Renzi, entro l’anno decreto per dire addio a Equitalia

Pubblicato il 12 luglio 2016 da redazione

La scritta Equitalia Nord negli uffici degli sportelli per il pubblico di piazza Dante, Genova, 19 settembre. ANSA/LUCA ZENNARO

La scritta Equitalia Nord negli uffici degli sportelli per il pubblico di piazza Dante, Genova, 19 settembre. ANSA/LUCA ZENNARO

MILANO. – “Bye, bye Equitalia”: il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha assicurato che “entro l’anno arriverà il decreto che cambierà il modo di concepire il rapporto tra fisco e cittadini”. Quindi “non ci sarà più Equitalia” ma questo “non vuol dire che le multe non si pagano più”. Solo “cambierà come” si pagheranno.

Le sue parole hanno scatenato l’ironia dell’opposizione. “Ci fa piacere che M5S detti l’agenda politica del Premier” ha scritto il grillino Luigi Di Maio su twitter mentre Salvini ha liquidato le parole di Renzi come “il solito annuncio”.

È stato questo l’avvio della giornata milanese di Matteo Renzi, che in città è arrivato ieri per essere intervistato alla fondazione Corriere della Sera da Beppe Severgnini e poi partecipare a una cena a casa del finanziere Francesco Micheli con il sindaco Beppe Sala e una ottantina di esponenti della ‘Milano che conta’, uno spaccato della città con banchieri, industriali, editori con cui si è confrontato su diversi temi.

Poi a Palazzo Marino Renzi ha preso parte a una giunta straordinaria con Sala e i suoi assessori (ricordando fra l’altro quando andò da sindaco ad Arcore da Berlusconi per parlare della tassa di soggiorno). E ha annunciato che a settembre tornerà in città per firmare un “patto Milano-Governo che rappresenta il segnale molto valido e chiaro per stabilire chi fa e che cosa, con che tempi e con quali certezze”.

Secondo il premier, “Milano può guidare l’Italia a recuperare il posto che le spetta” e “ha tutti gli elementi per essere una delle principali metropoli del mondo”.

Dopo la Brexit, Sala è volato a Londra per vedere se sia possibile trasferire a Milano l’agenzia europea del farmaco e l’autorità bancaria. Una proposta è anche quella di creare una ‘free tax area’ nel sito del post expo. “Noi stiamo provando con Beppe Sala a portare a Milano un po’ di istituzioni finanziarie che sono a Londra – ha detto Renzi – e stiamo ragionando sull’ipotesi di un passaporto europeo a chi studia alla Bocconi”.

Dopo l’addio della Gran Bretagna, però, secondo il presidente del Consiglio, “è fondamentale che ci sia più buonsenso” in Europa. Ed è proprio “con il buonsenso applicando le regole in vigore” che nella trattativa fra Italia ed Unione Europea sulle banche “si può risolvere tutto”.

Anche nel caso di Mps “i correntisti – è convinto – possono dormire tranquilli”. E tranquilli devono essere lasciati i sindaci a lavorare, a partire da quello di Roma Virginia Raggi, anche se Renzi non ha apprezzato le sue critiche sulle periferie.

“Noi abbiamo messo dei soldi per le periferie: 100 milioni per gli impianti sportivi, 500 milioni nella legge di stabilità ai comuni per le periferie. Questo serve – ha aggiunto – non che faccio le giratine in periferia per far vedere che mi occupo di periferie”.

Anche nel caso delle Olimpiadi la scelta spetta al Comune di Roma, anche se per il premier rinunciare sarebbe “un clamoroso errore”. A Milano Renzi avrebbe dovuto inaugurare il nuovo allestimento del Museo della Scienza, un’occasione per parlare di ricerca (e forse anche del progetto di un polo delle scienze nel sito Expo).

Così però non è stato perché Renzi, dal museo, ha deciso di tornare immediatamente a Roma prima del taglio del nastro per seguire gli sviluppi dell’incidente ferroviario accaduto in Puglia. L’appuntamento di nuovo a Milano è per settembre.

(di Bianca Maria Manfredi/ANSA)

Ultima ora

18:42Voucher: Rosato, arrivano quelli per micro imprese

(ANSA) - ROMA, 25 MAG Nella manovrina verrà presentato un emendamento che ripristina il lavoro occasionale (voucher) non solo per le famiglie ma anche per le piccole imprese. Lo ha detto ai cronisti a Montecitorio, il capogruppo del Pd alla Camera, Ettore Rosato. "L'annuncio di Rosato di un emendamento che introduce i voucher per le microimprese significa che il Pd ha deciso di far cadere il Governo", replica in una nota il deputato di MDP Arturo Scotto.

18:20Manchester, ‘Abedi ha costruito bomba da solo’

(ANSA) - LONDRA, 25 MAG - Salman Abedi, l'attentatore di Manchester, avrebbe costruito da solo l'ordigno con cui si è fatto esplodere all'arena. Lo sostiene Sky News citando fonti vicine agli inquirenti secondo cui il giovane britannico potrebbe però aver ricevuto istruzioni su come realizzarla da altri. Intanto si è appreso che Abedi sarebbe volato a Manchester dall'aeroporto di Duesseldorf, ma secondo la polizia tedesca l'attentatore avrebbe soltanto fatto scalo nella città del Nordreno-Westfalia e avrebbe trascorso poco tempo nella zona di transito dell'aeroporto. Il kamikaze di Manchester sarebbe giunto in Germania dall'aeroporto Ataturk di Istanbul pochi giorni prima dell'attacco. Fonti della sicurezza di Ankara, citate da media locali, non precisano però se prima si trovasse in Turchia o abbia solo fatto scalo nella metropoli sul Bosforo.

18:13Cei: Bassetti, serve lavoro, non rubare speranza a giovani

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - Il lavoro per i giovani, l'attenzione alle famiglie, la vicinanza agli ultimi. Il neo presidente Cei, il card. Gualtiero Bassetti, parla delle sue priorità. L'arcivescovo di Perugia che gira con la sua utilitaria per trovare la gente, il pastore che risponde alla crisi con gli Empori della solidarietà, il porporato che, come lui ha detto, si fa guidare "più dalle ragioni del cuore che da quelle dell'intelletto" - "mi sono definito un improvvisatore perché è il contrario di calcolatore" -, per prima cosa lancia "un grido forte" per i giovani. "Nessuno rubi la speranza ai giovani, quando manca il lavoro si toglie la dignità". Il cardinale ha risposto alle domande dei giornalistima si è anche lasciato ad una confidenza sulla sua elezione: "Ero partito confidando sulla mia giovane età...". Sulla politica: "La Chiesa fa riferimento a quella con la 'p' maiuscola". Glissa sul Family Day ("sono temi che affronteremo") ed esalta l'Amoris Laetitia di Papa Francesco: "è un capolavoro, non è opinabile, è magistero".

18:10Calcio: diritti tv, ok bando Serie A

(ANSA) - MILANO, 25 MAG - L'assemblea della Lega Serie A ha deliberato a maggioranza (13 club favorevoli su 20) l'approvazione del bando per la vendita dei diritti tv del campionato per il triennio 2018-2021. Sarà pubblicato domani e il giorno ultimo per le offerte "è fissato prima dell'apertura delle buste dell'asta per i diritti tv Uefa per la Champions", prevista dal 12 giugno, come ha spiegato il subcommissario di Lega, Paolo Nicoletti, senza scendere nei dettagli del bando: "E' una struttura interessante per il mercato".

18:09F1: Marchionne, per vincere Mondiale c’è da lavorare molto

(ANSA) - MARANELLO (MODENA), 25 MAG - Per vincere il Mondiale la Ferrari deve lavorare "molto: l'impegno è quello di sviluppare continuamente la macchina durante la stagione; ogni vettura, anche questa qui di Montecarlo ha dei cambiamenti importanti". Lo ha detto l'ad di Fca e presidente e ad della Ferrari, Sergio Marchionne, a Maranello per l'inaugurazione dei nuovi spazi del Museo Ferrari. Quanto al buon avvio nel Mondiale, con Vettel in testa alla classifica piloti con 104 punti e Raikkonen quarto con 49, ha argomentato, "lo sognavo, è arrivato. E' una squadra veramente brava - ha aggiunto riferendosi al team -: in scuderia finalmente abbiamo dei ragazzi che sono puntati nella direzione giusta, stanno lavorando bene, i piloti ci sono, la macchina c'è, quindi...". La Rossa, ora, è a somiglianza di Marchionne? "No - ha replicato Marchionne - è a somiglianza della Ferrari. Finalmente sta uscendo la vera scuderia. Oggi ha fatto bene, Sebastian è andato veramente bene, vediamo".

18:09Hamas proclama ‘Giornata di collera’

(ANSAmed) - TEL AVIV, 25 MAG - Hamas ha indetto per domani in Cisgiordania una 'Giornata di collera' contro Israele in un gesto di sostegno con lo sciopero della fame ad oltranza intrapreso il 17 aprile scorso - su iniziativa del dirigente di al-Fatah Marwan Barghouti - da un migliaio di palestinesi reclusi in Israele per reati legati alla intifada. In un messaggio di incitamento alla protesta Hamas fa appello ai palestinesi della Cisgiordania a "scontrarsi con gli occupanti israeliani". Da parte sua il quotidiano israeliano Maariv ha appreso che dietro le quinte sono in corso tentativi per mettere fine alla protesta dei detenuti. Da parte palestinese, secondo il giornale, vi prendono parte il capo dell'Intelligence generale Zihad Hab-el-Rih (secondo la grafia ebraica, ndr) e Hussein a-Sheikh, ministro dell'Anp per le questioni civili. Anche lo Shin Bet (il servizio di sicurezza interna di Israele) è coinvolto in questi contatti, secondo i media, nel timore che la protesta dei detenuti dilaghi nei Territori.

18:08Trump, ‘punire i colpevoli di fuga notizie’

(ANSA) - WASHINGTON, 25 MAG - "Se necessario i colpevoli delle fughe di notizie dovranno essere perseguiti col massimo della pena": lo afferma il presidente americano Donald Trump in una nota. L'Amministrazione di Trump ha intenzione di "andare fino in fondo" sui leaks dell'intelligence americana sulle indagini per l'attentato di Manchester e ha ordinato un'indagine approfondita con l'intenzione di arrivare anche a un'incriminazione. I leaks, ha detto, rappresentano una minaccia. "Le presunte fughe di notizie dalle agenzie governative - afferma Trump - sono molto preoccupanti. Sono andate avanti per molto tempo e la mia amministrazione su questo andrà fino in fondo. La fuga di notizie di informazioni sensibili pone gravi minacce alla nostra sicurezza nazionale". Per questo - prosegue il presidente americano - "sto chiedendo al Dipartimento di giustizia e ad altre agenzie competenti di avviare un'indagine approfondita su questo problema e, se necessario, i colpevoli dovranno essere perseguiti col massimo della pena".

Archivio Ultima ora