Grasso, Italia no razzista, punire colpevoli migrante ucciso

(ANSA) – ROMA, 8 LUG – “L’Italia non è razzista, siamo abituati da sempre all’integrazione delle etnie e delle religioni, dobbiamo condannare, esecrare e isolare questi episodi e punire il colpevole per un aggravante che è nel nostro ordinamento giuridico. Vuol dire che si riconosce che il razzismo va punito come un’aggravante, indipendentemente dal fattore colpa”. Lo afferma da Lampedusa il presidente del Senato Pietro Grasso in merito all’omicidio di Emmanuel.

Condividi: