Usa 2016: Sanders incorona Hillary, sarà presidente

Pubblicato il 12 luglio 2016 da redazione

ClintonSanders

NEW YORK. – Bernie Sanders scende ufficialmente in campo al fianco di Hillary Clinton. Dopo 14 mesi di battaglia, alla fine il senatore del Vermont ha compiuto l’atteso passo indietro, ammettendo la vittoria della rivale. Lo ha fatto amaramente ma in modo risoluto, assicurando che farà tutto il possibile per farla entrare alla Casa Bianca.

“La rivoluzione politica non si ferma. Va avanti”, e lo fa con Hillary, è stato il suo endorsement. La Clinton ha incassato e chiuso definitivamente la pagina delle primarie per concentrarsi adesso solo sul ‘nemico’ Donald Trump.

Proprio il tycoon è stato fra i primi a commentare l’endorsement dando a Sanders del “venduto”: “Si è svenduto totalmente alla corrotta Hillary Clinton”, ha attaccato, e i suoi fan sono “arrabbiati”. Ma nel 2008 non era dello stesso avviso: secondo un audio di ‘Trumped’, la trasmissione giornaliera del tycoon che in 60 secondi commentava i principali fatti e andata in ondata dal 2004 al 2008, Hillary sarebbe stata “un buon presidente”, secondo le parole di Trump dell’epoca.

Proprio in New Hampshire, dove Sanders le ha inflitto una pesante sconfitta, Hillary e il senatore sono saliti insieme sul palco, cercando di trasmettere un messaggio di unità del partito a poche settimane dalla convention.

Durante le agguerrite primarie, proprio il partito democratico è stato quello che ha pagato il prezzo più alto spaccandosi in modo evidente, con fratture difficili da ricucire. “Ringrazio i 13 milioni di americani che mi hanno votato. Ringrazio tutti coloro che hanno donato fondi alla mia campagna, ringrazio i volontari. Clinton ha ottenuto la nomination. Mi congratulo con lei. Sono qui per chiarire perché l’appoggio e perché deve diventare il prossimo presidente”, ha affermato Sanders.

Hillary ha ascoltato, poi ha preso la parola. “Con il tuo aiuto uniamo le forze per sconfiggere Trump, vincere a novembre e costruire un futuro in cui tutti possiamo credere. Insieme siamo più forti”, ha detto, ringraziando “Bernie” e sua moglie Jane, per i quali “la Casa Bianca è sempre aperta”.

I due si sono scambiati gentilezze cercando di far dimenticare i fendenti che si sono scambiati per mesi. Ora però c’è l’esame delle urne: l’obiettivo di Sanders è convincere i suoi sostenitori ad appoggiare Hillary. E Clinton ha bisogno dei voti di Sanders.

Ma il popolo di Bernie è scettico sull’ex segretario di Stato e convincerlo non sarà facile. Agli indipendenti e ai liberal, zoccolo duro degli elettori del senatore insieme ai giovanissimi, Hillary sembra proprio non piacere.

E anche se un recente sondaggio di Pew ha evidenziato che l’85% dei democratici che ha votato Sanders intende votare alle elezioni di novembre, tramutare questo numero in voti per Hillary non sarà semplice. All’endorsement si è arrivati dopo settimane di trattative, in cui Sanders ha ottenuto alcuni successi, come l’introduzione nella piattaforma democratica della battaglia per l’aumento del salario minimo a 15 dollari.

(di Serena Di Ronza/ANSA)

Ultima ora

23:29Calcio: Coppa d’Africa, Egitto-Uganda 1-0

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - L'Egitto si sveglia a un minuto dal termine e batte l'Uganda 1-0 nel secondo turno del Gruppo D di Coppa d'Africa. La rete decisiva di El-Said, su assist al bacio di Salah, all'89' che permette ai Faraoni di salire a 4 punti in classifica, alle spalle del Ghana (che incontrerà nel terzo turno) che ne ha sei e davanti al Mali con 1. Già eliminate le Gru dell'Uganda, che restano a zero dopo due partite. (ANSA)

22:54Maltempo: 90enne muore in casa, neve impedisce funerale

(ANSA) - ARSITA (TERAMO), 21 GEN - In contrada San Nicola manca la corrente da una settimana, i cumuli di neve sfiorano i 4 metri, troppi perché qualsiasi mezzo possa raggiungere l'abitazione di una famiglia che, ad Arsita, gestisce un'azienda agricola con 150 capi di bestiame imprigionati in un capannone. E nella notte fra mercoledì e giovedì è morta, per cause naturali, una signora 90enne; in casa la figlia, il genero e due nipoti che solo domenica potranno ricevere la visita di un un medico legale e, forse, delle pompe funebri. L'altro giorno un 'gatto delle nevi' arrivato da Belluno, insieme a una turbina disponibile sul posto, ha aperto la strada principale del paese, ma per raggiungere questa abitazione i parenti della defunta hanno dovuto inforcare le ciaspole e camminare due ore. Lo hanno fatto per condividere il dolore con i congiunti, ma anche per portare taniche di benzina per un piccolo gruppo elettrogeno, generi alimentari e medicine. Con amici hanno spalato la neve dal tetto della stalla. Ora chiedono aiuto.

22:22Calci: G.Jesùs non basta, Manchester City-Tottenham è 2-2

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Reduce da un periodo difficile e e dopo aver ammesso che per quest'anno di vincere la Premier League non se ne parla, Pep Guardiola si riscatta parzialmente contro il Tottenham. Il suo Manchester City infatti va sul 2-0 con le reti di Sanè e De Bruyne all'inizio del secondo tempo, poi però subisce il ritorno degli Spurs, che segnano con Alli e il coreano Son al 32'. Così per dare la scossa ai Citizens nel finale il tecnico fa entrare il nuovo acquisto Gabriel Jesùs, 19enne fenomeno ex Palmeiras e campione olimpico a Rio. Il ragazzo dà la scossa, prima con una serpentina micidiale non sfruttata a dovere dai compagni, poi con un gol annullato per fuorigioco. Così ora il Tottenham è a -6 (46 punti contro 52) dalla capolista Chelsea che domani riceve la visita dell'Hull. Il City è 5/o con 43 punti. Nelle altre partite del 22/o turno, 1-1 fra Stoke City e Manchester United con rete storica di Wayne Rooney, su punizione: é la n. 250 con i Red Devils diventando il miglior marcatore di ogni tempo nella storia del club.

21:44Calcio: Coppa Africa, Ghana-Mali 1-0

(ANSA) - LIBREVILLE, 21 GEN - Il Ghana ha battuto il Mali per 1-0 in una partita del gruppo D della Coppa d'Africa (seconda giornata). La rete decisiva è stata segnata dall'ex udinese Gyan Asamoah al 21' pt, con un colpo di testa su cross di Jordan Ayew. Con questo successo le 'Stelle Nere' del ct Abraham Grant, che avevano vinto anche all'esordio contro l'Uganda, si sono qualificati ai quarti di finale con un turno di anticipo.

21:38Anziana uccisa in casa a Taranto, interrogato il figlio

(ANSA) - TARANTO, 21 GEN - Il cadavere di una donna di 76 anni, Lucia Matarrelli, è stato trovato in un appartamento al terzo piano di uno stabile di via Lago di Monticchio, a Taranto. Dai primi accertamenti e dai rilievi effettuati dai carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale unitamente al medico legale, è emerso che l'anziana sarebbe deceduta a seguito di strangolamento. La salma sarà sottoposta ad esame autoptico. L'appartamento è stato sequestrato dai militari. A indicare che in quell'appartamento era accaduto qualcosa è stato il figlio della vittima, di 47 anni, paziente psichiatrico. L'uomo è stato interrogato per ore dagli investigatori e dal pubblico ministero di turno Remo Epifani nel comando provinciale dei carabinieri di Taranto, ma nei suoi confronti non è stato ancora adottato alcun provvedimento.

21:37Serie A: Fiorentina padrona a Verona, Chievo piegato 3-0

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - La Fiorentina prosegue nel suo momento sì e dopo i tre punti contro al Juve, fa bottino pieno anche al Bentegodi dove batte 3-0 il Chievo nell'anticipo pomeridiano della 21ma giornata di campionato. Pur privi di Kalinic, squalificato, i viola si mostrano solidi e soprattutto efficaci. Sblocca il risultato al 18' pt Tello che sfrutta al meglio un errore di Dainelli, raddoppia a inizio ripresa Babacar su rigore concesso per un fallo commesso da Cacciatore ai danni di Chiesa. Ed è proprio iol 'figlio d'arte' nei minuti di recupero (49') a siglare il 3-0, primo gol in Serie A. Con questa vittoria la Viola (che deve ancora recuperare una partita) sale a 33 punti, mentre il Chievo conferma il momento no e resta fermo a 25 punti, comunque ben lontano dalle zone calde.

21:34Pd: Guerini,Mattarellum mezzo migliore per sfida Ulivo

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Ho molto apprezzato le parole di Romano Prodi sul riformismo e il lavoro che attende il campo progressista. Un impegno che prosegue e trae nuova forza dall'analisi dell'ex Presidente della Commissione Europea". Lo dichiara Lorenzo Guerini, vicesegretario del Pd. "E' per questo, ad esempio, che il Partito Democratico ritiene proprio il Mattarellum lo strumento migliore per corrispondere alla sfida dell'Ulivo, una sfida che noi intendiamo onorare in Parlamento come nel dibattito pubblico, dopo i tre anni di grande lavoro del governo Renzi e a sostegno del governo Gentiloni", aggiunge.

Archivio Ultima ora