Dallas: cecchino rimpatriato da Afghanistan per molestie

(ANSA) – MESQUITE (TEXAS), 9 LUG – Il cecchino che a Dallas ha ucciso cinque poliziotti era stato rimpatriato dall’Afghanistan, dove serviva come militare, dopo esser stato accusato di molestie sessuali nei confronti di una donna, e veniva descritto come un essere solitario seguace dei movimenti militanti neri sui social. Micah Xavier Johnson viveva con la famiglia a Mesquite, un quartiere operaio della periferia di Dallas, dove a un certo periodo giocava a pallacanestro, anche per diverse ore di fila. Secondo i suoi amici il 25enne nero non era interessato dalla politica, ma la sua pagina Facebook sembra suggerire il contrario. Aveva espresso un ‘like’ nei confronti di gruppi militanti neri, tra cui l’African American Defense League e il New Black Panther Party, fondato proprio a Dallas. (ANSA).

Condividi: