Seveso: a 40 anni ricordo tragedia perché non si ripeta

(ANSA)- SEVESO (MONZA), 10 LUG – “Non dobbiamo dimenticare quanto è successo per fare in modo che non succeda mai più”: Roberto Maroni, il presidente della Lombardia, lo ha detto all’apertura delle celebrazioni per la commemorazione dei 40 anni dell’incidente alla fabbrica Icmesa di Meda, che nel 1976, a causa di un guasto ad un reattore, liberò nell’aria una nube di diossina che contaminò diversi comuni della Brianza, tra cui in particolare Seveso. La cerimonia si è svolta al parco Bosco delle Querce, sorto nell’area più contaminata, dopo che fu asportato il terreno inquinato. Qui il sindaco della cittadina, Paolo Butti, ha voluto premiare i cittadini che negli anni si sono distinti per il loro apporto al recupero di Seveso. Alle 12.37, orario in cui 40 anni fa la città fu scossa dalla tragedia, a Seveso solo silenzio e il rintocco delle campane.

Condividi: