Obama, in campo per Clinton. Effetto Brexit negli States

Pubblicato il 06 luglio 2016 da redazione

obama-clinton

Flavia Romani

NEW YORK – L’FBI assolve Hillary Clinton e immediatamente il presidente della Repubblica, Barack Obama, incorona l’ex First Lady e scende definitivamente in campo al suo fianco.

Il capitolo del “mail-gate”, che aveva procurato tanti dolori di testa alla candidata democratica e che era stato abilmente strumentalizzato da Donald Trump e dai suoi seguaci per cercare di distruggere la reputazione dell’avversaria nella corsa alla “Casa Bianca”, è stato ufficialmente archiviato.

L’FBI ci ha messo sopra una pietra definendo quello di Clinton “un comportamento negligente” ma nel quale non è stato ravvisato “nessun reato”. Ovviamente, il magnate del mattone ha subito gridato allo scandalo. E sottolineato che l’assoluzione, senza se e senza ma, della sua avversaria è la dimostrazione lampante della corruzione che impera nel “sistema” che promette di pulire e rendere limpido.

Quella della Carolina del Nord, per il momento, è stata la manifestazione più importante organizzata dalla candidata democratica fino ad oggi. Il presidente Obama già le aveva dato il suo endorsement. Ma, in questa occasione, il primo capo di Stato afroamericano l’ha voluto sottolineare non solo salendo egli stesso sul palco a Charlotte a fianco del suo ex Segretario di Stato ma anche concedendole di salire sull’Air Foce One, l’aereo presidenziale. Insomma, quasi a voler consegnarle prematuramente il testimone.

Il presidente Obama, poi, dal palco ha assicurato che non vi è in questo momento negli States una miglior candidata alla quale affidare le sorti del Paese.

– Sono con lei – ha ribadito -. Sono qui in Carolina del Nord perché credo in Hillary Clinton e voglio che anche voi ci crediate. Aiutatela a farla diventare il prossimo presidente.

Ha quindi sottolineato che “la scelta è tra due visioni molto diverse del futuro dell’America”.
– Non è semplicemente la scelta tra destra e sinistra – ha precisato – Ma tra un passato immaginario e il futuro. E Hillary non ha paura del futuro. La presidenza non è un “reality show” – ha ripetuto – Clinton è determinata e onesta. E’ in politica per gli stessi motivi per i quali ci sono io: per migliorare la vita delle persone.

Trump, intanto, continua a perdere terreno. Dopo essere stato nel Top dei sondaggi e aver visto la sua candidatura crescere come la schiuma, pare aver iniziato la parabola discendente. I suoi discorsi radicali cominciano a stancare. Sicuramente non accendono più l’entusiasmo dell’americano ultra-conservatore.

In particolare, di alcune fasce di agricoltori, allevatori o esponenti della classe media bassa fino a ieri permeabile ai discorsi populisti in cui si ricorda la grandezza della nazione e si promette di restituirla agli antichi splendori.

Parallelamente alla campagna elettorale, gli analisti, dopo lo shock iniziale, cercano di capire quali possano essere realmente gli effetti del Brexit negli “States”. E come l’avvenimento politico che ha scosso le fondamenta dell’Unione Europea possa incidere sul futuro dei candidati. Per il momento, pare evidente che le conseguenze siano almeno due.

Da un lato, le ripercussioni che ormai tutti considerano inevitabili – leggasi, svalutazione della sterlina, stagnazione dell’economia inglese, sussulti nel suo sistema finanziario, incremento della disoccupazione nell’isola– potrebbero promuovere l’“effetto boomerang” nella campagna di Trump, che ha difeso la Brexit e che, con i suoi discorsi populisti, caldeggia la tesi del protezionismo e della xenofobia cavalcando i sentimenti nazionalisti degli americani. D’altronde protezionismo, xenofobia, nazionalismo sono gli stessi sentimenti che hanno provocato la Brexit.

Dall’altro, la Brexit potrebbe contagiare i mercati americani, frenare la crescita dell’economia e bloccare l’incremento dell’occupazione. Ciò, alle porte delle elezioni presidenziali, darebbe a Trump nuovi argomenti. La Brexit, quindi, si potrebbe trasformare in una spinta importante alla candidatura del Tycoon capace di catapultarlo alla “Casa Bianca”.

Per il momento, comunque, l’unica cosa certa è che, dopo il Referendum in Gran Bretagna, tutti si chiedono se effettivamente vi sarà un effetto dominò e se i movimenti degli euroscettici riusciranno a distruggere l’Unione Europea che ha assicurato oltre 70 anni di pace in un continente che era dilaniato dalle guerre. Gli americani si chiedono anche quale paese, dopo l’uscita del Regno Unito , potrà sostituire l’Inghilterra come ponte sicuro tra Gli Stati Uniti e l’Europa.

Certo, come ha affermato il premio Nobel Paul Krugman, non tutto sarà negativo con la Brexit. L’economista è convinto che vi potranno anche essere effetti positivi. Ad esempio, l’uscita della Gran Bretagna favorirebbe la lotta al riciclaggio, all’evasione fiscale e alla speculazione bancaria. Stando agli esperti, Londra, fino a ieri, esercitava un effetto negativo in tal senso.

Inoltre, la Brexit potrebbe provocare un riaccomodo negli assetti finanziari di non poche multinazionali che, oggi, hanno la propria sede a Londra. Queste potrebbero decidere, e quasi sicuramente lo faranno, di trasferire le sedi principali in altri paesi dell’Unione. Favorite potrebbero essere la Germania, la Francia, l’Olanda e, più in generale, le economie del nord Europa.

Ultima ora

12:56Italia Team: accordo campus preolimpico azzurri a Tokyo 2020

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - Il Vice Segretario Generale del CONI, e Responsabile della Preparazione Olimpica, Carlo Mornati ha firmato oggi - nella sede dell'Ambasciata italiana a Tokyo - un memorandum d'intesa tra il Coni, la Prefettura di Saitama, la città di Tokorozawa e l'Università di Waseda per l'utilizzo di un Campus dell'ateneo destinato a ospitare gli atleti azzurri e a favorirne la preparazione alla vigilia dei Giochi di Tokyo 2020. Gli atleti potranno dunque usufruire della prestigiosa area di Tokorozawa, dotata di campo di atletica e piscina olimpionica, rara e speciale combinazione nei dintorni di Tokyo. "Abbiamo scelto Waseda -ha detto Mornati- perché é una eccellenza unanimemente apprezzata". Il Governatore di Saitama, Kiyoshi Ueda ha detto "siamo contenti di dare il benvenuto agli atleti italiani". Masato Fujimoto, Sindaco di Tokorozawa: "Siamo onorati che il CONI e l'Italia abbiano scelto la nostra città". Kamata Kaoru, Presidente di Waseda University: "felici di questo accordo. L'Italia é uno dei partner più importanti per la nostra Università che è anche legata anche alla Sapienza di Roma. Waseda ha sempre incoraggiato la partecipazione olimpica degli atleti e vanta una grande tradizione in questo campo con 56 medaglie conquistate. Daremo massimo supporto all'Italia per la preparazione ai Giochi". Yoshiro Mori, Presidente del Comitato Organizzatore dei Giochi di Tokyo: "Questo accordo rinsalda i legami tra Italia e Giappone. Waseda ha un rapporto profondo con l'Italia e con lo sport, fattore molto apprezzabile. Spero che l'intesa favorisca ancora di più le relazioni tra i Paesi e auguro le migliori fortune alla squadra olimpica italiana".(ANSA).

12:55Senato verso cambio Regolamento, astensione non voto contro

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - L'astensione non sarà più considerata voto contrario. Lo prevede la bozza di riforma del Regolamento del Senato che l'ANSA è in grado di anticipare. Messe a punto dal Comitato ristretto della Giunta di Palazzo Madama, le nuove regole, che ora dovranno passare al vaglio della Giunta e dell' Aula, puntano a uniformare le norme che disciplinano l'attività delle due Camere. Ma quella sull'astensione non è l'unica novità. Sono previste anche misure per ridurre i tempi di discussione in Aula e per impedire la proliferazione dei gruppi. Solo i partiti che si sono presentati alle elezioni potranno costituirsi in gruppi o singolarmente o come coalizione alla quale hanno aderito al momento del voto. E sempre che abbiano 10 componenti. Ma non si potranno più formare gruppi nel corso della legislatura a meno che non si tratti di fonderne di già esistenti. Chi si vorrà svincolare potrà accedere solo al Misto. Unica eccezione è prevista per le minoranze linguistiche: potranno costituire gruppi di 5 senatori.

12:45Truffe assicurazioni con incidenti simulati, 77 indagati

(ANSA) - FIRENZE, 19 OTT - Scoperta dai carabinieri un'organizzazione criminale specializzata nelle frodi alle assicurazioni attraverso incidenti stradali simulati. 77 le persone indagate a vario titolo, alle quali nei giorni scorsi è stato notificato l'avviso di conclusione indagini. Ai vertici del presunto gruppo criminale, con base logistica a san Casciano Val di Pesa (Firenze), un medico, un carrozziere, un perito assicurativo e un artigiano albanese, i soli ai quali viene contestato il reato di associazione per delinquere. Secondo quanto accertato dai militari, coordinati dal pm fiorentino Tommaso Coletta, dal luglio del 2012 al febbraio 2015 sarebbero state messe a segno 51 frodi, per un ammontare complessivo di 260 mila euro, tra rimborsi per i danni ai veicoli e liquidazioni di quelli alle persone. Tra gli indagati anche un avvocato di Firenze, al quale sono contestate due truffe, una tentata e una consumata, un medico di Prato e uno di Firenze, che attraverso l'esecuzione di accertamenti diagnostici contribuivano a rendere credibili le lesioni denunciate dalle persone coinvolte nei falsi incidenti. Le indagini sono partite alle fine del 2014 dagli accertamenti svolti su una tentata estorsione messa in atto da parte di tre persone di origine kosovara nei riguardi di un connazionale. (ANSA).

12:42Calcio: Messi fa 100 in Europa, Ronaldo lo precede di 13 gol

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - Con il gol di ieri sera all'Olympiacos, nel Camp Nou di Barcellona, Leo Messi si è portato a quota 100 marcature nella classifica di tutti i tempi delle coppe europee. L'argentino è entrato a vele spiegate nel 'club dei centenari' ma, rispetto a Cristiano Ronaldo che lo precede al comando con 113 reti, ha però totalizzato 122 presenze, contro le 151 del rivale portoghese. L'attaccante del Barcellona ha realizzato 97 reti in Champions League e tre nella Supercoppa europea, secondo quanto riporta il sito dell'Uefa. Messi segnò il primo gol contro il Panathinaikos il 2 novembre 2005 e risulta il secondo miglior marcatore non europeo (Didier Drogba è arrivato a 50 gol). La coppia Ronaldo-Messi precede Raul Gonzalez con 76 gol in 158 partite e Pippo Inzaghi, fermo a 70 centri, ma in 114 presenze. In classifica anche Alessandro Del Piero con 53 reti in 129 presenze. (ANSA).

12:41Riciclaggio: Rischiano processo Re delle slot e Fini

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - Chiusura dell'inchiesta su una presunta attività di riciclaggio e possibile richiesta di rinvio a giudizio del Re delle slot machine Francesco Corallo, dell'ex leader di An Gianfranco Fini, della compagna Elisabetta Tulliani, il fratello di quest'ultima, Giancarlo e il padre Sergio. La procura di Roma ha notificato il relativo avviso agli indagati. Si tratta della procedura che prelude alla richiesta di processo.

12:35Puigdemont a Rajoy, indipendenza se repressione

(ANSA) - BARCELLONA, 19 OTT - "Se prosegue la repressione e l'assenza di dialogo il Parlament potrà procedere se lo ritiene opportuno a votare la dichiarazione formale di indipendenza che non è stata votata il 10 ottobre": lo afferma il presidente catalano Carles Puigdemont nella risposta all'ultimatum del premier spagnolo Mariano Rajoy scaduto alle 10 questa mattina, riferisce La Vanguardia online.

12:30G7 Ischia: manifestanti in corteo nel centro di Napoli

(ANSA) - NAPOLI, 19 OTT - Un corteo di manifestanti, aderenti a centri sociali e a movimenti antagonisti, si è svolto da piazza Municipio a Calata Porta di Massa, a Napoli. Un centinaio in tutto gli attivisti che ora, dopo i controlli da parte delle forze dell'ordine, si stanno imbarcando su un traghetto per raggiungere l'isola di Ischia (Napoli) dove sfileranno in una manifestazione corteo in occasione del vertici dei ministri dell'Interno del G7.

Archivio Ultima ora