Migranti: sbarco a Reggio Calabria, fermati due scafisti

(ANSA) – CATANZARO, 11 LUG – Due cittadini del Ghana sono stati sottoposti a fermo perché ritenuti gli scafisti dell’imbarcazione sulla quale viaggiavano una parte dei 978 migranti sbarcati il 6 luglio scorso a Reggio Calabria dalla nave della Marina militare Bettica. I due sono stati individuati dalla squadra mobile al termine di indagini coordinate dalla Dda. Alì Baba, di 27 anni, e Ik Kobia (42) sono accusati di associazione per delinquere e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina aggravati dall’aver esposto le persone a pericolo di vita e averle sottoposte a trattamento inumano. Dalla ricostruzione fatta dalla mobile è emerso che i migranti, dopo aver pagato somme di denaro e essere stati rinchiusi per giorni in diversi luoghi della Libia, spesso sottoposti a maltrattamenti e vessazioni, sono partiti da Sabratah (LIbia) nella notte tra il 4 ed il 5 luglio scorsi, ed hanno viaggiato in assenza di condizioni di sicurezza e senza cibo. Sequestrato del materiale ritenuto utile per il prosieguo delle indagini.

Condividi: