Mancini, Icardi? Importante solo che faccia gol. Il resto non conta

Pubblicato il 13 luglio 2016 da redazione

Mancini con Icardi

Mancini con Icardi

MILANO. – Wanda Nara ‘piccona’ l’Inter da domenica ma per Roberto Mancini non è successo nulla. Nel ritiro di Riscone di Brunico – quasi un eremo – non si leggono i giornali, non si guarda la televisione, né si ascolta la radio. Si lavora sodo e ci si concede qualche passeggiata.

Malessere verso il Suning? No, l’unico malessere di Mancini deriva da un fastidioso versamento al ginocchio rimediato in una escursione in montagna. L’allenatore dell’Inter si presenta in conferenza stampa: non sembra avere molta voglia di parlare anche se esprime la propria diffidenza verso quei progetti fatti tanto per fare, magari della durata di un anno. Una parola abusata che rischia di perdere significato.

Le sortite di Wanda Nara non lo sfiorano: “Icardi sul campo si sta impegnando molto, il resto non mi interessa. Non ho letto i giornali, non ho visto la televisione, non ho ascoltato la radio. Non so niente. Per me conta solo che giochi, si impegni e faccia più di venti gol”. “Poi ognuno fa i suoi interessi, è normale”, osserva salomonicamente.

Le domande sul Suning arrivano puntuali ma Mancini cade completamente dalle nuvole. Nessun problema con la nuova proprietà che ha incontrato due settimane fa e non esiste alcuna possibilità di un passo indietro, nonostante i rumors insistenti. “Se sono ancora qui…”, dice. “L’unico malessere è per il liquido al ginocchio che ho dovuto fare aspirare dopo una camminata in montagna”.

“Il rinnovo – garantisce – non è importante”. Un solo anno davanti a Mancini, stessa situazione per Piero Ausilio. Come si fa a parlare di progetto quando sia l’allenatore che il direttore sportivo sono in scadenza?, gli chiedono.

“Di progetto parlano in tanti ma, in generale, nessuno può essere considerato veramente serio se dura un anno soltanto… Questo non riguarda solo l’Inter. Anche la Juventus impiegò quattro anni per tornare a vincere”.

Con la proprietà nessun braccio di ferro sul mercato anche se Mancini – per sua stessa ammissione – avrebbe voluto Tourè in nerazzurro. Il Suning propende invece per profili diversi, giovani di prospettiva. Difficile pensare a dei top player sui quali l’allenatore ha tanto insistito proprio a fine stagione quando stanco di troppe critiche e forse di un certo ‘fuoco amico’ si disse pronto a stracciare il contratto.

Il fair play finanziario impone grande moderazione e bisogna adeguarsi. Mancini – per ora – lo fa con una certa disinvoltura anche perché i probabili arrivi di Joao Mario e Gabriel Jesus darebbero prestigio e vivacità a una base da non disprezzare.

Gli obiettivi? Niente di clamoroso, la parola scudetto non viene pronunciata. L’importante è “fare meglio dell’anno scorso”. Difficile promettere di più: la Juventus è avanti, resta la favorita, le altre non possono che inseguire, almeno sulla carta.

(di Daniela Simonetti/ANSA)

Ultima ora

13:31Calcio: Zidane, Dybala pericolo n.1

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - "Le finali di Champions non hanno favorite: la cosa più difficile è arrivare fino in fondo, poi le possibilità di alzare la Coppa sono 50 e 50": lo ha detto Zinedine Zidane, nella conferenza del media day Real per la finale di Champions. "Dybala pericolo numero uno? Si', direi che e' lui - ha aggiunto il tecnico dei madridisti - ma anche gli altri sono forti, penso a Higuain, Alves...La Juve è una squadra tosta, ma noi cercheremo di farle male. La gente può dire quel che vuole, su Bale e Isco io non mi faccio condizionare", aggiunge Zidane. "Bale dovrebbe dirmi che vuole giocare questa finale dopo l'infortunio? No, lui non deve dirmi nulla - ha risposto il tecnico merengue alle insistenti domande dei media spagnoli - I due sono pronti, e io decidero'. Ma d'altra parte hanno fatto sedici partite insieme quest'anno, chi lo dice che sono in ballottaggio per una maglia?...".

13:24Calcio: Zidane, con Juve finale speciale

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - "Alla Juve ho fatto cinque anni, ma ora sono l'allenatore del Real Madrid: sarà una finale speciale, spero sia anche bella". Lo dice Zinedine Zidane, in vista della finale Champions di Cardiff. "Io ho il Dna del Real Madrid, qui mi sento a casa: quando sono arrivato mi sono sentito ben accolto, sarò sempre tifoso del Real".

13:22Calcio: stadio Roma, Frongia replica a Pallotta

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - "Lo stadio della Roma? Stiamo andando avanti per la nostra strada ben delineata dalla memoria di giunta dell'assessore Montuori qualche settimana fa. Entro la metà del prossimo mese ci saranno rilevanti novità in termini di atti depositati in Giunta in assemblea capitolina". Così l'assessore allo Sport del Comune di Roma, Daniele Frongia, a margine dei premi Ussi-Roma al circolo Canottieri Aniene. Replicando a chi gli chiede dell'ultimatum del presidente della Roma, James Pallotta, che ha fissato al 2020 la data limite per la realizzazione del nuovo impianto, altrimenti la Roma cambierà proprietario, Frongia si è limitato a dire: "Noi andiamo avanti per la nostra strada, seguiamo gli accordi presi anche col proponente".

13:05Berlusconi, verso legge condivisa per votare

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - "Mi sembra che si stia andando verso una legge elettorale condivisa, come io ho sempre auspicato, e verso un sistema proporzionale che è un sistema di giustizia". Lo ha detto Silvio Berlusconi a margine della consegna del premio Rosa Camuna in Regione Lombardia. Secondo il leader di FI, "in un Paese che ha tre poli non si può applicare il maggioritario per evidenti ragioni". Quindi, ha concluso Berlusconi, "credo che sia la cosa giusta, in Germania funziona da oltre 70 anni".

13:02Calcio: Marchisio, pronti alla battaglia finale

(ANSA) - TORINO, 30 MAG - "Ci siamo quasi, pronti alla battaglia finale!" A quattro giorni da Juve-Real che a Cardiff assegnerà la Champions, Claudio Marchisio suona la carica su Instagram pubblicando una foto degli scarpini da gioco su cui è incisa la data del 3 giugno. Ieri, con l'allenamento allo 'Stadium' aperto ai media, è iniziata "la settimana più bella", come ha scritto Leonardo Bonucci sui social, oggi i bianconeri si alleneranno a Vinovo e anche nei prossimi due giorni. La partenza è prevista venerdì mattina.

12:57Merkel, relazioni con gli Usa d’importanza capitale

(ANSA) - BERLINO, 30 MAG - "Le relazioni con gli Usa sono di importanza capitale". Lo ha affermato Angela Merkel oggi a Berlino, in conferenza stampa con il premier indiano Nerendra Modi. La cancelliera ha sottolineato però che per la Germania e l'Europa, sono molto significativi anche altri rapporti internazionali, e ha citato India e Cina. Merkel ha chiarito infine che le relazioni con l'India, segnate dalle consultazioni di oggi, non sono da intendersi "contro" quelle transatlantiche.

12:55Iraq: secondo attentato a Baghdad, 9 morti

(ANSA) - BAGHDAD, 30 MAG - Almeno 9 persone sono state uccise e 36 ferite stamane in un nuovo attentato compiuto con un'autobomba a Baghdad, dopo quello che la notte scorsa ha provocato 15 morti davanti ad una gelateria. Secondo fonti della sicurezza l'esplosione di stamane è avvenuta davanti alla direzione del servizio pensionistico statale e tra le vittime vi sono bambini. Il primo attentato, avvenuto poco dopo la mezzanotte in un'area molto frequentata durante le notti di Ramadan, è stato rivendicato dall'Isis, che sembra deciso a moltiplicare gli attacchi contro la capitale mentre perde terreno a Mosul davanti all'offensiva delle forze governative. L'esplosione ha anche provocato 27 feriti. L'offensiva per riconquistare Mosul, occupata dallo Stato islamico dal 2014, è cominciata nell'ottobre scorso. Secondo fonti militari, poche centinaia di jihadisti rimangono trincerati nel cuore della città, sulla sponda ovest del fiume Tigri, ma continuano ad opporre una strenua resistenza, mentre migliaia di civili restano intrappolati

Archivio Ultima ora