Usa 2016: Nyt, i primi 100 giorni di Hillary a Casa Bianca

(ANSA) – WASHINGTON, 3 LUG – Immigrazione e Wall Street i temi centrali con cui Hillary Clinton, se dovesse diventare la prima ‘Madame President’ degli Stati Uniti, lancerebbe la sua azione di governo nei primi 100 giorni alla Casa Bianca. Da una parte cercherebbe il dialogo con i repubblicani per lenire le ferite lasciate da una campagna elettorale senza esclusione di colpi e dall’altra tenterebbe di ‘riappacificare’ anche il partito democratico rassicurando l’ala piu’ progressista. Non prima pero’ di aver nominato una amministrazione ‘al femminile’, almeno per meta’, mentre al ‘first gentleman’ Bill Clinton verra’ chiesto di mantenere un basso profilo per evitare danni gia’ in partenza. E’ questo lo scenario tracciato dal New York Times raccogliendo pareri di osservatori e collaboratori di Hillary. Cambierebbe anche lo ‘stile’ di ‘fare business’ per la presidente: niente accordi sui campi da golf, ma un ritorno alle care conversazioni a porte chiuse con in mano un drink, come ai tempi di Ronald Reagan e Lyndon B. Johnson.

Condividi: