Emailgate, conclusioni Fbi accettate

(ANSA) – WASHINGTON, 12 LUG – In una audizione sull’ Emailgate davanti ad una commissione del Congresso, il ministro della giustizia Usa Loretta Lynch ha ribadito di aver accettato le conclusioni dell’inchiesta dell’Fbi, che ha raccomandato di non perseguire l’ex segretario di stato Hillary Clinton pur criticandone l’estrema negligenza nell’uso di un server privato per le comunicazioni istituzionali. La Lynch ha aggiunto di non poter fornire alcun fatto o commento sull’indagine, oltre a quanto già riferito dal capo dell’Fbi. Inoltre ha sostenuto di non avere alcun legame con Hillary e quindi di non aver motivo di ricusare se stessa – come autorità cui spetta l’ultima parola – nella vicenda dell’Emailgate.

Condividi: