La Juve già sola al comando del calciomercato, le altre arrancano

Pubblicato il 11 luglio 2016 da redazione

juve

CARACAS. – Il divario che era risicato, da un punto di vista tecnico, con Antonio Conte è cresciuto negli anni del tris del prossimo allenatore del Chelsea. Con Allegri sono venuti altri due tricolori e il 2016-2017 sembra profilare il sesto sigillo.

Se il buongiorno del mercato si vede dalle prime mosse la distanza già netta sulle rivali sta diventando un abisso. Mentre la Juventus ha piazzato una serie di colpi mirati ed efficaci, alle sua spalle Napoli e Roma fanno fatica a raggiungere gli obiettivi di mercato mentre Inter e Milan sono disorientate dal passaggio alle nuove proprietà cinesi. Delle altre di maggior livello, la Fiorentina si barcamena con un budget limitato e la Lazio è divorata dalle polemiche per il gran rifiuto di Marcelo Bielsa.

Per il futuro della Juve sono arrivati Mandragora e Ganz (poi girato al Verona) mentre per il presente gli esterni hanno un nuovo titolare, l’esperto Dani Alves, abituato a vincere col Barca e soprattutto Mire Pjanic, strappato alla Roma con la clausola di 30 milioni. Bonucci e Pogba potrebbere cedere alle lusinghe dei due Manchester portando 160-180 mln da reinvestire.

Intanto Benatia rinforzerà la difesa mentre per colmare la partenza di Morata si parla di Sanchez, Cavani e Lukaku. I giochi sono ancora da fare ma giocatori come Pjaca e Andrè Gomes vengono comunque accostati alla Signora.

Va a rilento il mercato del Napoli: Koulibaly bussa a soldi, Higuain non vuole prolungare mettendo in difficoltà il club, che è stato rifiutato da Zielinski, Lapadula e Vrsaljko. Sta per chiudersi la trattativa per Witsel, preferito a Herrera dopo le esose richieste del Porto. Come esterno il club vorrebbe Candreva che tergiversa, quindi potrebbe dirottarsi su Pereyra.

La Roma dovrebbe correre, visto lo spareggio Champions a metà agosto, e invece Sabatini ha bisogno di tempo . Partito Digne è arrivato Mario Rui, in porta c’è Alisson ma Spalletti prova a riavere Szczesny mentre dovrà gestire il campioncino Gerson. Non ci sarà Pjanic ma Strootman è come se fosse un nuovo grande acquisto. Si attende Diawara ma le carenze maggiori sono in difesa per l’infortunio di Rudiger che si rivedrà a novembre. In arrivo Juan Jesus, Caceres e forse Nacho.

Incertezza anche per l’Inter, passata in mani cinesi. Un formidabile punto fermo è l’arrivo di Banega, mentre scaldano meno i tifosi Ansaldi e Erkin. Ma presto potrebbero arrivare due numeri uno: per 40 milioni dallo Sporting il centrocampista Joao Mario, mentre Candreva sembra preferire la soluzione Inter al Napoli. Un colpo in canna per gennaio è quello di Gabriel Jusus, il diciannovenne brasiliano definito il nuovo Neymar. Sullo sfondo c’è la grana Icardi che vuole prolungare e incrementare il contratto.

Più complicata la situazione del Milan visto l’annuncio del passaggio in mano cinese. L’arrivo di Montella sembra preludere alla partenza di Bacca. Positivo l’avvento di Lapadula, capocannoniere di B. In difesa è partito l’assalto a Musacchio del Villarreal per fa coppia con Romagnoli. Vicino anche Zielinski per la fascia, Galliani non molla la pista Pjaca in concorrenza con la Juve mentre Montella vorrebbe Fernando.

Più modesto il mercato della Fiorentina che ha rinunciato a Blaszczykowski e ha preso i giovani Dragowski e Dicks. In attacco andranno via Gomez e Babacar, rimane il dubbio su Rossi. Corvino sta trattando il fantasista ceco Duda mentre per problemi di bilancio potrebbero partire Ilicic e Badelj. Sousa riparte da Kalinic, Bernardeschi e Borja. Il resto è tutto da scrivere.

Situazione incandescente infine alla Lazio dopo il gran rifiuto di Bielsa e i probabili strascichi legali. Pato non verrà mentre Lotito prova a chiudere per Valencia e Caio. Candreva vuole partire mentre Biglia e Anderson dovrebbero restare. Ora Lotito cambierà strategie ma sarà dura ricucire coi tifosi.

Ultima ora

01:33Calcio: Mondiali 2018, Colombia-Bolivia 1-0

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - La Colombia ha battuto la Bolivia 1-0 in una gara valida per le qualificazioni mondiali dell'America del sud. Decide la rete su rigore dell'attaccante del Real, James Rodriguez, al 38' del secondo tempo. Si fa male invece Muriel: il giocatore della Samp è stato infatti costretto a uscire per un infortunio dopo mezzora di gioco.

00:41Iraq: tv curda, almeno 200 uccisi in raid a Mosul

(ANSA) - BEIRUT, 23 MAR - La televisione curdo-irachena Rudaw afferma che almeno 200 persone, la maggior parte civili, sono state uccise in raid aerei nell'ovest di Mosul ancora controllato dall'Isis. L'emittente non precisa se i raid siano stati compiuti dall'aviazione irachena o da jet della Coalizione internazionale a guida Usa, che appoggia l'offensiva lealista con pesanti bombardamenti. La settimana scorsa l'ong Osservatorio iracheno per i diritti umani aveva parlato di almeno 299 civili già uccisi dai raid della Coalizione a guida americana a Mosul ovest da febbraio, quando ha avuto inizio l'offensiva governativa per strapparla allo Stato islamico. L'inviato di Rudaw a Mosul, Hevidar Ahmed, ha detto che i raid hanno colpito il quartiere di Al Jadida e fino a 230 persone potrebbero essere state uccise. Di queste, 130 si trovavano in un solo edificio e 100 in un altro.

00:35Basket: l’ex Melli condanna l’EA7, Bamberg passa a Milano

(ANSA) - MILANO, 23 MAR - Nicolò Melli applaudito e poi giustiziere dell'EA7 Milano in Eurolega (76-84). L'ala italiana del Brose Bamberg, protagonista con l'Olimpia dello scudetto 2014, prima viene omaggiato con un video emozionale proiettato sul cubo del Forum che si chiude con la scritta "Nick uno di noi" e accolto con un standing ovation da parte di tutto il pubblico, poi sale in cattedra e abbatte come una furia la sua ex squadra che ancora lo rimpiange. I numeri non dicono tutto (9 punti e 8 rimbalzi), ma è enciclopedica, seppur viziata da un'infrazione di passi, la gestione del possesso che porta alla decisiva tripla di Causeur (72-80 al 39'), migliore in campo con 17 punti e 8 rimbalzi. Per Milano si tratta della settima sconfitta consecutiva in Eurolega, la ventunesima complessiva: a due turni dal termine lo spettro dell'ultimo posto aleggia sinistro al Forum.

00:34Argentina: ex presidente Kirchner a processo

(ANSA) - BUENOS AIRES, 23 MAR - Un magistrato argentino ha deciso che l'ex presidente Cristina Fernandez de Kirchen sarà processata per amministrazione fraudolenta, dopo essere stata accusata di aver ordinato vendite di futures sul dollaro a prezzi più bassi di quelli del mercato negli ultimi mesi del suo mandato, causando così perdite per poco meno di 10 milioni di dollari allo Stato. Il giudice Claudio Bonadio ha emesso un'ordinanza in base alla quale Kirchner dovrà essere processata insieme al suo ex ministro dell'Economia, Axel Kicillof, l'ex presidente della Banca Centrale, Alejandro Vanoli e altri dirigenti della sua ultima amministrazione. E' la prima volta che l'ex presidente deve affrontare un processo giudiziario, ma Kirchner è anche sotto indagine in altre inchieste, riguardanti tra l'altro l'aumento del suo patrimonio famigliare durante i suoi anni al governo e le presunte tangenti pagate da imprenditori vicini alla sua famiglia per aggiudicarsi contratti ed appalti di opere pubbliche.

00:32Colloqui esplorativi a quattro per nuovo governo in Olanda

(ANSA) - BRUXELLES, 23 MAR - Il partito conservatore Vvd del premier olandese Mark Rutte e altre tre formazioni politiche (cristiani democratici, i socialdemocratici D66 e i verdi dei GroenLinks) hanno raggiunto un'intesa per avviare dei colloqui per la formazione del nuovo governo. Colloqui solo esplorativi, per ora, con il premier Rutte che sottolinea: "Le differenze politiche tra questi partiti sono significative". "Terremo dei colloqui per vedere se queste divergenze possono essere superate", spiega il leader di GroenLinks, Jesse Klaver, ribattezzato il 'Trudeau olandese' dalla stampa.

00:31Calcio: 2-1 alla Polonia, buon test europei per Italia U21

(ANSA) - ROMA, 23 MAR - Buon test in vista degli europei per l'Italia Under 21. Gli azzurrini di Gigi Di Biagio hanno battuto a Cracovia la Polonia 2-1 (1-1), nella penultima amichevole prima del torneo continentale in programma a giugno. Italia in vantaggio al 30' con Pellegrini, i polacchi pareggiano al 43' con Kownacki. In avvio di ripresa, al 5', è Benassi a riportare in vantaggio gli azzurrini. Per l'Italia anche un calcio di rigore (Di Francesco atterrato da Kedziora), ma Cerri dal dischetto prende il palo. A Cracovia ha esordito da titolare Federico Chiesa, che ha giocato un tempo. "Abbiamo fatto risultato e prestazione - dice soddisfatto Gigi Di Biagio - in tanti si sono messi in mostra e molti li ho trovati in ottime condizioni. Sono molto contento di questi ragazzi. Chiesa era programmato che giocasse un tempo, ho preferito preservarlo e sostituirlo, nonostante avesse fatto molto bene". L'Under 21 torna in campo lunedì a Roma nell'amichevole con la Spagna.

00:02Attacco al Shabaab, ’17 soldati somali uccisi’

(ANSA) - MOGADISCIO, 23 MAR - E' di almeno 17 soldati somali uccisi e 22 feriti il bilancio di un attacco organizzato dai fondamentalisti islamici al Shabaab nel sudovest del Paese. Lo ha reso noto il Site, il sito di monitoraggio dell'estremismo islamico sul web, precisando che il gruppo terrorista, legato ad al Qaida, ha rivendicato l'attacco su Facebook. Gli estremisti hanno anche aggiunto di avere bombardato una base dell'Unione africana (Ua) nella notte di ieri nella città di Barawe. Il governo di Mogadiscio ha confermato l'assalto precisando che è stato respinto con un bilancio di due persone.

Archivio Ultima ora