Famiglia: Diocesi Bologna, quale posto nella nuova Giunta?

(ANSA) – BOLOGNA, 10 LUG – Le Associazioni familiari di Bologna e dell’Emilia-Romagna esprimono “sconcerto e insoddisfazione per la completa assenza, nella nuova Giunta bolognese, di una delega sulla famiglia, o almeno di un’agenzia o di uno sportello per la famiglia, mentre è stata presentata come una grande conquista la delega della difesa dei ‘diritti Lgbt’ all’assessora alle ‘pari opportunità e differenze di genere'”. Con una nota pubblicata su Bologna Sette, supplemento domenicale ad Avvenire dell’Arcidiocesi guidata da mons.Matteo Zuppi, le Associazioni si chiedono “a questo punto chi sia realmente oggetto di ‘discriminazioni’ nella realtà bolognese”. “Speriamo – aggiungono – ci sia ancora tempo per correggere quella che vorremmo fosse stata solo una ‘grossa svista’, nella certezza che le problematiche familiari dovrebbero meritare invece una sempre maggior attenzione da parte delle istituzioni locali, essendo però il dialogo possibile solo quando l’interlocutore è disposto ad ascoltare”. (ANSA).

Condividi: