Brexit: sterlina a picco, tremano i fondi immobiliari

Pubblicato il 06 luglio 2016 da ansa

sterlina

ROMA. – La sterlina crolla sotto gli 1,28 dollari, in quella che qualcuno definisce una ‘terra di nessuno’, e tre fondi immobiliari di statura globale congelano gli investitori di fronte alla fuga da uno dei pilastri dell’economia britannica.

A meno di due settimane dal referendum che ha decretato la ‘Brexit’, l’addio della Gran Bretagna all’Ue continua a creare scossoni preoccupanti, mentre la politica interna è in una situazione talmente caotica da lasciare quasi interamente alla banca d’Inghilterra il ruolo di pompiere.

Il governatore Mark Carney è intervenuto ieri, ma senza riuscire a sgombrare dal campo i timori dei mercati, come dimostra il cambio della sterlina a nuovi minimi di 31 anni, sceso brevemente fin sotto gli 1,28 dollari. Timori economici, di fronte alla probabile recessione destinata a protrarsi almeno per tutto il secondo semestre di quest’anno. Ma anche e soprattutto timori di carattere finanziario.

Di fronte alla corsa di molti investitori a chiedere il rimborso nelle proprie quote, M&G Investments, Aviva Investors e Standard Life Investments hanno sospeso le contrattazioni dei loro fondi sulle proprietà commerciali, congelando di fatto asset per un valore 11,9 miliardi di dollari.

Le motivazioni addotte bastano a far tremare i polsi: una “mancanza di liquidità immediata” per Aviva, un forte rialzo dei rimborsi causa “incertezza” per M&G. Nella realtà, ciò che spaventa i mercati, tenendo pressione sulla Borsa di Londra anche oggi negativa (-1,25%), è il rischio che si inneschi un circolo vizioso, con le richieste di rimborso degli investitori esteri, preoccupati dal crollo della sterlina e dal futuro della City, in grado di costringere i fondi a una liquidazione a prezzi da ‘svendita’: ci vuole tempo a vendere proprietà commerciali in piazze come quella di Londra dopo il referendum del 23 giugno. Una spirale che a sua volta farebbe crollare i prezzi.

E’ il rischio di un effetto domino, con cui Carney sta lottando a suon di promesse di politica monetaria ultra-espansiva. Una situazione che a detta di qualche investitore americano assomiglia drammaticamente ai mesi che precedettero il disastro finanziario del 2008 culminato con il collasso di Lehman Brothers. Allora le scosse telluriche pre-crisi partirono dagli hedge fund della defunta Bear Stearns.

La Gran Bretagna non sembra vicina a quei livelli di rischiosità finanziaria, ma altri fondi immobiliari, come quelli di Aberdeen, stanno a guardare con preoccupazione e cercano di far fronte alla liquidità richiesta dai clienti.

Nessuno sa esattamente cosa succederà al mercato immobiliare inglese, che fa parte della spina dorsale dell’economia, dopo il divorzio con Bruxelles e il crollo, in una manciata di giorni, della sterlina del 15% e della Borsa del 10%. Nessuno sa cosa faranno delle loro case milionarie gli sceicchi arabi, i magnati russi, gli investitori cinesi o americani, o, peggio, del loro quartier generale londinese i super-manager delle multinazionali e della finanza di fronte al territorio sconosciuto in cui la Gran Bretagna sembra essersi avventurata.

(di Domenico Conti) (ANSA)

Ultima ora

15:09Berlusconi, a due anni da Expò Italia piagata da siccità

(ANSA) - ROMA, 24 LUG -"Sono trascorsi solo due anni da quello straordinario evento dell'Expo 2015 che da Milano mise al centro dell'attenzione mondiale il ruolo economico e sociale dell'agricoltura nella sfida per la sicurezza alimentare e la qualità del cibo. Oggi a solo due anni di distanza l'Italia è piagata dalla siccità. Il governo agisca con tempestività per proteggere questo prezioso patrimonio con aiuti straordinari, avviando un confronto serio con le autorità europee". Lo afferma il presidente di FI Silvio Berlusconi.

14:51Incendi: con maestrale allerta massima in tutta la Sardegna

(ANSA) - CAGLIARI, 24 LUG - E' allerta da codice rosso in quasi tutta la Sardegna per il rischio incendi. Il vento di maestrale che sta battendo l'Isola, provenendo da Nord Ovest, ha fatto scattare il piano operativo della Protezione civile regionale. Dalla Gallura al Marghine, passando per Nuorese, Ogliastra e Campidano, sono diverse le zone che vengono monitorate dalla macchina antincendio, pronta a schierare, in caso di necessità, la flotta aerea regionale e nazionale. Nel frattempo, proprio a causa del forte vento di maestrale, si complicano le operazioni di spegnimento di un vasto incendio che si è sviluppato nella Valle della Luna, a Santa Teresa di Gallura. (ANSA).

14:48Calcio: Ancelotti, sono sicuro che Vidal rimarrà al Bayern

(ANSA) - ROMA, 24 LUG - "Ho piena fiducia in Vidal. Girano molte voci, ma io conto su di lui al 100%". Carlo Ancelotti, allenatore del Bayern Monaco, approfitta di una conferenza stampa a Singapore per dire la sua sul caso di mercato che riguarda il suo centrocampista cileno, inseguito da Inter e Manchester United. "Sono sicuro che rimarrà con noi", ha aggiunto Ancelotti.

14:37Scherma: Mondiali, fiorettiste avanti

(ANSA) - ROMA, 24 LUG - L'Italia accede alle semifinali della prova di fioretto a squadre femminile ai Mondiali di scherma di Lipsia. Entrate in gara direttamente ai quarti, Alice Volpi, Martina Batini e Camilla Mancini hanno battuto il Giappone per 45-25.

14:35Charlie: oggi e domani nuove udienze Alta Corte di Londra

(ANSA) - LONDRA, 24 LUG - A Londra inizia oggi una nuova udienza sul caso del piccolo Charlie Gard. Il giudice dell'Alta Corte ha fissato due giorni di audizioni per esaminare nuovi elementi per stabilire se il bimbo affetto da una malattia rara vada trasferito negli Stati Uniti per tentare una terapia alternativa, come chiedono i genitori. Nei giorni scorsi uno specialista americano era volato a Londra, dove Charlie è ricoverato, per visitare il bambino. I medici dell'ospedale, il Great Ormond Street, restano dell'avviso che un nuovo trattamento sarebbe inutile a causa dei gravi danni al cervello e che quindi sarebbe meglio staccargli la spina.

14:34Calcio: Serie B, il 31 luglio assemblea di Lega

(ANSA) - ROMA, 24 LUG - Assemblea elettiva, lunedì 31 luglio alle ore 13 (in seconda convocazione) presso la sede milanese di via Ippolito Rosellini 4, per la Lega di Serie B. All'ordine del giorno, fa sapere la stessa Lega, vi sono dunque le elezioni del presidente e dei consiglieri.

14:27Calcio: Torino, guaio muscolare per Belotti

(ANSA) - TORINO, 24 LUG - Problemi muscolari per Andrea Belotti nel ritiro del Torino, a Bormio. L'attaccante granata ha terminato anzitempo l'allenamento e sarà sottoposto ad accertamenti per stabilire l'esatta entità dell'infortunio. Potrebbe trattarsi soltanto di un affaticamento. Stesso problema per Alex Berenguer, lo spagnolo che il club ha soffiato al Napoli e che ieri è stato protagonista di una buona prestazione all'esordio in amichevole contro il Renate. Anche le sue condizioni andranno valutate nelle prossime ore.

Archivio Ultima ora