La strada è piuttosto quella di riorientare la campagna referendaria sfruttando l’effetto Brexit, facendo cioè capire, come ha detto il sottosegretario Sandro Gozi, che il “no” o il “sì” al referendum hanno effetti strategici per l’Italia, di cui sarà importante capire il peso prima del voto e non dopo per pentirsene.

In tale contesto, secondo diversi esponenti della maggioranza Dem, Renzi già lunedì dovrebbe dare la disponibilità a modificare l’Italicum, con l’attribuzione del premio di maggioranza alla coalizione vincente e non alla lista.

Questo innanzi tutto favorirebbe una riaggregazione del centrodestra: in un eventuale ballottaggio il Pd avrebbe infatti più chance di vittoria con esso che non con M5s, come hanno dimostrato le amministrative.

In più ciò potrebbe favorire toni meno apocalittici da parte di Fi al referendum di ottobre, cosa auspicata anche da Fedele Confalonieri. Questa modifica, inoltre, darebbe rassicurazioni anche agli alleati di Ncd che, con Valentina Castaldini, hanno ribadito la richiesta.

Da Sinistra Italiana, che ieri col capogruppo Arturo Scotto ha aperto il dossier, è giunto un messaggio diverso dall’ex Pd Alfredo D’Attorre, che ha liquidato la questione dicendo che il tema si risolverà facendo vincere il “no” al referendum.

Dalla minoranza Dem si è levata la voce del bersaniano Miguel Gotor che ha alzato l’asticella: non basta una semplice modifica dell’Italicum bensì una nuova legge elettorale. Si deve quindi capire quale è la linea in Parlamento di queste due forze.

Aprire ora il cantiere dell’Italicum, come ha sottolineato Stefano Ceccanti, significherebbe fare un favore a M5s: vorrebbe dire ammettere che si teme la sconfitta, per evitare la quale verrebbe varata una legge contro i pentastellati.

Ad avvalorare la tesi Luigi Di Maio a Alessandro Di Battista hanno tuonato contro l’ipotesi di modifiche. A rincarare la dose ci ha pensato il blog di Beppe Grillo: Renzi “ora vuole cambiare le carte in tavola perché ha paura di perdere. Un baro da due soldi e con la coda tra le gambe”.

Al premier, che punta ad un recupero attraverso misure sociali nella prossima legge di stabilità, impelagarsi sull’Italicum rimane ostico.

(di Giovanni Innamorati/ANSA)

Ultima ora

23:29Calcio: Coppa d’Africa, Egitto-Uganda 1-0

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - L'Egitto si sveglia a un minuto dal termine e batte l'Uganda 1-0 nel secondo turno del Gruppo D di Coppa d'Africa. La rete decisiva di El-Said, su assist al bacio di Salah, all'89' che permette ai Faraoni di salire a 4 punti in classifica, alle spalle del Ghana (che incontrerà nel terzo turno) che ne ha sei e davanti al Mali con 1. Già eliminate le Gru dell'Uganda, che restano a zero dopo due partite. (ANSA)

22:54Maltempo: 90enne muore in casa, neve impedisce funerale

(ANSA) - ARSITA (TERAMO), 21 GEN - In contrada San Nicola manca la corrente da una settimana, i cumuli di neve sfiorano i 4 metri, troppi perché qualsiasi mezzo possa raggiungere l'abitazione di una famiglia che, ad Arsita, gestisce un'azienda agricola con 150 capi di bestiame imprigionati in un capannone. E nella notte fra mercoledì e giovedì è morta, per cause naturali, una signora 90enne; in casa la figlia, il genero e due nipoti che solo domenica potranno ricevere la visita di un un medico legale e, forse, delle pompe funebri. L'altro giorno un 'gatto delle nevi' arrivato da Belluno, insieme a una turbina disponibile sul posto, ha aperto la strada principale del paese, ma per raggiungere questa abitazione i parenti della defunta hanno dovuto inforcare le ciaspole e camminare due ore. Lo hanno fatto per condividere il dolore con i congiunti, ma anche per portare taniche di benzina per un piccolo gruppo elettrogeno, generi alimentari e medicine. Con amici hanno spalato la neve dal tetto della stalla. Ora chiedono aiuto.

22:22Calci: G.Jesùs non basta, Manchester City-Tottenham è 2-2

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Reduce da un periodo difficile e e dopo aver ammesso che per quest'anno di vincere la Premier League non se ne parla, Pep Guardiola si riscatta parzialmente contro il Tottenham. Il suo Manchester City infatti va sul 2-0 con le reti di Sanè e De Bruyne all'inizio del secondo tempo, poi però subisce il ritorno degli Spurs, che segnano con Alli e il coreano Son al 32'. Così per dare la scossa ai Citizens nel finale il tecnico fa entrare il nuovo acquisto Gabriel Jesùs, 19enne fenomeno ex Palmeiras e campione olimpico a Rio. Il ragazzo dà la scossa, prima con una serpentina micidiale non sfruttata a dovere dai compagni, poi con un gol annullato per fuorigioco. Così ora il Tottenham è a -6 (46 punti contro 52) dalla capolista Chelsea che domani riceve la visita dell'Hull. Il City è 5/o con 43 punti. Nelle altre partite del 22/o turno, 1-1 fra Stoke City e Manchester United con rete storica di Wayne Rooney, su punizione: é la n. 250 con i Red Devils diventando il miglior marcatore di ogni tempo nella storia del club.

21:44Calcio: Coppa Africa, Ghana-Mali 1-0

(ANSA) - LIBREVILLE, 21 GEN - Il Ghana ha battuto il Mali per 1-0 in una partita del gruppo D della Coppa d'Africa (seconda giornata). La rete decisiva è stata segnata dall'ex udinese Gyan Asamoah al 21' pt, con un colpo di testa su cross di Jordan Ayew. Con questo successo le 'Stelle Nere' del ct Abraham Grant, che avevano vinto anche all'esordio contro l'Uganda, si sono qualificati ai quarti di finale con un turno di anticipo.

21:38Anziana uccisa in casa a Taranto, interrogato il figlio

(ANSA) - TARANTO, 21 GEN - Il cadavere di una donna di 76 anni, Lucia Matarrelli, è stato trovato in un appartamento al terzo piano di uno stabile di via Lago di Monticchio, a Taranto. Dai primi accertamenti e dai rilievi effettuati dai carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale unitamente al medico legale, è emerso che l'anziana sarebbe deceduta a seguito di strangolamento. La salma sarà sottoposta ad esame autoptico. L'appartamento è stato sequestrato dai militari. A indicare che in quell'appartamento era accaduto qualcosa è stato il figlio della vittima, di 47 anni, paziente psichiatrico. L'uomo è stato interrogato per ore dagli investigatori e dal pubblico ministero di turno Remo Epifani nel comando provinciale dei carabinieri di Taranto, ma nei suoi confronti non è stato ancora adottato alcun provvedimento.

21:37Serie A: Fiorentina padrona a Verona, Chievo piegato 3-0

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - La Fiorentina prosegue nel suo momento sì e dopo i tre punti contro al Juve, fa bottino pieno anche al Bentegodi dove batte 3-0 il Chievo nell'anticipo pomeridiano della 21ma giornata di campionato. Pur privi di Kalinic, squalificato, i viola si mostrano solidi e soprattutto efficaci. Sblocca il risultato al 18' pt Tello che sfrutta al meglio un errore di Dainelli, raddoppia a inizio ripresa Babacar su rigore concesso per un fallo commesso da Cacciatore ai danni di Chiesa. Ed è proprio iol 'figlio d'arte' nei minuti di recupero (49') a siglare il 3-0, primo gol in Serie A. Con questa vittoria la Viola (che deve ancora recuperare una partita) sale a 33 punti, mentre il Chievo conferma il momento no e resta fermo a 25 punti, comunque ben lontano dalle zone calde.

21:34Pd: Guerini,Mattarellum mezzo migliore per sfida Ulivo

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Ho molto apprezzato le parole di Romano Prodi sul riformismo e il lavoro che attende il campo progressista. Un impegno che prosegue e trae nuova forza dall'analisi dell'ex Presidente della Commissione Europea". Lo dichiara Lorenzo Guerini, vicesegretario del Pd. "E' per questo, ad esempio, che il Partito Democratico ritiene proprio il Mattarellum lo strumento migliore per corrispondere alla sfida dell'Ulivo, una sfida che noi intendiamo onorare in Parlamento come nel dibattito pubblico, dopo i tre anni di grande lavoro del governo Renzi e a sostegno del governo Gentiloni", aggiunge.

Archivio Ultima ora