Calcio venezuelano: Vicente Suanno il capitano della corazzata arancione

Pubblicato il 08 luglio 2016 da redazione

Vicente-Suanno



CARACAS – Essere stato nominato capitano della squadra è sempre un onore per ogni atleta. La scelta del capitano rappresenta spesso la manifestazione del rispetto e della fiducia di una squadra nei confronti del suo leader.

Tuttavia, all’onore si aggiunge anche una grande responsabilità. Un capitano deve rendere conto alla squadra dopo una brutta prestazione e deve essere in grado di condurre la squadra nella direzione desiderata. E’ importante che sappia mantenere il controllo nelle situazioni di pressione e che sappia essere il modello di eccellenza per i compagni.

Nel Deportivo La Guaira, in questa nuova era targata Eduardo Saragò, l’onore di indossare la fascia da capitano è stata assegnata a Vicente Suanno. Il centrocampista di origine italiana è sempre stato un pezzo inamovibile nelle squadre allenate dal mister con Dna calabrese: dal Deportivo Italia passando al Deportivo Lara.

In carriera ha indossato le maglie di Deportivo ItalChacao, Unión Atlético Maracaibo, Deportivo Italia, Zamora, Deportivo Lara e Deportivo La Guaira. Adesso assume questa nuova responsabilità con molto orgoglio e tanta voglia di fare bene.

“Assumo questo nuovo ruolo in squadra in una maniera tranquilla sapendo che ho accanto a me persone molto brave che puntano in alto. Secondo me in squadra ci sono diversi capitani. Il solo fatto di essere il leader nel tuo ruolo ti fa diventare capitano. Nel Deportivo La Guaira abbiamo diversi giocatori con queste caratteristiche. Secondo me capitano non è un solo giocatore, ma gli 11 che scendono in campo” confessa Suanno.

I grandi capitani hanno un’innegabile passione per il gioco, per competere e per i loro compagni di squadra. Hanno messo il successo della squadra prima dei propri bisogni e sono veramente interessati del benessere di tutti i membri del team.

Il capitano dunque “si prende cura”: dovrebbe trattare tutti i compagni di squadra con rispetto e riconoscere i contributi di tutti i membri del team. Qualsiasi problema con un compagno di squadra viene gestito in privato e in modo positivo per affrontare la situazione e trovare una soluzione.

Tutte queste doti sono nel bagaglio umano e tattico del giocatore di origine italiana. Suanno ha indossato la fascia da capitano per la prima volta in questa stagione sabato scorso nell’anticipo contro il Mineros. In questa gara il suo Deportivo La Guaira ha pareggiato 2-2 sul difficile campo di Cachamay.

Ma nonostante l’ottimo risultato ottenuto contro una diretta concorrente il centrocampista carica i suoi in vista delle prossime gare. “Noi saremo una squadra che disputerà un campionato in crescendo. In tutti gli aspetti tattici miglioreremo gara dopo gara e in questo modo corregeremo e potenzieremo le nostre virtù” spiega il calciatore che indossa la casacca con il numero 16.

Questo fine settimana il suo Deportivo La Guaira sarà impegnato contro il Llaneros. Completano il quadro della seconda giornata della Primera División le seguenti gare: Aragua-Caracas, Trujillanos-Estudiantes de Caracas, Zamora-Mineros, Portuguesa-Carabobo, Petare-Deportivo Anzoátegui, Monagas-JBL Zulia, Ureña- Estudiantes De Mérida ed Atlético Venezuela-Deportivo Lara.

Fioravante De Simone

Ultima ora

11:29Fondi rappresentanza Durnwalder, attesa sentenza appello

(ANSA) - BOLZANO, 30 MAG - E' attesa in giornata in tribunale a Bolzano la sentenza del processo d'appello sui fondi di rappresentanza dell'ex governatore altoatesino Luis Durnwalder. In prima istanza era stato assolto dall'accusa di peculato, ieri il pm ha chiesto una condanna a due anni e mezzo. "Ho amministrato questa provincia sempre rispettando le leggi e sempre con il buonsenso", ha detto questa mattina l'ex presidente durante una dichiarazione spontanea in tribunale. "E' incomprensibile per me che ora, che sono andato via, tutto sarebbe stato sbagliato. Casomai lo potevano dire prima", ha aggiunto. Durnwalder ha difeso i contributi dati da lui "a qualche associazione di volontariato, a qualche vedova e a qualche bambino in difficoltà". "Ci sono - ha aggiunto - casi singoli dove la legge non arriva, dove uno deve dare un segnale di solidarietà. L'ho fatto perché la mia amministrazione non si è mai basata esclusivamente sulle parole, ma ha sempre agito anche con il cuore", ha concluso l'ex governatore.

11:21Calcio: Berlusconi, contro Real Madrid ‘forza Juventus’

(ANSA) - MILANO, 30 MAG - "Io per antica educazione voluta da mio padre ho sempre tifato Inter quando era impegnata con altre squadre o in match internazionali. E la stessa cosa farò, sapendo di suscitare dispiacere a qualcuno, con la Juventus che incontrerà il Real Madrid. Forza Juventus". Così Silvio Berlusconi prima di ricevere il premio Rosa Camuna insieme a Massimo Moratti da parte del presidente della Lombardia, Roberto Maroni.

11:18L.elettorale: Berlusconi, fosse per me sbarramento 8%

(ANSA) - MILANO, 30 MAG - Alcuni giornali "hanno sostenuto che Berlusconi è in disaccordo con la soglia di sbarramento del 5 per cento: è esattamente il contrario, fosse per me la porterei all'8 per cento": lo ha detto stamani Silvio Berlusconi alla cerimonia per la consegna della Rosa camuna in Regione Lombardia.

11:18Alfano, impazienza Pd costerà miliardi all’Italia

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - "In questo momento così delicato non si vota per la legge elettorale, ma si vota lo scioglimento delle Camere e io non capisco l'impazienza del Pd di portare l'Italia al voto tre o quattro mesi prima in piena legge di stabilità. Rivolgo un appello al Pd prima della loro Direzione: pensino all'Italia e al danno che questa impazienza di rientrare a Palazzo può fare all'economia". Lo ha detto il ministro degli Esteri Angelino Alfano, a margine di una conferenza alla Farnesina.

11:11Quindicenne uccide coetaneo e si costituisce a carabinieri

(ANSA) - MILETO (VIBO VALENTIA), 30 MAG - Un quindicenne è stato arrestato la notte scorsa dai carabinieri di Mileto per l'omicidio di un suo coetaneo, F.P.L., avvenuto nella tarda serata di ieri in località Calabrò. La vittima sarebbe stata uccisa con un colpo di pistola al culmine di una lite. Dopo il delitto il ragazzino si è costituito in caserma indicando il luogo del ritrovamento del cadavere. Al momento non è stato ancora chiarito il movente del delitto. Il giovane, assistito dai suoi legali, è attualmente sotto interrogatorio. Il padre ed i fratelli dell'autore del delitto sono stati arrestati nell'operazione Stammer condotta nel gennaio scorso dalla Guardia di finanza di Catanzaro, coordinata dalla Dda, contro un narcotraffico gestito dalle cosche di 'ndrangheta del vibonese. Al momento, secondo quel poco che è trapelato, il delitto non sarebbe comunque legato a vicende criminali.

11:08Calcio: Milan, visite mediche per Kessie

(ANSA) - MILANO, 30 MAG - Giornata di visite mediche per Franck Kessie, il centrocampista ivoriano in procinto di trasferirsi dall'Atalanta al Milan. Verso le 9 Kessie si è presentato alla clinica La Madonnina, nel centro di Milano, per sostenere i consueti controlli medici, poi domani sono previsti i test atletici a Milanello, ultimo step prima della firma del contratto con il club rossonero.

11:02Ragazzina incastrata sotto tram, piede amputato

(ANSA) - MILANO, 30 MAG - Una bambina di 12 anni ha riportato l'amputazione di un piede dopo essere stata colpita da un tram all'angolo tra via Duprè e via Mac Mahon, a Milano. E' accaduto pochi minuti prima delle 8, secondo quanto ricostruito finora la ragazzina stava attraversando l'incrocio al di fuori delle strisce pedonali quando è rimasta incastrata col piede sotto il tram che arrivava a velocità molto ridotta. L'Atm ha infatti comunicato che il conducente è riuscito a frenare in soli 3-4 metri. La prontezza dell'autista non ha evitato l'impatto e la 12enne è stata trasportata in condizioni gravi al Niguarda. Il 118 ha riferito che ha subito l'amputazione dell'arto. L'autista 35enne, invece, è stato accompagnato all'ospedale Sacco in stato di choc.

Archivio Ultima ora