Renzi apre sull’Italicum e prova a ricompattare la maggioranza

Pubblicato il 08 luglio 2016 da redazione

Renzi_Boschi

ROMA. – Il premier Matteo Renzi vola al vertice Nato con la consapevolezza di una maggioranza ricompattata dopo lo scoppio del ‘caso’ Alfano e il caos interno in Ap. Il rischio imboscata nel voto che si avrà la settimana prossima sulla legge sugli enti locali sembrerebbe scongiurato.

Ma restano altri, difficili, nodi, a partire dalla sfida referendaria che, spiega il capo del governo nella sua enews, “è decisiva per l’Italia”. Una sfida, rimarca Renzi confermando i tentativi di sminare il campo da ogni personalizzazione, che “se parliamo di contenuti” vedrà la vittoria del Si.

Prima di ottobre – o inizio novembre, questo il ‘range’ al momento per la data del referendum – Renzi dovrà però rispondere alla richiesta, sempre più trasversale, di modificare l’Italicum provando allo stesso tempo a spegnere i malumori, per nulla sopiti, tra i centristi.

Sul primo punto, sebbene Renzi non si esponga in prima persona e il ministro Maria Elena Boschi confermi che l’Italicum “funziona”, una mano tesa ad alleati e non arriva dal vicesegretario Pd Lorenzo Guerini. “Siamo aperti al confronto, ma solo su ipotesi concrete che abbiano una base solida a livello numerico”, spiega facendo intendere come una modifica che avesse un largo supporto parlamentare potrebbe davvero far breccia.

E anche chi, come il ministro Graziano Delrio, è un sincero fan dell’Italicum, ammette che “il Parlamento è sovrano e si vedrà. Il Vangelo è stato scritto da qualcun altro”.

Il modo per cambiare l’Italicum resta invece un rebus. Al momento l’unica modifica che vedrebbe parte del Pd, tutta la galassia centrista e (forse) anche Fi d’accordo, sarebbe il premio alla coalizione. Ma, avverte il presidente di Centro Democratico Bruno Tabacci, potrebbe non bastare perché, nel frattempo, una coalizione di centrosinistra “non c’è più”.

Di certo, invece, una modifica spegnerebbe buona parte dei bollori in Ap, dove un incontro tra Angelino Alfano e Renato Schifani è servito a separare la questione politica (con i dissidenti che restano convinti su un appoggio esterno già prima del referendum) dalla vicenda delle intercettazioni che coinvolgono il ministro.

Le distanze interne, insomma, restano ampie ma la sensazione è che, a Palazzo Madama, in Ap non ci saranno imboscate. Forse il tentativo non c’è mai stato e se c’è stato è naufragato per assenza di carburante, fanno notare fonti vicine ai vertici di Ncd ribadendo la saldezza del governo.

Ed è lo stesso Guerini, assicurando tenuta dell’alleanza di Ncd, a spiegare come Alfano “stia lavorando bene e non sia indagato”. Alfano che, probabilmente per mercoledì, starebbe pensando di intervenire in Aula e chiarire una volta per tutte, di fronte alle opposizioni, la sua posizione.

Se nel breve termine un collasso sotto la quota 161 al Senato appare scongiurato è in vista del referendum che, invece, le nubi cominciano ad addensarsi. Ed emerge, in queste ore, l’ipotesi di uno spacchettamento del quesito, promosso dai Radicali (che per la settimana prossima hanno in programma una mobilitazione straordinaria) e sostenuto tra l’altro da un membro del governo come Benedetto Della Vedova e dal centrista Maurizio Sacconi.

Sul tema, né Renzi né Boschi si pronunciano ma Stefano Ceccanti, costituzionalista tra gli ispiratori delle riforme renziane, bolla come “senza senso” l’ipotesi anche perché dalle Camere è stato votato un unico testo. La partita, quindi, resterebbe quella tra il Sì e il No.

Una partita che “non vinceremo evocando la paura”, sottolinea Renzi definendo però “forti e comprensibili” gli allarmi che, tra gli analisti europei, cominciano a filtrare sull’Italia della vittoria del No.

(Michele Esposito/Ansa)

Ultima ora

11:10‘Usa vieteranno agli americani viaggi in Corea del Nord’

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - Gli Stati Uniti intendono proibire agli americani di viaggiare in Corea del Nord. Lo sostengono i tour operator Koryo Tours e Young Pioneer Tours, secondo quanto riportato dalla Bbc. Le due agenzie di viaggio sostengono che il divieto sarà annunciato il 27 luglio e comincerà a valere un mese dopo. Dalla Casa Bianca non è arrivata alcuna conferma della notizia. Young Pioneer Tours è il tour operator con il quale viaggiò lo studente americano Otto Warmbier morto a giugno dopo aver trascorso 15 anni in un carcere nordcoreano.

11:09Calcio: Dzeko assicura ‘sarà una Roma ancora più forte’

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - "Siamo ancora all'inizio della preparazione. Qualche giocatore importante è andato via, ma ne sono arrivati altri forti. E magari ne arriveranno ancora. Sono sicuro che la Roma sarà forte anche più dello scorso anno". Parola di Edin Dzeko. Il capocannoniere del passato campionato rassicura i tifosi e manda un messaggio alle rivali. Da Boston, seconda tappa del tour estivo che sta affrontando la formazione allenata da Di Francesco, l'attaccante bosniaco ricorda come l'obiettivo della Roma sia quello di "fare bene in tutte le competizioni, dalla Champions al campionato passando per la Coppa Italia". "Quella scorsa - dice a RomaTv - è stata una stagione molto bella per me, con tanti gol, e voglio ripartire da lì. Voglio continuare così, segnare ancora tanto anche se so che è difficile. Mi voglio preparare bene per farmi trovare pronto". E a dargli una mano ci sarà l'ultimo acquisto del ds Monchi, Defrel: "È forte, mi piace. Deciderà il tecnico, ma penso che possiamo anche giocare insieme, non è un problema''

10:53Strangolato Valencia: omicidio aggravato a presunto omicida

(ANSA) - FERRARA, 21 LUG - Un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per omicidio aggravato è stata notificata dai carabinieri di Ferrara a Eder Guidarelli, il 32enne accusato di avere strangolato con una corda l'amico Marcello Cenci il 2 luglio a Valencia. Guidarelli, arrestato a Ventimiglia mentre rientrava in Italia dalla Spagna, è stato poi trasferito nel carcere di Imperia. La misura cautelare - spiegano i militari del Reparto Operativo-Nucleo investigativo estense - segue "mirati accertamenti tecnici, specifici riscontri e attività investigative", condivisi dall'autorità giudiziaria di Ferrara, che lo indicano come unico autore della morte di Cenci. Secondo l'accusa, Guidarelli avrebbe covato una forte gelosia nei confronti di Cenci per via di una donna. Gelosia sfociata in tre aggressioni a Ferrara e Valencia. Per questi episodi pendeva un processo per stalking, fissato per ottobre: erano in corso trattative per il patteggiamento e il risarcimento danni, possibile causa scatenante dell'omicidio. (ANSA).

10:50Terremoto: Kos, Farnesina verifica presenza italiani

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - "In relazione al terremoto che ha colpito l'isola di Kos, l'Unità di crisi della Farnesina e l'ambasciata d'Italia ad Atene sono al lavoro da questa notte per escludere la presenza di connazionali tra le vittime del sisma". Lo ha riferito la Farnesina.

10:47Turchia: ‘legami Gulen’, altri 188 mandati di cattura

(ANSA) - ISTANBUL, 21 LUG - Nuova ondata di arresti stamani in Turchia per sospetti legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen. La procura di Istanbul ha emesso 168 mandati di cattura nei confronti di persone accusate di aver utilizzato ByLock, l'app di messaggistica che, secondo gli inquirenti, veniva utilizzata dai 'gulenisti' per scambiarsi informazioni criptate. Almeno 115 sono già state arrestate in operazioni condotte nei quartieri di Uskudar e Umraniye, sulla sponda asiatica di Istanbul. I blitz sono ancora in corso. Altri 20 mandati di cattura sono stati emessi dalla procura di Ankara nei confronti di dipendenti del ministero delle Risorse Forestali.

10:44Calcio:in Spagna insistono,è accordo fra padre Neymar e Psg

(ANSA) - MADRID, 21 LUG - Neymar sarebbe sempre più vicino a lasciare il Barcellona per vestire la maglia del Paris Saint-Germain. Secondo l'emittente pubblica catalana Catalunya Radio, citata da Marca online, il padre dell'asso brasiliano avrebbe già raggiunto un accordo con il Psg per il passaggio della stella del Barcellona al club parigino. Catalunya Radio, che si definisce la "radio nazionale catalana", ritiene che la cessione di Neymar al Paris Saint Germain sia cosa fatta "al 95%". As scrive che il club catalano inizia a prendere sul serio il rischio di perdere il brasiliano, e che il Psg pagherà i 222 milioni della clausola rescissoria. Una possibilità che "sta provocando il panico nel Barca".

10:36Golf: Belgian International, Farina in vetta

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - Ludovica Farina ha preso il comando con 136 (69 67, -8) colpi nel secondo giro del Belgian International Amateur Golf Championship National Stroke Play Championship, che si sta disputando sul tracciato del Golf Club d'Hulencourt (par 72), a Vieux-Genappe in Belgio. E' all'ottavo posto con 141 (69 72, -3) Ludovica Scandroglio e al nono con 143 (74 69, -1) Alessia Avanzo ed è rimasta in gara dopo il taglio anche Alessia Fornara, 21ª con 148 (74 74, +4). Il trio italiano composto da Farina, Scandroglio e Avanzo ha vinto con 274 (138 136, -14) colpi la Nations Cup precedendo la Germania (278, -10), Belgio 1 (282, -6) e Belgio 2 (283, -5).

Archivio Ultima ora