Arresti Gdf: Pizza si avvale facoltà di non rispondere

(ANSA) – ROMA, 8 LUG – Raffaele Pizza, principale indagato nell’inchiesta della procura di Roma su una presunta cricca dedita al riciclaggio, la corruzione e l’influenza di appalti e nomine, si è avvalso della facoltà di non rispondere al gip Maria Giuseppina Guglielmi. Comparso davanti al magistrato nel carcere di Regina Coeli per l’interrogatorio di garanzia, Pizza, come spiegato da uno dei suoi difensori, Antonio Villani, ha scelto di non rispondere. “Era molto provato – ha aggiunto il penalista – e in stato confusionale. Quando sarà in condizione di sostenere un interrogatorio si metterà a disposizione degli inquirenti”. Presente all’atto istruttorio anche l’avv.Michele Montesoro il quale ha dichiarato che “al momento la scelta di non rispondere da parte di Pizza è dettata dall’esigenza di analizzare con più calma l’intero quadro di accuse che gli vengono mosse”. “Pizza – ha concluso – sente l’esigenza di ridimensionare la portata degli addebiti attribuitigli ma questo avverrà successivamente quando sarà sentito dai pm”.

Condividi: