Calcio venezuelano: Vicente Suanno il capitano della corazzata arancione

Pubblicato il 08 luglio 2016 da redazione

Vicente-Suanno



CARACAS – Essere stato nominato capitano della squadra è sempre un onore per ogni atleta. La scelta del capitano rappresenta spesso la manifestazione del rispetto e della fiducia di una squadra nei confronti del suo leader.

Tuttavia, all’onore si aggiunge anche una grande responsabilità. Un capitano deve rendere conto alla squadra dopo una brutta prestazione e deve essere in grado di condurre la squadra nella direzione desiderata. E’ importante che sappia mantenere il controllo nelle situazioni di pressione e che sappia essere il modello di eccellenza per i compagni.

Nel Deportivo La Guaira, in questa nuova era targata Eduardo Saragò, l’onore di indossare la fascia da capitano è stata assegnata a Vicente Suanno. Il centrocampista di origine italiana è sempre stato un pezzo inamovibile nelle squadre allenate dal mister con Dna calabrese: dal Deportivo Italia passando al Deportivo Lara.

In carriera ha indossato le maglie di Deportivo ItalChacao, Unión Atlético Maracaibo, Deportivo Italia, Zamora, Deportivo Lara e Deportivo La Guaira. Adesso assume questa nuova responsabilità con molto orgoglio e tanta voglia di fare bene.

“Assumo questo nuovo ruolo in squadra in una maniera tranquilla sapendo che ho accanto a me persone molto brave che puntano in alto. Secondo me in squadra ci sono diversi capitani. Il solo fatto di essere il leader nel tuo ruolo ti fa diventare capitano. Nel Deportivo La Guaira abbiamo diversi giocatori con queste caratteristiche. Secondo me capitano non è un solo giocatore, ma gli 11 che scendono in campo” confessa Suanno.

I grandi capitani hanno un’innegabile passione per il gioco, per competere e per i loro compagni di squadra. Hanno messo il successo della squadra prima dei propri bisogni e sono veramente interessati del benessere di tutti i membri del team.

Il capitano dunque “si prende cura”: dovrebbe trattare tutti i compagni di squadra con rispetto e riconoscere i contributi di tutti i membri del team. Qualsiasi problema con un compagno di squadra viene gestito in privato e in modo positivo per affrontare la situazione e trovare una soluzione.

Tutte queste doti sono nel bagaglio umano e tattico del giocatore di origine italiana. Suanno ha indossato la fascia da capitano per la prima volta in questa stagione sabato scorso nell’anticipo contro il Mineros. In questa gara il suo Deportivo La Guaira ha pareggiato 2-2 sul difficile campo di Cachamay.

Ma nonostante l’ottimo risultato ottenuto contro una diretta concorrente il centrocampista carica i suoi in vista delle prossime gare. “Noi saremo una squadra che disputerà un campionato in crescendo. In tutti gli aspetti tattici miglioreremo gara dopo gara e in questo modo corregeremo e potenzieremo le nostre virtù” spiega il calciatore che indossa la casacca con il numero 16.

Questo fine settimana il suo Deportivo La Guaira sarà impegnato contro il Llaneros. Completano il quadro della seconda giornata della Primera División le seguenti gare: Aragua-Caracas, Trujillanos-Estudiantes de Caracas, Zamora-Mineros, Portuguesa-Carabobo, Petare-Deportivo Anzoátegui, Monagas-JBL Zulia, Ureña- Estudiantes De Mérida ed Atlético Venezuela-Deportivo Lara.

Fioravante De Simone

Ultima ora

00:13Catalogna: chiesta scarcerazione Junqueras e ministri

(ANSA) - MADRID, 22 NOV - I legali del Vicepresident catalano Oriol Junqueras e dei 7 ministri del Govern destituito di Carles Puigdmeont detenuti da 20 giorni a Madrid per avere portato avanti il progetto dell'indipendenza hanno chiesto la loro scarcerazione. Gli avvocati fanno valere fra l'altro, riferisce Ara, che gli otto detenuti sono candidati alle elezioni catalane del 21 dicembre e che la loro incarcerazione "lede irrimediabilmente il loro diritto e quello della cittadinanza alla partecipazione politica".

23:24Sci: annullata prova discesa Lake Louise

(ANSA) - LAKE LOUISE (CANADA), 22 NOV - E' stata cancellata per ragioni di sicurezza la prima prova della discesa di Cdm uomini di sci in programma sabato a Lake Louise. Il fondo della pista canadese e' diventato troppo morbido dopo una abbondante nevicata. Per domani e venerdi' sono previste altre due prove ma anche per domani le previsioni meteo non sono buone.

22:46Scomparso in Gallura 16enne autistico,allarme della famiglia

(ANSA) - OLBIA, 22 NOV - Preoccupazione a Budoni, in Gallura, per la scomparsa di Cristian Villani, un ragazzo di 16 anni di cui non si hanno più notizie da ieri mattina alle 9. Cristian, al momento della scomparsa, indossava un giubbotto nero con cappuccio con pelliccia, una tuta da ginnastica scura, scarpe azzurre e portava con sé uno zaino scuro. Il giovane è affetto da autismo ed è senza terapia. Non è la prima volta che Cristian fa perdere le sue tracce. Sembra che il giovane ieri sia salito sull'autobus diretto a Olbia. Con sé non ha documenti, né telefono cellulare. I familiari sono molto preoccupati. Del suo caso si occuperà stasera la trasmissione in onda su Rai3 "Chi l'ha visto?". Sul sito del programma, è già comparsa la scheda con i dati e le notizie a disposizione del ragazzo di Budoni.(ANSA).

22:43Sarah: raccontò sequestro e poi ritrattò, condannato fioraio

(ANSA) - TARANTO, 22 NOV - Il giudice monocratico del tribunale di Taranto Elvira di Roma ha condannato a due anni e otto mesi di reclusione per false dichiarazioni al pm Giovanni Buccolieri, di 45 anni, il fioraio di Avetrana che raccontò ai carabinieri del sequestro di Sarah Scazzi e poi ritrattò sostenendo che le sue dichiarazioni erano solo frutto di un sogno e che era stato suggestionato dal clamore mediatico. Il pm Mariano Buccoliero aveva chiesto la condanna a 4 anni. Per l'omicidio della ragazzina, uccisa e gettata in un pozzo di contrada Mosca il 26 agosto del 2010, sono state condannate all'ergastolo con sentenza passata in giudicato la cugina Sabrina Misseri e la zia Cosima Serrano, mentre sta scontando la condanna a 8 anni Michele Misseri (marito di Cosima e padre di Sabrina) per soppressione di cadavere. Il giudice di Roma oggi ha anche condannato a 2 anni di carcere Michele Galasso, un amico del fioraio con il quale avrebbe concordato le versione del sogno poi riferita agli inquirenti.

22:22Doping: Lucioni, Nado Italia chiede un anno di stop

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Deferiti Fabio Lucioni e il medico sociale del Benevento, Walter Giorgione. Al difensore sannita, la Procura antidoping di Nado Italia chiede la squalifica di 1 anno, mentre per Giorgione chiesti 4 anni di inibizione. A quanto si apprende da ambienti calcistici, il processo innanzi al Tribunale nazionale antidoping si dovrebbe consumare entro Natale.

22:08Migranti: gruppo ‘irriducibili’, altra notte fuori da Cona

(ANSA) - VENEZIA, 22 NOV - Un'altra notte fuori dallo hub di Cona (Venezia) per il gruppo di migranti 'irriducibili', 55 persone - per lo più africani - che da tre giorni si sta spostando da una provincia all'altra (ieri Padova, oggi Venezia) pur di non rientrare nel Cpt. Dopo una giornata di trattative con il prefetto di Venezia, Carlo Boffi, che aveva invitato i giovani a rientrare a Cona, sospendendo il rischio di perdere il diritto all'accoglienza, stasera un nuovo incontro tra il rappresentante di Governo e i migranti nel centro civico di Malcontenta (Venezia) ha portato a un'altra soluzione temporanea. Su richiesta del Prefetto, e in via strettamente emergenziale, il Comune ha consento ai migranti di fermarsi per la notte negli stessi locali del centro civico, che dispone di servizi sanitari. Domani è previsto un nuovo confronto, per trovare una soluzione definitiva.

22:07Motor Show: Tony Cairoli corre il Memorial Bettega

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Il pluri campione del mondo di motocross Tony Cairoli sarà tra le stelle della 30/a edizione del Memorial Bettega, la prestigiosa competizione di rally internazionale del Motor Show di Bologna. L'appuntamento per gli amanti del rally internazionale è per sabato 9 e domenica 10 dicembre nell'area 48 - Motul Arena di BolognaFiere. Il campione sarà il protagonista di questa emozionante gara alla guida della Hyundai i20 WRC. "Sono molto contento di annunciare il mio ritorno al Motor Show di Bologna per disputare il Memorial Bettega - afferma il pilota Tony Cairoli - una gara che guardavo sempre in televisione quando ero piccolo e che ha fatto crescere in me la passione per il rally". Cairoli è il pilota italiano è entrato a pieno diritto nell'Olimpo del motociclismo Mondiale e ancor di più, in quello del motocross, specialità nella quale ha vinto ben nove titoli iridati. A 32 anni Cairoli ha vinto 83 GP e 163 manche, disputato 217 Gran Premi ed ottenuto 145 podi di cui 46 in MXGP

Archivio Ultima ora