Rio 2016, è corsa contro il tempo sotto al Corcovado

Pubblicato il 06 luglio 2016 da ansa

Un'immagine di come apparirà la location olimpica

Un’immagine di come apparirà la location olimpica

ROMA. – Un mese a quella che, visto lo scenario naturale, era stata presentata come l’Olimpiade più bella della storia. Sotto il Cristo del Corcovado i problemi non sono stati risolti e a Rio de Janeiro è corsa contro il tempo.

E’ cominciato il countdown in attesa della cerimonia di apertura del 5 agosto al Maracanà, quando l’ultimo tedoforo accenderà la fiamma del tripode. L’onore dovrebbe toccare a Pelè, se supererà l’handicap, agli occhi di chi deve decidere, di non essere mai stato atleta olimpico. Nota curiosa è che poi il braciere olimpico non rimarrà nello stadio carioca, ma verrà spostato in un punto ancora tenuto segreto del centro della metropoli.

Gli impianti delle gare sono praticamente pronti, comprese le strutture mobili sulla spiaggia di Copacabana per il beach volley, mentre la linea 4 della metropolitana dovrebbe (il condizionale è d’obbligo) essere inaugurata l’1 agosto anche se non arriverà fino al Parco Olimpico di Barra da Tijuca.

Del resto il Brasile, e Rio in particolare, rimane la terra del ‘dia dia’, quindi si procede a vista, giorno per giorno complice la pesante recessione economica in atto, cercando di fare il possibile per evitare gli imprevisti. Il tutto tenendo presente che lo stato di Rio, in pratica la regione carioca, è in bancarotta e quindi gli ultimi contributi finanziari dovranno arrivare direttamente dal governo federale.

Di sicuro c’è che nessuno degli obiettivi di risanamento ambientale che erano tra i punti forti del dossier che valse i Giochi alla ‘Cidade Maravilhosa’ verrà rispettato. Niente risanamento delle acque della baia di Guanabara, dove si svolgeranno le gare di vela. Qualcosa è stato fatto, visto che il lavoro delle 7 stazioni ecologiche hanno fatto salire dal 16 al 48% il tasso di acque definibili ‘pulite’, ma si è rimasti lontani dall’obiettivo dell’80% garantito a suo tempo al Cio.

Lo stesso discorso vale per la Lagoa Rodrigo Freitas, suggestivo campo di gara del canottaggio: avrebbe dovuto diventare balneabile, invece c’è augurarsi che nessun atleta cada in acqua. Durante le gare della preolimpica dello scorso anno si sentirono male in due.

Ancora peggio va la laguna di Jacarepaguà che lambisce il Parco Olimpico e dove si scaricano i liquami delle fogne della zona ovest della città. Nel settembre del 2015 una tonnellata di pesci morti fu tirata fuori da queste acque, e se la cosa si ripetesse durante i Giochi la figuraccia sarebbe planetaria: per questo gli organizzatori tremano.

Ma nonostante tutto l’attesa cresce, così come la corsa all’acquisto dei biglietti che finora non aveva dato i risultati sperati, a parte quelli per la cerimonia d’apertura e per le partite della Selecao di calcio e pallavolo.

Ma l’apertura di alcuni punti vendita dei ticket olimpici in zone strategiche e shopping center della città, dove questi tagliandi possono anche essere scambiati, ha fatto sì che l’interesse del grande pubblico aumentasse e ora ci si attende buoni, se non ottimi, risultati dal punto di vista delle presenze.

Rimane da risolvere, agli occhi di chi verrà da fuori, il problema del virus Zika, non così sentito dai carioca un po’ perchè ci sono abituati, e quindi sanno anche come prevenire, un po’ perchè quando ci sarà l’Olimpiade sarà inverno e quindi i rischi di contagio si abbasseranno.

Molto più serio sembra invece il problema della sicurezza, rilanciato dalle recenti aggressioni e rapine ai danni di velisti di varie nazionalità che si stavano allenando, o semplicemente passeggiando, in alcune zone della città.

Il governo prevede di risolverlo, come già due anni fa all’epoca dei Mondiali di calcio, con l’impiego massiccio dei militari, e da questo punto promette di non badare a spese anche se i sindacati di polizia hanno già fatto presente che non ci sono più soldi nemmeno per la benzina della auto.

Ma di una cosa il Brasile della Presidentessa Dilma sotto impeachment si dice certo: dimostrerà che non è solo ‘futebol arte’, favelas, samba e Carnevale, ma anche e soprattutto un paese fatto di gente straordinaria.

(di Alessandro Castellani/ANSA)

Ultima ora

18:57Champions: Asamoah, per vincerla bisogna battere chiunque

(ANSA) - TORINO, 12 DIC - "Il Tottenham è solido, difende bene e ha battuto squadre forti nel girone". Questo il punto di vista di Asamoah, sul sorteggio di Champions League che ha accoppiato la Juventus contro gli 'Spurs'. "Se vuoi provare a vincere la Champions, devi essere in grado di battere chiunque - sottolinea -. Tutte le squadre sono difficili in Europa".

18:50Spente fiamme in capannone, trovato corpo carbonizzato

(ANSA) - MILANO, 12 DIC - Il cadavere carbonizzato di un uomo è stato trovato, oggi pomeriggio, dai vigili del fuoco, al termine delle operazioni di spegnimento di un incendio divampato in un capannone abbandonato a Baranzate di Bollate, nel Milanese. Al momento non è stato possibile risalire all'identità della vittima, ma i carabinieri, che stanno svolgendo gli accertamenti, ritengono che possa trattarsi di un senzatetto. Il luogo in cui è stato trovato il corpo è un anfratto in cui era stato ricavato un riparo con dei cartoni, una sorta di capanna. Non si esclude nemmeno che le fiamme siano partite proprio da un tentativo maldestro di riscaldarsi accendendo dei materiali infiammabili.

18:43Calcio: Ancelotti in panchina per match solidarietà

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Uefa e Onu hanno annunciato oggi a Ginevra che uniranno le forze per organizzare una partita di solidarietà con il sostegno del Cantone di Ginevra, della città e della Fondazione dello stadio di Ginevra. Il match, che vedrà la partecipazione di due squadre guidate da celebrità del calcio, si giocherà sabato 21 aprile 2018 alle 16. In nome della solidarietà e del riconoscimento dell'importanza dello sport nella società, 'Match for solidarity' è finalizzata a promuovere la pace, i diritti umani e il benessere nel mondo, attraverso gli obiettivi di sviluppo sostenibile stabiliti dalle Nazioni Unite. Il ricavato di questa partita sarà utilizzato per finanziare progetti umanitari e di sviluppo internazionali. Le due squadre, allenate da Carlo Ancelotti e Didier Deschamps, avranno rispettivamente come capitani Luis Figo e Ronaldinho. Gli allenatori e i capitani selezioneranno le proprie squadre nelle prossime settimane. La partita sarà arbitrata da Pierluigi Collina.

18:32Incidenti lavoro, operaio morto a Napoli

(ANSA) - NAPOLI, 12 DIC - Un operaio è deceduto in un incidente sul lavoro, avvenuto in salita Tarsia, nel centro cittadino di Napoli. L'uomo stava lavorando su un terrazzo di uno stabile in Salita Tarsia quando probabilmente ha perso l'equilibrio ed è caduto. La dinamica è in fase di ricostruzione da parte della Polizia di Stato. L'operaio stava ricoprendo il terrazzo con una guaina impermeabile; nella caduta, terminata su un'automobile in sosta, ha trascinato con sé anche la bombola del gas e il cannello bruciatore che stava utilizzando. Forse sul posto c'era anche un collega.

18:25Calcio: Giampaolo, pronti a battaglia in Coppa

(ANSA) - GENOVA, 12 DIC - "Non ci sono partite semplici e gli avversari forti ti stimolano. Ce la giocheremo alla pari". Marco Giampaolo si affida a SampTv per presentare l'ottavo di Coppa Italia contro la Fiorentina di domani. "Alla Coppa ci teniamo anche se - ha spiegato - la formula così concepita è difficile, perché devi vincere fuori casa a Firenze per passare il turno. In ogni caso la rispettiamo come sempre e farò giocare la miglior formazione possibile. Abbiamo recuperato bene rispetto alla partita di sabato alcuni elementi non sono al meglio della condizione. Dovremo farei i conti con alcune assenze. In ogni caso chi scenderà in campo darà battaglia". A Genova sono rimasti Viviano, Quagliarella e Linetty, tutti per motivi fisici "Domattina - aggiunge Giampaolo - farò la valutazione di chi è disponibile. A oggi non ho la minima idea di chi far giocare. La Fiorentina? E' una squadra forte che è cresciuta e arriva a questa sfida dopo i risultati positivi con Lazio e Napoli".

18:23Tetraplegico per tre mesi in autobus a scuola nel milanese

(ANSA) - MILANO, 12 DIC - Tre mesi di tempo perché uno studente tetraplegico di 16 anni, milanese, ottenesse un trasporto adeguato alla scuola che frequenta fuori città, a Corsico. Nel frattempo è stato costretto ad andare sull'autobus accompagnato dalla madre o in auto col padre, perché "il Comune di Milano non ha fornito il mezzo adeguato poiché l'istituto era fuori dal capoluogo lombardo". La denuncia è di Angelo Ciocca, europarlamentare della Lega: "è un episodio davvero spiacevole, sono imbarazzato nel dire che sono dovuto intervenire su un'assenza del Comune chiedendo un intervento della Regione e non mi sembra giusto che un disabile non abbia il trattamento di cui ha diritto". "La Regione nel cuore dell'estate ha trasferito le competenze per i trasporti degli studenti superiori disabili ai Comuni, - ha replicato il Comune -. Purtroppo per la decina di studenti che vanno fuori città il contributo di Regione Lombardia è molto al di sotto del costo del servizio. Quindi il Comune ha avuto bisogno di reperire le risorse".

18:19Serena Grandi a giudizio per fallimento ristorante

(ANSA) - RIMINI, 12 DIC - Serena Grandi è stata rinviata a giudizio per il fallimento, dichiarato nel 2015, della società 'Donna serena srl' che ha gestito il ristorante la 'Locanda di Miranda', nel borgo San Giuliano di Rimini. L'attrice bolognese, 59 anni, all'anagrafe Serena Faggioli, difesa dall'avvocato Christian Guidi, sarà giudicata a partire dal prossimo 12 giugno davanti al Tribunale collegiale. Stando alle accuse, Serena Grandi, in qualità di legale rappresentante della società 'Donna serena' avrebbe distratto parte dei beni strumentali, impiegati presso il ristorante, e sottratto i libri contabili e altra documentazione obbligatoria per legge relativi alla gestione della 'Locanda di Miranda'. La procedura fallimentare della società è ancora in corso davanti al Tribunale fallimentare di Rimini.(ANSA).

Archivio Ultima ora