Yara: Bossetti, sarò un ignorantone ma non un assassino

(ANSA) – BERGAMO, 1 LUG – Massimo Bossetti, nelle sue dichiarazioni spontanee prima della camera di consiglio per la sentenza per l’omicidio di Yara Gambirasio ha ribadito la sua innocenza: “Sarò uno stupido, sarò un cretino, sarò un ignorantone ma non sono un assassino: questo deve essere chiaro a tutti”. “Quello che mi viene attribuito – ha proseguito – è vergognoso, molto vergognoso”. All’esterno del tribunale di Bergamo sono numerosi i curiosi e le troupe televisive in attesa della quarantacinquesima udienza del processo durante la quale sarà emessa la sentenza. Bossetti è in carcere da oltre due anni.

Condividi: