Calcio: Messi ricorre a Tribunale Supremo Spagna

(ANSA) – MADRID, 7 LUG – Lionel Messi e il padre, condannati ieri da un tribunale di Barcellona a 21 mesi per frode fiscale, faranno ricorso al Tribunale Supremo spagnolo contro la condanna: lo hanno reso noto i legali Enrique Bacigalupo e Javier Sanchez Vera, citati dalla stampa catalana. Secondo i legali, la sentenza contro il campione argentino del Barcellona “non è corretta” e ci sono “buone prospettive” che venga ribaltata dalla corte suprema. “La giurisprudenza più recente del Tribunale supremo sulla tematica sollevata nel caso Messi sembra dare ragione alle tesi della difesa”. Nel processo i legali di Messi hanno affermato che il giocatore non era al corrente delle operazioni finanziarie affidate da suo padre a uno studio legale specializzato nella gestione dei diritti di immagine dei calciatori, e che ha pagato immediatamente e senza discutere i 5 milioni di euro di arretrati quando gli sono stati chiesti dal fisco. Il Tribunale Supremo spagnolo dovrebbe pronunciarsi sul ricorso tra circa un anno.

Condividi: