El Vaticano espera que Gobierno y MUD se sienten a dialogar en Venezuela

Pubblicato il 01 luglio 2016 da redazione

aldogiordanoNuncioapostolico

CARACAS- El nuncio apostólico en Venezuela, Aldo Giordano, aseguró que el Vaticano espera que el Gobierno y la MUD se sienten a dialogar.

En este sentido, Giordano destacó que el Vaticano apuesta porque se concrete el diálogo entre el Gobierno y la oposición: “Nosotros esperamos que se puedan sentar en la misma mesa para el bien común del país”.

“La situación venezolana la conoce el papa Francisco (…) él está muy cercano al pueblo de Venezuela, sigue los acontecimientos. Su deseo es contribuir como sea posible a una situación de paz, de reconciliación, de resolución de los problemas de la gente.

Su interés es el interés del pueblo de venezolano. Nosotros no hablamos de política, hablamos es del pueblo, porque es el pueblo el que es parte de la familia de la Iglesia”, aseguró el representante diplomático de la Santa Sede en Venezuela.

Asimismo, Giordano habló sobre la escasez de fármacos en el país indicando que “es un problema muy delicado (…) permitir la entrada de medicamentos donados al país es un interés de la Iglesia católica”.

“Gracias a Dios hay muchas personas y organismos que están listos para colaborar, y que de alguna manera están colaborando ya. Nosotros esperamos siempre más, que se puedan buscar caminos concretos para colaborar”, manifestó Giordano.

La Santa Sede desea que su canciller, monseñor Paul Richard Gallagher, concrete la visita que tenía prevista en mayo a Venezuela, cuando asistiría a la ordenación episcopal del nuevo nuncio en Congo, el venezolano Francisco Escalante: “Trabajamos siempre para abrir el camino. El canciller también quiere personalmente visitar Venezuela”, reveló Giordano.

Igualmente, Giordano resaltó que la prioridad de la diplomacia del Vaticano “siempre es la paz, contribuir como sea posible a la paz de todos los países”.

En cuanto a la visita de Gallagher precisó: “Vamos a ver, puede venir el canciller, el Papa, el secretario de Estado (…) el Papa quiere venir, pero no está en ningún programa”.

Ultima ora

12:40Salvini, su euro non cambio idea, esperimento sbagliato

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - L'euro era e resta un esperimento sbagliato che ha danneggiato il lavoro e l'economia italiana. Noi non cambiamo idea. Ci prepariamo a difendere l'interesse nazionale come abbiamo sottoscritto nel programma del centrodestra con la prevalenza della Costituzione sull' ordinamento Ue". Lo dice Matteo Salvini presentando alla Camera la candidatura per la Lega di Umberto Bagnai, autore del volume "Il tramonto dell'Euro".

12:37Leggi razziali: Boldrini, non esiste un fascismo buono

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - "Le leggi razziali approvate dal Parlamento italiano rappresentano una gravissima vergogna che ci portiamo dietro: non esiste un fascismo buono, poi rovinato da altri". Lo ha detto la Presidente della Camera, Laura Boldrini, su Radio Rai 1, nel giorno in cui alla Camera si terrà un incontro in memoria dell'approvazione di quelle leggi, di 80 anni fa. "Il concetto di razza è sempre stato una cosa nefasta, dovrebbe essere archiviato per sempre. Pericoloso che se ne riparli", ha aggiunto Boldrini.

12:36Grillo separa suo blog da M5S, “parliamo di futuro”

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Il blog di Beppe Grillo si è ufficialmente separato dal M5S. Da questa mattina, infatti, all'indirizzo del blog dell'ex comico corrisponde un sito totalmente diverso con una testata in rosso dove campeggia la scritta "il blog di Beppe Grillo". "C'è un futuro e voglio andarvelo a far vedere", è la frase di Grillo che apre il blog con un lungo intervento dell'ex comico. Il riferimento del M5S da oggi sarà quindi "ilblogdelleStelle" che, al momento, mantiene la stessa impaginazione del vecchio blog di Grillo.

12:30Terremoto 8.2 nel golfo di Alaska, allerta tsunami

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Una scossa di terremoto di magnitudo 8.2 si è verificata in mare nel golfo dell'Alaska, a circa 278 km a sudest di Kodiak, a 10 km di profondità. Lo riferisce l'istituto geologico americano Usgs. Diramata un'allerta tsunami.

12:23Incidente Milano: dissequestrata fabbrica, operativa da oggi

(ANSA) - MILANO, 23 GEN - E' stata dissequestrata, tranne che nella parte del forno e della vasca dove si è verificata una fuoriuscita di gas, ed è tornata operativa stamani la fabbrica 'Lamina' dove lo scorso 16 gennaio è avvenuto l'incidente che ha portato alla morte di quattro operai. La Procura di Milano, che aveva messo i 'sigilli' all'azienda, dopo gli accertamenti tecnici irripetibili iniziati ieri ha deciso, infatti, di dissequestrarla (le analisi proseguiranno nella parte del forno la prossima settimana) e, come ha precisato il legale Roberto Nicolosi Petringa che assiste il rappresentate legale dell'azienda, "da stamattina è tornata operativa e, non lo so per certo, ma è possibile che gli operai abbiano già potuto tornare a lavorare". Dalle analisi e dalle autopsie è emerso anche che sarebbe stato l'argon, e non l'azoto come ipotizzato in un primo momento, ad intossicare gli operai. Inoltre, è venuto a galla che l'allarme per la fuoriuscita di gas non aveva guasti e c'è da capire perché sarebbe rimasto 'muto'. (ANSA).

12:20Crollo pannelli soffitto scuola Catanzaro, nessun ferito

(ANSA) - CATANZARO, 23 GEN - Alcuni pannelli in polistirolo e cartongesso sono crollati nei pressi di un ingresso secondario del plesso dell'Istituto d'Istruzione Superiore "Petrucci - Ferraris - Maresca" di Catanzaro. La caduta dei pannelli posti sul controsoffitto dell'ingresso, provocata probabilmente dalla presenza di infiltrazioni di acqua, sarebbe avvenuto nella notte e non ha comportato alcun problema per la sicurezza degli studenti, dei docenti e del personale dell'istituto essendo l'edificio deserto. L'area della scuola dove è avvenuta la caduta dei pannelli, hanno spiegato i responsabili dell'istituto, è comunque poco utilizzata anche durante l'orario normale delle lezioni. Appena si è diffusa la notizia della caduta dei pannelli, in coincidenza con l'avvio delle lezioni, la gran parte degli studenti dell'istituto ha deciso di non entrare in classe.(ANSA).

12:19Mattarella a Castellana, visita alle Grotte

(ANSA) - CASTELLANA (GROTTE), 23 GEN - Il capo dello Stato, Sergio Mattarella, è arrivato a Castellana Grotte (Bari) dove sta per iniziare la sua visita alle caratteristiche Grotte, cavità di origine carsica antiche cento milioni di anni, in occasione dell'ottantesimo anniversario della loro scoperta, il 23 gennaio del 1938, quando lo spettacolare paesaggio di stalattiti, cristalli e alabastri fu ammirato per la prima volta. Ad accompagnare il presidente della Repubblica, che scenderà fino a 60 metri di profondità, sarà Franco Anelli, figlio dell'omonimo speleologo lodigiano che si calò per primo nelle Grotte. Un momento emozionante che sarà rievocato oggi, per il presidente Mattarella, da una speleologa che si calerà nella Grave, ricordando il coraggio di Anelli quando decise di avventurarsi nell'abisso delle cave su una scala di corda, dall'unico punto di contatto con la superficie. Il presidente della Repubblica entrerà dalla Grave, poi farà lo stesso percorso, lungo circa 300 metri, che fece la prima volta Anelli.

Archivio Ultima ora