Allerta Farnesina. Gli 007 rafforzano la rete in 50 Paesi

Pubblicato il 04 luglio 2016 da ansa

007

ROMA. – Domani sera rientreranno in Italia su un aereo di Stato le salme dei nove italiani uccisi nell’attacco terroristico al ristorante di Dacca. Intanto, la procura di Roma si prepara a chiedere – con una rogatoria internazionale – alle autorità bengalesi gli atti dell’inchiesta e la possibilità di interrogare il terrorista superstite.

Mentre la Farnesina – che già da tempo aveva avvisato sul deteriorarsi della situazione nel Paese asiatico – avverte tramite il sito ‘Viaggiare sicuri’ del rischio di “possibili ulteriori atti ostili”. E l’intelligence rafforzerà la sua rete di agenti negli oltre 50 Paesi ‘non sicuri’ per meglio tutelare i connazionali presenti.

Un team di 007 italiani è da sabato a Dacca per seguire da vicino gli sviluppi delle indagini sulla strage. A quanto si apprende dai primi report inviati a Roma non c’è ancora chiarezza sulla dinamica dei fatti, mentre del commando jihadista sembrerebbe che in realtà soltanto uno sia di famiglia benestante.

Maggiori indicazioni arriveranno con l’autopsia delle salme che verrà svolta al Policlinico Gemelli e con il colloquio del pm di Roma, Francesco Scavo, con Gian Galeazzo Boschetti, marito di Claudia D’Antona, l’imprenditrice torinese di 56 anni uccisa nel massacro di Dacca, scampato miracolosamente alla morte.

Non è escluso che la procura, se matureranno le condizioni, possa inviare nella capitale bengalese una task force di investigatori per prendere parte alle indagini. Dalle prime indicazioni filtrate dagli inquirenti non risulta che i terroristi sapessero che ci fossero italiani nel ristorante preso di mira. Il locale si trova nel quartiere diplomatico e si sa che è frequentato da occidentali. Probabile che l’obiettivo del commando fossero persone occidentali in generale piuttosto che specificamente italiani.

E che il Bangladesh fosse un Paese a rischio – specie dopo l’omicidio del cooperante Cesare Tavella a settembre ed il ferimento del missionario Pietro Parolari a novembre – la Farnesina lo aveva già comunicato mesi fa.

Oggi il sito ‘Viaggiare sicuri’ è stato aggiornato, raccomandando agli italiani in Bangladesh la “massima prudenza, in particolare nei luoghi abitualmente frequentati da stranieri e di limitare gli spostamenti, soprattutto a piedi, allo stretto necessario”.

Infatti, aggiunge, “in considerazione della presenza nel Paese di formazioni di ispirazione jihadista, non si può escludere il rischio di possibili ulteriori atti ostili”.

E, naturalmente, quanto accaduto a Dacca sta facendo riconsiderare più in generale le misure di sicurezza per gli italiani presenti in Paesi a rischio, non tutti coperti dalla rete fissa degli agenti dell’Aise. Proprio il servizio segreto esterno potrebbe così aumentare – compatibilmente con le carenze nella pianta organica determinate negli ultimi anni dalla spending review – i propri operativi all’estero, specie nelle nazioni più delicate sotto il profilo della minaccia jihadista.

Ultima ora

13:37Schulz, ‘mi batto per parità, a casa stiro e lavo i panni’

(ANSA) - BERLINO, 26 MAR - A casa è in grado di lavare i panni, stirare e rifare - bene - i letti. E in Germania, se diventasse cancelliere, si impegnerebbe subito per le pari opportunità. Martin Schulz, candidato dell'SDP alla guida della Germania contro Angela Merkel, ne ha parlato con la Bild am Sonntag, che gli ha chiesto delle priorità dei suoi primi 100 giorni, se vincesse, e di qualche abitudine domestica. "Affronterei subito due cose, un riconoscimento per un'Ue più forte e l'eliminazione di una delle più grandi ingiustizie: il fatto che le donne guadagnano meno degli uomini", ha detto. Schulz risponde anche sulle sue attitudini casalinghe: "So lavare i panni, con tutte le fasi del lavaggio, e so stirare. E mi viene davvero bene fare i letti. Ovviamente spalo la neve, e porto la spazzatura" mentre la cucina non è il suo forte. "Quando si dice 'cucina papà' viene consultata la lista di tutti i ristoranti della città". Come vede la candidatura sua moglie Inge? "E' molto sobria, mi dice di restare coi piedi a terra".

13:37F1:Australia, Sticchi ‘orgogliosi per Ferrari e Giovinazzi’

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - "Il successo della Ferrari e di Vettel e la grande prestazione di Antonio Giovinazzi al debutto in Formula 1, tingono la Formula 1 con i colori del tricolore''. Il presidente dell'Aci, Angelo Sticchi Damiani, saluta così la grande giornata per i motori del Bel Paese con la vittoria della Ferrari e il ritorno di un pilota italiano in Formula 1. ''Siamo felici per la vittoria della Ferrari tutta italiana fortemente voluta da Sergio Marchionne e orgogliosi per la prestazione di Giovinazzi e per il lavoro svolto dall'Automobile Club d'Italia a favore non solamente del pilota pugliese ma anche di tanti altri talenti dell'automobilismo tricolore. In questo momento - aggiunge il numero uno dell'Aci - credo vada sottolineato l'enorme sforzo che, ormai da anni, Automobile Club d'Italia sta facendo per riportare il nostro paese ad essere protagonista assoluto del Campionato del Mondo di Formula 1''.

13:32Iran: sanzioni a 15 aziende Usa, sostengono terrorismo

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - L'Iran ha deciso sanzioni nei confronti di 15 aziende statunitensi accusandole di "sostegno al terrorismo" e a Israele. Lo riferisce al Arabiya.

13:16Pronta la Dallara di Cetilar Villorba Corse per Le Mans

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - La location di "Piazza dei "Miracoli" a Pisa è stata l'ineguagliabile cornice della presentazione del team Cetilar Villorba Corse e della Dallara P217 che affronteranno la prossima 24 Ore di Le Mans. Una squadra tutta italiana che sotto una benaugurante pioggia ha svelato i programmi sportivi 2017 e il prototipo di classe LMP2 con la quale sarà impegnata nella più celebre e leggendaria gara di durata e nell'intero campionato internazionale European Le Mans Series. Il team principal Raimondo Amadio e i piloti Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Andrea Belicchi hanno tolto il velo alla nuova sportscar al fianco dello stesso costruttore Giampaolo Dallara e alla presenza del primo cittadino di Pisa Marco Filippeschi. Proprio Dallara ha sottolineato durante la presentazione: "Senza dubbio è una magnifica squadra, con dei bravi piloti e un team di alto livello. Guardiamo con fiducia a Le Mans e credo che torneremo sorridenti".

13:08Incidenti stradali: fugge alt e travolge passanti, 5 feriti

(ANSA) - PISA, 26 MAR - Un auto con a bordo tre persone è fuggita, la scorsa notte intorno alle 4, all'alt intimato dalla polizia, in Lungarno Mediceo a Pisa. Nella sua corsa la vettura si è ribaltata finendo contro un palo della luce e ha travolto due passanti, secondo quanto riferito dalla polizia stradale, un italiano e un peruviano, che sono stati soccorsi e ricoverati. Feriti lievemente i tre occupanti dell'auto, alla guida un cittadino marocchino e i due passeggeri, un connazionale e una donna italiana. L'investitore, ha spiegato la polstrada, è stato denunciato per lesioni causate da incidente stradale ed è stato sottoposto ad alcoltest. I due passanti, per i quali in un primo momento si sono temuti danni gravi, hanno riportato ferite guaribili in 35 e 40 giorni. Non sono in pericolo di vita. L'auto con a bordo i tre è stata intercettata da una volante della polizia stradale e da una della questura. Sul posto anche i vigili del fuoco per rimuovere l'auto e soccorrere i feriti.

13:06Carceri: arrestato detenuto evaso da carcere Frosinone

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - I Carabinieri di Caserta hanno arrestato il detenuto evaso il 18 marzo dal carcere di Frosinone. Il suo compagno di cella, che aveva tentato anche lui la fuga, era rimasto ferito nel tentativo di scavalcare il muro di cinta del carcere. Sono tutt'ora in corso le indagini per accertare eventuali complici dell'evasione. L'uomo è stato rintracciato ed arrestato dai carabinieri a Recale (Caserta) suo paese d'origine. Qui era tornato dopo la fuga rocambolesca dall'istituto penitenziario del Lazio.

12:58F1: Morandi festeggia Vettel, su Fb con modellino Ferrari

(ANSA) - BOLOGNA, 26 MAR - La vittoria della 'Rossa' sul circuito di Melbourne, nel Gran Premio d'Australia, fa esultare anche Gianni Morandi che sulla sua pagina Facebook, seguita da quasi 2 milioni e mezzo di persone, pubblica una sua foto con in mano il modellino di un'auto, da strada, del Cavallino Rampante. 'La Ferrari di Vettel ha vinto - scrive nel post che accompagna la foto -. Mi sono comprato subito una Ferrari anch'io!. Tanti i commenti alla foto. Il primo dei quali ironico sulla grandezza delle mani del cantante. "In realtà la Ferrari è vera - scherza una fan - è che nella tua mano sembra piccola'". Pronta la replica dell'artista bolognese: "una mano come garage...Un abbraccio".

Archivio Ultima ora