Renzi: Pugno di ferro su Isis. Sul blitz polemiche inutili

Pubblicato il 04 luglio 2016 da ansa

renzi:isis

ROMA. – E’ un appello a ritrovare l’unione e la compattezza di “una grande famiglia colpita dal dolore” quello che Matteo Renzi rilancia all’indomani della strage di Dacca, il più grave attentato ai danni di nostri connazionali dopo quella di Nassiriya che costò la vita a 28 persone.

Ma la preoccupazione del premier è anche quella di mostrare alla violenza jihadista e al mondo intero, un Paese incapace di serrare le fila compatto contro il ‘nemico’. “Ci sono divisioni politiche” ma anche, ricorda il premier “i valori grandi, forti, della grande famiglia italiana”.

Per questo Renzi ringrazia il Presidente della Repubblica che ha “scelto di interrompere il suo viaggio per stare vicino alle famiglie”. E lo stesso Sergio Mattarella dosa le sue parole di cordoglio: “tutti gli italiani sono con animo triste per i connazionali vittime di una violenza terrorista che semina morte in tutti i continenti”.

Nessuno spazio, dunque, per sterili polemiche: “Tutta la fase della discussione politica deve essere all’insegna dell’interesse nazionale e della Patria” avverte il Presidente del Consiglio a cui già arriva l’eco delle critiche per non aver preteso dalle autorità bangalesi una maggiore cooperazione nella gestione della crisi.

“Se questo è confermato non dobbiamo dare nessuna copertura diplomatica ad un comportamento di questo tipo” protesta, ad esempio, il presidente della Commissione Esteri della Camera, Fabrizio Cicchitto, che giudica “inaccettabile il comportamento del governo del Bangladesh”.

In quest’ottica anche una comunicazione del premier alle Camere potrebbe essere occasione per rintuzzare le critiche. In settimana, quindi, incontrerà “i capigruppo di tutte le forze parlamentari e se ci sarà da discutere discuteremo ma – ripete – oggi è il tempo del dolore”. Anche perché “lo abbiamo visto: era un commando pronto a tutto. Abbiamo seguito in diretta ogni momento” afferma il premier che taglia corto anche sugli scambi di accuse in merito ai presunti ritardi del blitz: “Io credo che tutto sia necessario tranne ricostruzioni che poi spesso sono false. Loro sono entrati lì per uccidere”.

E di fronte al terrore la strategia non cambia: è quella di “distruggerli senza pietà” pensando però anche “all’aspetto importante dell’educazione” per “evitare che la prossima generazione sia come questa”. “L’Isis sta perdendo sul terreno a livello militare, in Siria, in Iraq, in Libia. Lo spazio di territorio occupato dal cosiddetto Stato islamico è ridotto. Ma serve il pugno di ferro con chi pensa di portare da noi quei valori, una strategia basata su odio e terrore”.

Parole che non bastano all’opposizione: nella Lega, Matteo Salvini attacca addirittura il Papa, ‘colpevole’ di auspicare solo una conversione del “cuore dei violenti accecati dall’odio” e ‘promuovendo’ a suo interlocutore il pontefice emerito, Benedetto XVI che sull’Islam, sentenzia, “mi pare avesse le idee molto più chiare”.

Sempre dal Carroccio Roberto Calderoli torna a chiedere un intervento militare guidato da organismi internazionali come Onu o Nato. E mentre Giorgia Meloni si appella al governo per chiedere un giorno di lutto nazionale quando rientreranno in Italia le vittime dell’attacco, anche l’ex Presidente Giorgio Napolitano esprime “la sua convinta adesione all’appello per la massima unità del Paese nell’impegno di lotta contro il nemico comune”.

(di Francesca Chiri/ANSA)

Ultima ora

04:28Bus ungherese si incendia in A4, 4 morti e alcuni feriti

VENEZIA - Sarebbero 4, secondo le prime informazioni, le persone decedute nell'incidente avvenuto poco prima di mezzanotte lungo la A4, a Verona est che ha coinvolto un autobus di nazionalità ungherese, pare con a bordo diversi ragazzi tra i 14 e i 18 anni. Ci sarebbero anche alcuni feriti. Secondo una prima ricostruzione, l'autobus ha preso fuoco dopo essere finito contro un pilone dell'autostrada. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia stradale e i vigili del fuoco. Al momento il tratto autostradale é stato chiuso in direzione Venezia con uscita obbligatoria a Verona Sud.

02:19Trump e Melania entrano alla Casa Bianca

(ANSA) - NEW YORK, 21 GEN - Donald Trump e Melania entrano alla Casa Bianca con tutta la famiglia Trump al completo. La coppia uscirà a breve per partecipare ai balli in loro onore.

02:17Trump: polizia, 217 arresti in scontri a Washington

(ANSA) - WASHINGTON, 21 GEN - Sono 217 gli arresti effettuati a Washington durante le proteste nel corso dell'Inauguration Day. Lo ha reso noto la Polizia della capitale americana, riferendo inoltre che sei poliziotti sono rimasti feriti in maniera lieve negli scontri con i manifestanti.

01:00Calcio: rientro Balotelli non basta, Nizza fa 1-1 con Bastia

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Il ritorno di Mario Balotelli, al rientro dopo aver scontato due giornate di squalifica, non è bastato al Nizza per vincere sul campo dei 'rivali storici' del Bastia nell'anticipo di oggi della Ligue 1. Al vantaggio della squadra della Corsica con Oniangué ha risposto per il Nizza il difensore Souquet. Così adesso per il Nizza sono trascorsi 32 giorni dall'ultima vittoria, quella del 18 dicembre in casa per 2-1 contro il Digione, con doppietta di Balotelli (oggi poco assistito dai compagni). Da quel giorno la squadra rossonera ha ottenuto tre pareggi in campionato e una sconfitta in Coppa di Francia. E ora il Nizza, che è in vetta con 46 punti con + 1 sul Monaco, rischia di perdere il primato ed essere staccato dalla squadra del Principato, in campo domenica contro il Lorient penultimo.

00:42Rugby: 6 Nazioni, lunedì 23 allenamento azzurri è aperto

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - La nazionale italiana di rugby apre subito le porte al proprio pubblico in vista dell'esordio nel 6 Nazioni 2017 fissato per domenica 5 febbraio all'Olimpico di Roma contro il Galles. Parisse e compagni si raduneranno al Centro di Preparazione Olimpica "Giulio Onesti" di Roma nella serata di domenica 22 gennaio, per una tre giorni di raduno in vista delle prime due gare del torneo (l'11 febbraio, sempre a Roma, è in calendario il secondo turno contro l'Irlanda). Lunedì 23 alle ore 14.30 svolgeranno sul prato dell'Onesti la prima sessione di allenamento, interamente aperta ai sostenitori azzurri. Per i tifosi ci sarà la possibilità di incontrare i giocatori, dopo il lavoro sul campo, per foto e autografi di rito.

00:24Atletica: Tamberi ha problemi, venerdì 27 consulto medico

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Su richiesta di Gianmarco Tamberi e del padre allenatore Marco, il medico della Fidal Andrea Billi ha disposto un consulto per definire la natura dei problemi alla caviglia di stacco (operata nel luglio scorso) ancora avvertiti dall'azzurro. Il consulto si terrà venerdì 27 gennaio a Roma, presso l'Istituto di Medicina dello sport, alla presenza degli specialisti in chirurgia artroscopica della caviglia Francesco Allegra, Francesco Lioi, e Raul Zini, oltre che del Direttore dell'Istituto, prof. Antonio Spataro. Tamberi, che ha affrontato un primo periodo di preparazione in Sudafrica, a Stellebosch, a cavallo dei mesi di dicembre e gennaio, è rientrato in Italia da una settimana. L'obiettivo del campione del mondo indoor dell'alto, grande assente dell'Olimpiade di Rio de Janeiro a causa dell'infortunio patito al meeting Diamond League di Montecarlo del 15 luglio scorso, è quello di rientrare alle gare nel corso della stagione estiva. "Ma potrei tornare di nuovo in sala operatoria", commentato l'azzurro.

00:21Calcio: Coppa Africa, Marocco-Togo 3-1

(ANSA) - LIBREVILLE, 20 GEN - Il Marocco ha battuto il Togo per 3-1 in una partita del gruppo C della Coppa d'Africa. Togolesi in vantaggio al 5' pt con Dossevi, poi le reti dei marocchini di capitan Benatia con Bouhaddouz (15' pt) Saiss (21' pt) ed En Nesyri (27' st). Quest'ultimo era entrato al 15' st al posto del napoletano El Kaddouri. Questa del Marocco è una vittoria molto importante, visto che riapre il discorso qualificazione: ora la nazionale del ct Renard se la giocherà contro la Costa d'Avorio. Il Togo, invece, è praticamente fuori dal torneo continentale.

Archivio Ultima ora