Evasione milionaria su vendita gasolio, 22 denunciati

(ANSA) – TERNI, 12 LUG – Avrebbe venduto in nero milioni di litri di gasolio destinato ad usi a tassazione piena spacciandolo invece per quello agricolo o per la pesca, evadendo così accise e Iva, una presunta associazione per delinquere, con base logistica a Terni, smantellata dalla guardia di finanza insieme all’Agenzia delle dogane e ai Monopoli. Ventidue le persone denunciate: 12 sono considerate parte attiva dell’organizzazione mentre le altre 10 avrebbero contribuito e agevolato il traffico. È invece di sette milioni il sequestro dei beni eseguito su disposizione del gip, tra motrici e rimorchi, un deposito fiscale con relativi impianti e cisterne, 53 fabbricati, 21 terreni, 13 autoveicoli, tre moto, quote societarie di 12 società e 52 rapporti bancari. Stimato dagli investigatori in 11 milioni di euro il valore della truffa aggravata ai danni dello Stato per l’evasione di accisa, mentre la frode fiscale per Iva ammonta a 2,5 milioni. L’indagine Dirty Fuel è stata condotta dal Gico di Perugia.

Condividi: