Usa: si muore meno nei Pronto Soccorso, -50% in 15 anni

emergency

WASHINGTON. – Secondo i dati raccolti da una nuova indagine pubblicata su Health Affairs i decessi sono crollati del 48% tra il 1997 ed il 2012. La conclusione dei ricercatori della University of California di San Francisco è che “è molto difficile morire oggigiorno nei Pronto soccorso”.

Solo nel 2011 – spiega il rapporto – le visite alle Emergency Room Usa sono state più di 136 milioni: 40 milioni di queste dipendevano da incidenti, ed il 12% è risultato in una ospedalizzazione. Ma complessivamente, la mortalità tra i pazienti che si recano ai dipartimenti di emergenza dei nosocomi Usa è scesa da 1,48 per ogni 1.000 adulti del 1997, a 0,77 per 1000 nel 2011.

Tra i motividi questi risultati, figurerebbe la diffusione delle cure finali agli ammalati gravi negli hospice, che hanno preso il posto delle corse dell’ultima speranza al Pronto Soccorso.

Condividi: