Calcio: ironia Montella, io l’esorcista per il Milan

(ANSA) – MILANO, 7 LUG – Vincenzo Montella conferma la propria personalità nella sua prima conferenza stampa da allenatore del Milan, seduto dove un anno fa di questi tempi Sinisa Mihajlovic sosteneva che sarebbe stato necessario un esorcista se avesse fallito in rossonero. “E infatti sono arrivato io”, ha sorriso Montella, che ha seguito lo stesso percorso del serbo, sulle panchine di Catania, Fiorentina e Samp “Seguo sempre Sinisa, mi auguro che l’anno prossimo lui torni al Milan, così rimango io”, ha scherzato Montella che pregusta il derby con Roberto Mancini. “Quando giocavamo insieme alla Samp, il Mancio arrivava in area, mi aspettava e mi faceva segnare. Spero lo faccia ancora visto che è generoso”, ha ironizzato il tecnico rossonero, protagonista di un’estate intensa in cui è stato anche candidato al ruolo di ct azzurro. “Ero in vacanza in Oriente con mia moglie e i figli. Non ho ricevuto nessuna comunicazione da Tavecchio e da nessun altro della Figc, Dopo le ferie ho saputo della possibilità del Milan, è stata una sorpresa”.

Condividi: