Berlusconi lascia l’ospedale. Prova dolorosa ma il leader sono ancora io

Pubblicato il 06 luglio 2016 da ansa

Italian former Premier and leader of centre-right Forza Italia party Silvio Berlusconi is discharged from San Raffaele Hospital after his June 14 heart surgery, Milan, Italy, 05 July 2016. Berlusconi had the operation to replace a faulty aortic valve that had threatened his life. ANSA/ DANIEL DAL ZENNARO

Italian former Premier and leader of centre-right Forza Italia party Silvio Berlusconi is discharged from San Raffaele Hospital after his June 14 heart surgery, Milan, Italy, 05 July 2016. Berlusconi had the operation to replace a faulty aortic valve that had threatened his life. ANSA/ DANIEL DAL ZENNARO

ROMA.- “Una prova molto dolorosa”. Seppur indebolito dall’operazione per la sostituzione della valvola aortica e dal mese di degenza al San Raffaele, Silvio Berlusconi non rinuncia a intrattenersi con i giornalisti che lo attendono all’uscita della struttura ospedaliera.

Con accanto il fidatissimo Valentino Valentini, capo della sua segreteria, il leader di Forza Italia racconta quasi stupito le sofferenze che ha dovuto sopportare: “Non credevo di affrontare molto male”.

Il Cavaliere si prepara ora a proseguire il percorso riabilitativo ad Arcore sempre seguito dal personale del San Raffaele. Ed è proprio grazie ai buoni risultati ottenuti con l’inizio della riabilitazione che l’ex capo del governo ha potuto lasciare anticipatamente l’ospedale. E si è concesso, a sorpresa, una breve passeggiata a Villa Gernetto.

Certo, i tempi di ripresa non sono brevissimi, si parla di due mesi, ed il leader di Fi è il primo ad esserne consapevole. Il ritorno a casa però rappresenta un segnale importante per il partito. L’imperativo per Berlusconi resta sempre quello del riposo assoluto senza nessuna possibilità per ora di tornare ai ritmi di lavoro di un tempo.

Le decisioni sono appaltate al direttorio composto dalla famiglia e dai fedelissimi che si occupano di gestire Fi e dettare la linea del capo. Non è sfuggita, in questo quadro, la ‘bacchettata’ di Pier Silvio Berlusconi al premier Matteo Renzi a cui chiede “un po’ meno televisione e più attenzione alla cose da fare”.

I miglioramenti quotidiani intanto consentono al’ex capo del governo di riprendere in mano i dossier ‘più caldi’, che vanno dalla riorganizzazione di Forza Italia alla linea politica in vista di appuntamenti importanti come il referendum di ottobre: “Il sistema congiunto della legge elettorale e della riforma costituzionale potrebbero portare a un governo dei Cinque Stelle”, mette in chiaro l’ex premier che parla di un “tripolarismo pericoloso”.

Che Berlusconi scalpiti per tornare sulla scena non è un mistero, anzi è proprio il Cavaliere a spaziare da temi più politici come le riforme a quelli legati ai suoi interessi come la vendita del Milan. Su una cosa Berlusconi è chiaro e cioè la volontà di tornare sulla scena pubblica per “dare il contributo al Paese”.

Un messaggio rivolto a quanti sia dentro Fi che all’interno del centrodestra ambiscono alla leadership. Sul tema l’ex premier è tranchat: “In Italia c’è una preoccupante carenza di leader. Spero di essere ancora utile agli italiani”.

Insomma, nonostante l’impegno non possa essere più quello di prima, il leader azzurro fa capire di non aver intenzione di farsi da parte, soprattutto pensando all’autunno quando l’esito del referendum potrebbe cambiare il corso della legislatura. Ed è proprio per puntellare la linea di Forza Italia che per giovedì sarebbe in programma ad Arcore una riunione con i due capigruppo Paolo Romani e Renato Brunetta.

Un incontro per fare il punto della situazione e mettere in chiaro che tutta Forza Italia è compatta non solo nel riconoscere la leadership di Berlusconi ma anche nel sostenere la campagna del no al referendum. Questa sera era in programma una riunione dei senatori di Forza Italia che poi si è deciso di rinviare a dopo l’incontro di Romani con il Cavaliere.

Domani invece di senatori azzurri prenderanno parte alla riunione con tutti i loro colleghi dell’area di centrodestra che è all’opposizione (Lega compresa) per discutere di iniziative comuni per la campagna referendaria. Un modo per riallacciare i fili del dialogo che, in particolare con il Carroccio, era ridotto ai minimi termini a causa delle tensioni legate alle elezioni amministrative.

(di Yasmin Inangiray/ANSA)

Ultima ora

10:33F1: Australia, Hamilton vola in prime libere, Raikkonen 5/o

(ANSA) - MELBOURNE, 24 MAR - Lewis Hamilton segna il miglior tempo sulla sua Mercedes nella prima sessione di prove libere del Gran premio d'Australia, prima prova del Mondiale di Formula 1. Nel suo giro più veloce Hamilton ha segnato 1'24"220, quasi sei decimi di secondo più veloce del compagno di squadra Valtteri Bottas. Dietro le due Mercedes si sono piazzate le Red Bull di Daniel Ricciardo e Max Verstapen, poi le Ferrari di Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel.

10:06Brexit: Juncker a Bbc, ‘un fallimento e una tragedia’

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - Il 29 marzo, quando la Gran Bretagna consegnerà a Bruxelles la lettera che dà l'avvio alla Brexit, il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker sarà "triste" perchè l'uscita di Londra dall'Ue "è una tragedia, un fallimento e una tragedia". Lo stesso Juncker lo ha detto alla Bbc in una lunga intervista che andrà in onda oggi. L'emittente ne ha anticipato alcuni brevi stralci.

09:42Terremoto: Marini, Parlamento Ue a Norcia è vicinanza gente

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 24 MAR - "Oggi a Norcia si riunisce la presidenza del Parlamento europeo (presidente, vicepresidenti e presidenti del gruppo politici) nell'ambito delle cerimonie per il 60/O anniversario dei Trattati di Roma. È un gesto simbolico e di vicinanza delle istituzioni europee alla nostra gente colpita dal sisma": è quanto scrive questa mattina sul proprio profilo facebook, Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria. Secondo la quale "dobbiamo ricostruire ciò che il terremoto ha distrutto e lacerato, sostenere la forza resiliente della popolazione, ma anche ricostruire il progetto europeo che ha bisogno della fiducia e del consenso dei cittadini". Marini sarà a Norcia, assieme agli altri presidenti di Regione colpite dal sisma, per accogliere i parlamentari europei, con il presidente Antonio Tajani. Gli esponenti del Parlamento europeo al termine dei lavori visiteranno la città di San Benedetto, recandosi davanti alla Basilica quasi completamente distrutta dal sisma. (ANSA).

08:55Trump: Senato conferma Friedman ambasciatore Usa in Israele

(ANSA) - WASHINGTON, 24 MAR - Il Senato degli Stati Uniti ha confermato la nomina avanzata dal presidente Donald Trump di David Friedman come ambasciatore americano in Israele, nonostante le critiche espresse dai democratici. I senatori hanno approvato la nomina con 52 voti favorevoli e 46 contrari. Friedman, avvocato di New York molto legato a Trump che e' stato suo cliente, e' noto per la sua posizione a sostegno degli insediamenti israeliani e contraria alla creazione di uno Stato palestinese.

08:51Trump: Casa Bianca spinge per voto oggi contro Obamacare

(ANSA) - WASHINGTON, 24 MAR - La Casa Bianca insiste affinche' si voti già oggi sulla legge che dovrebbe sostituire l'Obamacare, dopo che la Camera del Congresso Usa ha deciso di rimandare il voto previsto nelle scorse ore, attribuito da più parti al fallimento dell'ennesimo pressing del presidente Donald Trump e dello speaker Paul Ryan sui membri del Congresso repubblicani riluttanti. Eppure fino all'ultimo momento il portavoce della Casa Bianca si era detto certo che il voto ci sarebbe stato e fiducioso che il testo sarebbe passato, ma questa volta Trump non sembra essere stato capace di 'chiudere l'affare', almeno per ora: stando ai media l'amministrazione ha lanciato un ultimatum ai leader repubblicani al Congresso affermando che "la trattativa e' chiusa" ed esortando al voto già nelle prossime ore, con le pressioni protrattesi fino a tarda sera in incontri a porte chiuse a Capitol Hill, alla presenza anche dei più stretti collaboratori di Trump, dal suo stratega Steve Bannon al chief of staff Rience Priebus.

01:33Calcio: Mondiali 2018, Colombia-Bolivia 1-0

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - La Colombia ha battuto la Bolivia 1-0 in una gara valida per le qualificazioni mondiali dell'America del sud. Decide la rete su rigore dell'attaccante del Real, James Rodriguez, al 38' del secondo tempo. Si fa male invece Muriel: il giocatore della Samp è stato infatti costretto a uscire per un infortunio dopo mezzora di gioco.

00:41Iraq: tv curda, almeno 200 uccisi in raid a Mosul

(ANSA) - BEIRUT, 23 MAR - La televisione curdo-irachena Rudaw afferma che almeno 200 persone, la maggior parte civili, sono state uccise in raid aerei nell'ovest di Mosul ancora controllato dall'Isis. L'emittente non precisa se i raid siano stati compiuti dall'aviazione irachena o da jet della Coalizione internazionale a guida Usa, che appoggia l'offensiva lealista con pesanti bombardamenti. La settimana scorsa l'ong Osservatorio iracheno per i diritti umani aveva parlato di almeno 299 civili già uccisi dai raid della Coalizione a guida americana a Mosul ovest da febbraio, quando ha avuto inizio l'offensiva governativa per strapparla allo Stato islamico. L'inviato di Rudaw a Mosul, Hevidar Ahmed, ha detto che i raid hanno colpito il quartiere di Al Jadida e fino a 230 persone potrebbero essere state uccise. Di queste, 130 si trovavano in un solo edificio e 100 in un altro.

Archivio Ultima ora