Brexit: polizia Gb, denunce razzismo aumentate

(ANSA) – LONDRA, 1 LUG – Le denunce di atti di razzismo sono aumentate di cinque volte dal referendum sulla Brexit. Lo rivela un rapporto della polizia britannica secondo il quale la media delle segnalazioni è passata da 63 a 331 alla settimana. Un aumento degli episodi di violenze e discriminazioni era già stato registrato nei giorni immediatamente successivi alla vittoria del fronte ‘Leave’. Nel mirino erano finiti soprattutto gli immigrati dall’Europa dell’est, ma anche arabi e neri. Oggi è sceso in campo il capo della chiesa anglicana, l’arcivescovo di Canterbury Justin Welby, che ha rivolto un appello “a rispettare, amare ed essere compassionevoli nei confronti di chi la pensa in modo diverso da noi”. “L’aumento di attacchi razzisti è gravissimo”, ha sottolineato Welby.

Condividi: