Unicef, 250 mln di ragazzi crescono fra guerre e conflitti

(ANSA) – ROMA, 5 LUG – Sedici milioni di bambini sono nati lo scorso anno in aree in conflitto, 250 milioni di ragazzi e ragazze nel mondo crescono in aree di crisi. Lo sottolinea l’Unicef precisando che “dalla Seconda guerra Mondiale, mai come oggi così tanti bambini subiscono le conseguenze di conflitti, crisi e disastri naturali”. Inoltre molti bambini sono esposti a rischi di disastri naturali come siccità, inondazioni e epidemie. Allo stesso tempo la complessità e la durata delle emergenze sono aumentate ovunque, in Afghanistan, Siria, Yemen o Sudan.

Condividi: