Banco di prova della maggioranza. E’ scontro tra Renzi e D’Alema

Pubblicato il 12 luglio 2016 da redazione

Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, al Tempio di Adriano per presentare il libro di Massimo D'Alema (S) "Non solo euro", Roma, 18 marzo 2014. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, al Tempio di Adriano per presentare il libro di Massimo D’Alema (S) “Non solo euro”, Roma, 18 marzo 2014.
ANSA/ALESSANDRO DI MEO

ROMA. – Nessuna “imboscata” sul ddl enti locali, la maggioranza assoluta di 161 ci sarà. I centristi sminano così, all’indomani di un voto del Senato per il quale tra i Dem qualche preoccupazione resta, il campo da possibili trabocchetti estivi al governo. Governo che si avvia alla sua cruciale partita referendaria in un contesto nel quale aumentano, tra i partiti alleati del Pd e anche tra i Dem, le pressioni per modificare l’Italicum.

Mentre, nel caso dell’ex premier Massimo D’Alema, il clima ormai è quello dello scontro frontale e spazia dalla legge elettorale alle riforme con la novità della Banca Etruria. “C’e’ stato qualche governo di sinistra che ha privatizzato la Telecom. Ci sono stati capitani coraggiosi che hanno fato operazioni discutibili…”, è la stoccata che Renzi indirizza a D’Alema dai microfoni di Rtl.

E D’Alema reagisce tornando a bocciare, nettamente, riforme e legge elettorale, e andando a toccare, ai microfoni del Tg5, un nuovo tasto delicato degli ultimi mesi del governo. “Renzi parla di cose che non conosce. Potrebbe parlarci delle fughe di notizie sulla Banca Etruria e dell’insider trading, questo è un argomento che forse conosce bene…”, è il suo affondo. Affondo che, secondo fonti parlamentari, avrebbe irritato non poco Renzi che, tuttavia, preferisce non parlare.

A replicare ci sono invece parlamentari renziani come Alessia Morani o Andrea Marcucci: “D’Alema che parla di banche non è credibile, se sa qualcosa vada in procura”, è la loro reazione. Matteo Renzi, nel frattempo, prova a cambiare, abbassandoli, i toni della campagna, sgombrando il campo “da fantasmagorici retroscena” su eventuali suoi successori per un governo ‘di scopo’ e dicendosi “allucinato” da politici che vivono “in un cappa di vetro” e che parlano di cose che riguardano il loro futuro, e non quello della gente comune.

Ed anche il suo recarsi subito in Puglia risponde – fanno notare in Transatlantico – ad un cambio d’atteggiamento che peraltro era stato sollecitato dalla stessa minoranza, critica sul fatto che il premier finora avrebbe evitato di mettere la faccia su disastri come quelli dell’alluvione in Liguria.

Ma, in vista del referendum, le ‘spine’ nel fianco del premier restano diverse. C’è il nodo Italicum, sul quale forte è il pressing non solo nel Pd ma anche da parte dei centristi, che spingono per un modifica (con premio alla coalizione) prima di un appuntamento referendario in vista del quale anche Lamberto Dini manifesta la sua contrarietà.

Mentre in Ap le distanze tra governativi e dissidenti, benché sul voto di domani si assicuri che non vi saranno sorprese, restano evidenti e risultano anzi amplificate dalla visita ad Arcore del capogruppo al Senato Renato Schifani.

La rottura, osserva una fonte parlamentare, ormai c’è, a dispetto che ci sia o meno la riunione dei senatori con Angelino Alfano. Riunione che, al momento, si dà per probabile ma in merito alla quale una convocazione non è ancora arrivata. E il giallo, forse, è l’ulteriore sintomo di un partito che rischia la crisi di nervi.

(di Michele Esposito/ANSA)

Ultima ora

05:44Trump, presto grande decisione su accordo clima

(ANSA) - NEW YORK, 30 APR - "Presto sull'accordo di Parigi sul clima negoziato da Barack Obama prenderò una grande decisione": lo ha detto Donald Trump, a proposito dell'incontro tra i consiglieri del presidente americano previsto per martedì prossimo, per discutere l'eventuale ritiro degli Usa dall'intesa siglata in seno alle Nazioni Unite.

00:50Pugilato:spettacolo a Wembley,Joshua batte Klitschko per ko

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Doveva essere un match spettacolo per rilanciare la boxe mondiale e così è stato tra atterramenti, sangue, sudore e provocazioni. In uno stadio di Wembley con un tutto esaurito da 90.000 spettatori, a prevalere tra l'idolo di casa Anthony Joshua e l'ex campione del mondo ucraino Wladimir Klitschko è l'inglese che parte bene per farsi riprendere nel bel mezzo del match e poi trionfare nel finale per ko tecnico. Klitschko va al tappeto per la prima volta all'inizio del quinto round, ma poi si 'riparte' bene mandando giù il suo avversario nella ripresa successiva e riportando il match in equilibrio. E quando l'incontro sembrava avviarsi alla conclusione rimettendosi alla decisione dei giudici ecco il colpo di scena: alla 11/a ripresa Joshua si scatena mandando al tappeto per due volte Klitschko costringendo l'arbitro a chiudere l'incontro per ko tecnico per la gioia del pubblico di Wembley. A Joshua la riunificazione delle cinture dei pesi massimi (Wba e Ibf)

23:28Calcio: Liga, Barca vince derby e risponde al Real Madrid

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Il Barcellona vince il derby con l'Espanyol riportandosi in testa alla Liga in coabitazione con il Real Madrid che nel pomeriggio aveva battuto di misura il Valencia. A dare la vittoria 3-0 ai blaugrana, i gol di Suarez (5' e 42' st) e Rakitic (31' st). In testa al massimo campionato spagnolo Barcellona e Real Madrid si trovano a quota 81 punti, ma le merengues devono ancora recuperare la partita di Vigo contro il Celta.

23:15Calcio: Torino-Sampdoria 1-1

(ANSA) - TORINO, 29 APR - Torino-Sampdoria 1-1 (0-1) nell'anticipo della 34/a giornata del campionato di Serie A. Al gol di Schick nel primo tempo (12') risponde l'ex romanista Iturbe al 33' della ripresa.

22:51Pallavolo: Champions, Perugia in finale con Zenit Kazan

(ANSA) - ROMA, 29 APR - La Sir Safety Conad Perugia ha conquistato la finale della Champions League 2017 di volley maschile battendo la Lube Civitanova nell'attesissimo derby italiano al PalaLottomatica di Roma davanti a 10mila spettatori. La squadra di Ivan Zaytsev ha vinto 3-2 al tie-break (25-19; 22-25; 25-19; 21-25; 15-9) e nella finalissima della massima competizione europea di volley con i russi dello Zenit Kazan. (

22:35Usa: clima, 300 cortei contro Trump

(ANSA) - WASHINGTON, 29 APR - ''Con l'aumento dei livelli del mare Mar-a-Lago diventerà Mar-a-long gone'': è lo striscione esibito dalla sedicenne Olivia Springberg, con Trump e il suo staff raffigurati mentre rischiano di annegare tra le palme della residenza del presidente in Florida. E' uno dei tanti cartelloni esibiti dalle decine di migliaia di persone, tra cui l'attore Leonardo di Caprio, che oggi hanno invaso Washington con una marcia per il clima, per protestare contro le politiche ambientali di Trump in coincidenza con i primi cento giorni della sua amministrazione. Un periodo breve ma nel quale il tycoon ha già indicato chiaramente la politica di deregulation che intende seguire, cancellando l'eredità 'verde' di Barack Obama: sblocco degli oleodotti, nuove licenze per le miniere, revoca delle restrizioni sulle emissioni dei gas serra e per le trivellazioni nell'Artico, in attesa di decidere prima del G7 italiano se confermare o abbandonare l'accordo di Parigi sul clima. La marcia si tiene in altre 300 città Usa.

21:39Calcio: Bonucci a Toro-Samp con figlio in maglia granata

(ANSA) - TORINO, 29 APR - C'è Leonardo Bonucci tra gli spettatori di Torino-Sampdoria con in braccio il figlio Lorenzo che indossa la maglia di Belotti. Il centrale difensivo della Juventus, a una settimana dal derby, ha accompagnato il piccolo, tifoso granata, ad ammirare il suo giocatore preferito, il 'Gallo', prossimo avversario diretto del padre nella stracittadina di sabato 6 maggio. Bonucci ha scelto così di unire l'utile al dilettevole: seguire dal vivo il Toro e il bomber granata facendo allo stesso tempo la felicità del figlio.

Archivio Ultima ora