L’Italia accoglie un detenuto di Guantanamo

Pubblicato il 11 luglio 2016 da redazione

guantanamo

CARACAS. – La decisione è stata presa per motivi umanitari, ha fatto sapere la Farnesina, spiegando che l’Italia ha dato il suo via libera al trasferimento nel paese di Fayiz Ahmad Yahia Suleiman, accogliendo la richiesta degli americani e dello stesso yemenita che aveva fatto domanda di accoglienza.

E immediatamente è arrivato il ringraziamento Usa con il Pentagono che in una nota sottolinea la “gratitudine al governo italiano” per la decisione. Ma anche e soprattutto per il sostegno di Roma “agli attuali sforzi americani di chiudere la prigione”.

Sforzi che lo stesso Obama aveva messo tra gli obiettivi del suo mandato ma che difficilmente riuscirà a rispettare prima della sua uscita dalla Casa Bianca. Una volta mandato in Italia lo yemenita, nel campo di detenzione cubano restano infatti altri 78 prigionieri.

Ancora da chiarire il destino di Fayiz Ahmad Yahia Suleiman che – secondo le prime notizie che rimbalzano dall’altra parte dell’oceano – sarà rilasciato entro due settimane. L’uomo era stato accusato di far parte di Al Qaida e di aver combattuto in Afghanistan contro gli Usa e la coalizione. ma non è stato mai incriminato.

Per lui, a Guantanamo da 14 anni, già sei anni fa era scattata la procedura di rilascio. Ma non potendo essere rimandato nel suo Paese, a causa dell’instabilità dello Yemen, si è aspettato che uno Stato decidesse di accoglierlo.

Non è la prima volta che l’Italia prende detenuti di Guantanamo. Già nel 2009, con l’allora governo Berlusconi, due tunisini accusati di terrorismo sono stati trasferiti nella penisola. E rinchiusi a San Vittore, raggiunti da ordinanze di custodia cautelare dall’autorità giudiziaria italiana per diversi reati tra cui anche favoreggiamento all’ immigrazione clandestina.

La decisione del governo italiano – ricorda la Farnesina – “è in linea con la dichiarazione congiunta UE-USA del 15 giugno 2009 a sostegno della chiusura del campo di detenzione e con quella della Commissione Ue di aprile 2013”.

Ultima ora

11:45G7: Trump vede Abe prima dell’inizio del summit

(ANSA) - TAORMINA, 26 MAG - Donald Trump apre la sua giornata a Taormina con un incontro col primo ministro giapponese Shinzo Abe, prima dell'inizio della cerimonia di apertura del G7. Al momento quello con Abe all'Hotel Villa Diodoro è l'unico bilaterale nel programma ufficiale del presidente statunitense in questa prima giornata del summit. Il premier giapponese è stato di recente alla Casa Bianca e poi ospite di Trump nella residenza di Mar-a-Lago in Florida.

11:44Terremoto: Zingaretti, entro giugno consegneremo 350 casette

(ANSA) - AMATRICE (RIETI), 26 MAG - "Le cose stanno andando avanti, il tema più complesso era la definizione delle aree e l'avvio delle opere di urbanizzazione. Entro maggio consegneremo ad Amatrice altri 150 alloggi provvisori ai quali si aggiungeranno, entro giugno, almeno altri 150-200 alloggi, anche per Accumoli, più le aree commerciali di Amatrice. Confido che anche questa sfida possa essere vinta". Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti a margine della visita del Comitato europeo delle Regioni (CdR) ad Amatrice. (ANSA).

11:29Macron a May, al fianco del Regno Unito contro terrorismo

(ANSA) - TAORMINA, 26 MAG - "Siamo al fianco del Regno Unito. Conosciamo questo genere di attacchi. Faremo tutto ciò che possiamo per rafforzare la cooperazione contro il terrorismo". Lo scrive su Twitter il presidente francese Emmanuel Macron, dopo l'incontro bilaterale con la premier britannica Theresa May, a Taormina prima dell'inizio del vertice G7.

11:17G7: Tusk, è il Summit più difficile

(ANSA) - Taormina, 26 MAG - "Non c'è dubbio che è il più difficile dei G7": COsì Donald Tusk, presidente del COnsiglio Ue, in una conferenza stampa all'inizio dei lavori. Tusk ha evidenziato divergenze nelle posizioni su clima, commercio, sicurezza promettendo che "la Ue farà di tutto per un'accordo" e lavorerà per l'unità.

11:14G7: Gentiloni, su terrorismo dichiarazione importante

(ANSA) - TAORMINA, 26 MAG - "La straordinaria storia e bellezza che ci circonda credo possa dare un contributo molto importante ai leader del G7 e aiutare la comunità internazionale a dare risposte ai cittadini: sul terrorismo e sicurezza faremo una dichiarazione importante" e si affronteranno i temi del "cambiamento climatico, dei grandi flussi migratori e del commercio mondiale dal quale dipendono tanti posti di commercio nel mondo". Così il premier Paolo Gentiloni nel videomessaggio dal teatro antico di Taormina.

11:10G7: Juncker a Trump, attuare l’accordo di Parigi

(ANSA) - TAORMINA, 26 MAG - "Per noi l'accordo di Parigi è da applicare interamente". Lo ha detto il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker in risposta alle domande dei giornalisti sulle differenze fra Usa ed Europa sul cambiamento climatico al G7.

11:05G7: consorti partono alle 12 per sorvolo dell’Etna

(ANSA) - TAORMINA, 26 MAG - Partenza alle 12 dall'eliporto di Catania, sorvolo dell'Etna e arrivo nella città attorno alle 13. Confermato, considerate anche le favorevoli condizioni meteo, il programma mattutino dei consorti dei leader del G7. Melania Trump, Brigitte Macron, Joachim Sauer, Sophie Trudeau e Aki Abe, saranno ricevuti dalla moglie del premier Manuela Gentiloni e dal sindaco di Catania Enzo Bianco al palazzo degli Elefanti.

Archivio Ultima ora