Napoli: Casina Pompeiana ed il Lungomare più amato del mondo

Pubblicato il 30 giugno 2016 da redazione

napoli

La recente inaugurazione del Punto d’Ascolto dell’Archivio RAI della Canzone Napoletana presso la Casina Pompeiana, affascinante struttura neoclassica risalente al 1870 e situata nella Villa Comunale del capoluogo campano, è una bella notizia.

È una bella notizia per il responsabile di questo progetto, Bruno Marfé, ingegnere dipendente del Comune. È una bella notizia per tutti coloro che si sono battuti con articoli, petizioni, commenti e quant’altro affinché il prezioso patrimonio rappresentato da questo storico archivio restasse a Napoli e non fosse, viceversa, trasferito altrove.

Ed è una bella notizia, infine, per tutti gli appassionati della nostra musica e di tutto ciò che essa rappresenta in Italia e nel mondo intero.

Personalmente, poi, non posso fare a meno di riflettere su quanto curiosi sappiano essere i corsi e ricorsi della storia e della vita. Si dà il caso, infatti, che Bruno sia mio cugino e Nicola Marfé, un nostro prozio omonimo del mio scomparso ma indimenticato papà, fosse un noto paroliere degli ultimi anni dell’Ottocento. Armato soltanto del suo estro e del suo pseudonimo “Don Nicolino”, firmò numerose canzoni napoletane cosiddette “a risposta”.

Ho più di un ricordo, per quanto possano essere vaghi, di questo avo. Ricordi che prendevano forma negli anni più belli dell’infanzia attraverso la narrativa più intima della mia casa, della mia famiglia. Oltre alle parole di mio padre, quelle di un altro zio, più giovane di lui, Corrado Marfé, che ancora oggi custodisce, oltre alla sua memoria, documenti originali, spartiti, testi ed articoli pubblicati su un giornale di cui lo stesso Don Nicolino era al tempo direttore.

Ma è ben oltre il perimetro di questa cornice personale che il discorso suscita interesse. A giudicare dal generale entusiasmo, giunto sin qui a New York, infatti, il progetto piace e molto. Al di là degli addetti ai lavori, lo dicono le persone, di origine napoletana e non.

In occasione di alcuni recenti incontri che hanno avuto luogo presso la Casa Italiana Zerilli-Marimò, uno dei nuclei più prestigiosi della Cultura Italiana nella “Grande Mela”, ho avuto modo di discuterne con diverse voci della nostra Comunità.

«Fa bene al cuore pensare che un Patrimonio così prestigioso e così vasto sia lì, in qualche modo a portata di mano. E soprattutto che mai possa andare disperso». Si esprime così Vito, tradito da un affascinante accento siciliano. Ed aggiunge con un ampio sorriso: «Le mie radici sono a Palermo, ma noi del Sud ci assomigliamo tutti un po’. E poi amo Napoli al punto che una napoletana me la sono sposata cinquant’anni fa!».

La vera e propria adorazione per Napoli è un fenomeno difficile da circoscrivere ad un vicolo, ad un quartiere, ad una città. È un qualcosa di più ampio che valica distanze enormi. E questo progetto, questa nuova casa della “Napoletanità”, rappresenta motivo di vanto e commozione per tutti coloro che, ovunque nel mondo, hanno lasciato all’ombra del Vesuvio un pezzo vivo e vibrante del loro cuore.

Un grazie sincero, autentico, a chi è riuscito a strutturare questo progetto per tutti quanti noi che, da oggi, abbiamo un motivo ulteriore per tornare a passeggiare sul Lungomare che amiamo di più.

Luca Marfé

Twitter: @marfeluca – Instagram: @lucamarfe

Ultima ora

21:05Francia: Rihanna all’Eliseo, ‘un incontro incredibile’

(ANSA) - PARIGI, 26 LUG - "Un incontro incredibile", così la cantante Rihanna ha definito il suo colloquio all'Eliseo con "il presidente e la first lady" di Francia, Emanuel Macron e sua moglie Brigitte, che sono, ha detto, "incredibilmente cortesi". Durante i colloqui, "ci siamo concentrati sulla questione dell'insegnamento da un punto di vista globale e faremo un annuncio davvero grande il prossimo settembre, durante la settimana delle Nazioni Unite e faremo anche un ulteriore lavoro ad ottobre in Africa", ha detto ancora Rihanna, che è ambasciatrice dell'organizzazione internazionale Global Partnership for Education. Parlando con i giornalisti, la cantante ha anche affermato di essere "davvero ispirata dalla sua leadership", di Macron.

21:01Scherma: Mondiali, Italia oro nel fioretto uomini

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - L'Italia ha vinto la medaglia d'oro nel fioretto a squadre maschile che chiude i Mondiali di scherma di Lipsia. Daniele Garozzo, Giorgio Avola, Alessio Foconi e Andrea Cassarà hanno battuto in finale gli Stati Uniti col punteggio di 45-41.

20:41Calcio: altro stadio targato Allianz, sarà negli Usa

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - Dopo che anche la Juventus ha ribattezzato il proprio impianto 'Allianz Stadium, il colosso assicurativo tedesco darà il proprio nome anche all'arena in cui gioca il Minnesota United, una delle squadre partecipanti alla Major League Soccer nordamericana. Si chiamerà Minnesota Field ed è è previsto che la capienza venga ampliata dagli attuali 19.400 posti a 24.474. Si tratterà dell'ottavo impianto nel mondo 'targato' Allianz, dopo quelli di Bayern Monaco, Rapid Vienna, Sydney FC, Nizza, Palmeiras, Juventus e London Saracens di rugby.

20:35Calcio: Galliani, questo Milan mi piace

(ANSA) - MILANO, 26 LUG - "Mi piace questo Milan. Sono un tifoso pazzo del Milan e non cambio maglia. I dirigenti passano, i presidenti passano ma la fede rimane": lo dice l'ex ad rossonero Adriano Galliani a margine della presentazione del calendario della prossima stagione di Serie A. "Bonucci? E' super", aggiunge poi con un sorriso Galliani.

20:35Calcio: Cairo, Belotti continuerà a indossare maglia Torino

(ANSA) - MILANO, 26 LUG - "In Torino-Milan, sicuramente Belotti giocherà con la maglia granata": lo dice il presidente del Torino Urbano Cairo alla presentazione del nuovo calendario di Serie A, in cui il primo derby sarà proprio quello tra i granata e la Juventus. "Quella sul futuro di Belotti è una domanda che mi farete ancora, lo so. E io continuerò a dire che resta. E' un grande attaccante - continua il patron - ma il Toro non è solo Belotti. E' la punta dell'iceberg, è reduce da un campionato molto buono e mi aspetto che lo faccia altrettanto positivo in vista del Mondiale". Cairo commenta anche il sorteggio del derby con la Juventus che si giocherà alla sesta giornata: "Speriamo di non farci rimontare all'ultimo minuto come negli scorsi anni".

20:34Calcio: Marotta, Bonucci?Via campione ma rimasti tanti altri

(ANSA) - MILANO, 26 LUG - "E' stata una cosa molto veloce. Scelte umane e professionali che vanno rispettate. E' andato via un campione ma e' rimasto un gruppo di campioni. Un rischio calcolato". L'ad della Juventus Beppe Marotta commenta così, alla presentazione del calendario della prossima stagione di Serie A, la cessione di Leonardo Bonucci al Milan. "Abbiamo un gruppo di difensori molti forti. Così come Bonucci si è formato da noi, abbiamo giovani interessanti che cresceranno e troveranno continuità".

20:31Calcio: Ferrero, dove va Schick? Da me che gli voglio bene

(ANSA) - MILANO, 26 LUG - ''Schick va da Ferrero che gli vuole tanto bene''. Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero, a margine della presentazione del nuovo calendario di Serie A, risponde così ad una domanda sul futuro di Patrik Schick. La trattativa con la Juventus non sarebbe ancora chiusa definitivamente e sullo sfondo resta l'Inter, molto interessata al giovane attaccante. Schick però potrebbe anche restare un anno alla Sampdoria, come da richiesta di Ferrero. Il patron blucerchiato parla anche di Antonio Cassano che ha dato l'addio al calcio qualche giorno fa: ''E' un grande calciatore non credo che smetterà davvero. E' presto per perdere un talento come il suo''. Infine evita di sbilanciarsi sulla prossima stagione: ''Non faccio pronostici, il calcio è cambiamento''.

Archivio Ultima ora