Calcio: Maradona attacca Federazione argentina

(ANSA) – ROMA, 7 LUG – “Sono arrabbiato, perché sono venuto a parlare con Primo Corvaro ma lui ha interrotto l’incontro. Ero qui per parlare di calcio e dei problemi del calcio argentino. Prosegue la mafia ‘grondonista’ che c’è sempre stata, niente è cambiato”. Nel giorno in cui la Federcalcio argentina ufficializza i 18 della squadra olimpica per Rio, Diego Armando Maradona ha incontrato all’Afa (la federazione argentina) Primo Corvaro, delegato Fifa. Un incontro in cui l’ex Pibe de Oro aveva detto di riporre molte speranze, pensando che fosse impossibile soltanto mettere in dubbio la partecipazione ai Giochi dell’Argentina, ma da cui è uscito furioso, accusando Corvaro di non voler fare tabula rasa nella Federcalcio argentina, che anche il presidente Macri ha definito corrotta. “Io – ha detto Maradona – pulizia e trasparenza nella gestione federale, mi rispondevano di superlega a 30 squadre. Non è cambiato niente. Metterò Infantino al corrente di tutto, non so se la Fifa può liberare l’Argentina da questi cialtroni”.

Condividi: