L’arte di Ozmo conquista San Francisco

Pubblicato il 13 luglio 2016 da redazione

oamo


SAN FRANCISCO – San Francisco celebra Ozmo, pioniere della street art italiana e artista tra i più conosciuti e apprezzati a livello internazionale. Nella città californiana, Ozmo ha appena completato un grande intervento (11×24 metri) sulla parete dello storico strip club Mitchell Brothers O’ Farrell Theatre, nel quartiere di Tenderloin, descritto dallo scrittore e giornalista Hunter S. Thompson come “la Carnegie Hall del sesso pubblico in America”.

Questo luogo simbolico della città della baia, dal 1977, è diventato supporto pubblico di murale. L’opera di Ozmo, Untitled, reinterpreta uno dei quadri più iconici della storia dell’arte occidentale, il Déjeuner sur l’herbe di Édouard Manet, elaborando una nuova personalissima composizione. Untitled è un curioso convivio di figure femminili completamente nude e uomini vestiti mascherati che sdraiati sull’erba, conversano tra di loro.

Tra la ninfa del Tiziano che sta versando dell’acqua in una vasca e una Barbie a farle da contrappunto, sotto lo sguardo dell’artista divenuto Minotauro e quello minaccioso della pantera simbolo di Cartier, si staglia poderosa l’allegoria dell’amore del Bronzino.

Miscelando immagini di nudità sacra e profana, icone delle mitologia classica, Ozmo studia la composizione arricchendola con dettagli ambigui e spregiudicati che si intrecciano in una nuova opera che riporta la purezza dell’estetica classica nel decadimento dell’interpretazione contemporanea.

L’opera è stata realizzata dall’artista, in collaborazione con John Vochatzer e con il contributo dell’associazione no profit a servizio dell’arte It’s Your District. Nonché con il sostegno di Cecilia Botta, Fifty24SF Gallery e Jane Bregman di Street Art SF.

Inoltre, dal 1° luglio scorso e sino al 31 agosto, proprio la Fifty24SF Gallery, storica galleria dell’underground statunitense, nell’Haight Ashbury district, epicentro della Summer of Love, culla della controcultura, incubatore di nuovi ideali, ospita la prima mostra personale dell’artista negli Stati Uniti.

L’esposizione, dal titolo “Ferro e Oro”, presenta un corpo di opere inedite. Piccole e grandi tele di pvc riciclato sulle quali Ozmo assimila le contrad- dizioni di una città ricca di fermenti e iconografie frammentate, traducendole in composizioni enigmatiche, siano esse creature bizzarre, colte tra sculture distese e l’immagine della Madonna, protetta dalla mano del poeta, che conducono al cospetto della gigantesca testa di Medusa dagli occhi chiusi che, privata del mitologico sguardo pietrificante, invita il visitatore a giocarecon le proprie visioni e memorie.

Nato a Pontedera, in provincia di Pisa, nel 1975, Ozmo si forma all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Nel 2001 si trasferisce a Milano, dove comincia a collaborare con le maggiori gallerie della città, firmandosi con il suo nome di battesimo e presentando lavori dalla forte connotazione pittorica e dove, già promettente/affermato ar- tista, contemporaneamente interviene nello spazio pubblico firmandosi con la sua Tag: Ozmo, gettando le basi per quella che sarebbe diventata la Street Art italiana contemporanea, di cui è uno dei pionieri e noti esponenti anche a livello internazionale.

Dal 2003 le opere di Ozmo sono una presenza costante nel circuito dell’arte e in alcune importanti collezioni pubbliche museali. Tra le mostre italiane ricordiamo: Palazzo della Ragione nel 2005, Pac e Palazzo Reale nel 2007, fino alla sua personale “Primo Piano d’Artista” al Museo del 900 di Milano e alla realizzazione di un’opera muraria permanente di 14 metri di altezza sulla terrazza del museo MACRO a Roma nel 2012.

Parallelamente all’attività artistica istituzionale, Ozmo realizza interventi di street art nelle più importanti capi- tali dell’arte contemporanea e urba- na: San Francisco, New York, Miami, Chicago, Baltimora, Londra, Berlino, Mosca, San Paolo, La Habana e Beirut oltre che nelle principali città italiane come Milano, Roma, Torino, Palermo e Bari.

Ultima ora

13:24Voucher: Lupi, per Palazzo Chigi ci saranno, bene

(ANSA) - ROMA, 26 MAG - "Basta fare melina e confusione sui voucher. La nota di palazzo Chigi dice chiaramente che nella manovra verranno inseriti gli strumenti per regolamentare il lavoro saltuario. D'altronde il presidente del Consiglio si era così impegnato con me e con la capogruppo di Alternativa popolare al Senato Laura Bianconi. Ci sono in gioco centinaia di migliaia di giovani che altrimenti resterebbero senza questi lavori o sarebbero costretti ad accettarli in nero, una cosa ingiusta e inaccettabile". Lo dichiara Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Alternativa popolare.

13:22Cei: Bassetti, riflettere su grido bimbi in fondo al mare

(ANSA) - PERUGIA, 26 MAG - "Invito a riflettere sul grido dei bambini in fondo al mare mangiati dai pesci, sul grido delle persone straziate e su quello dei tanti poveri che vanno solo in cerca di pace e benessere": lo ha detto stamani il presidente Cei, cardinale Gualtiero Bassetti, alla sua prima uscita pubblica, a Perugia, dopo la nomina a capo dei vescovi italiani. "Meno male che c'è chi li accoglie e speriamo che l'Europa faccia uno sforzo più grande", ha auspicato Bassetti. Secondo il porporato, "non sono le religioni che provocano violenze e terrorismo, sono loro schegge impazzite. Vediamo creature pazze di furore e impazzite di odio, ma anche per noi in passato è stato così: i terroristi rossi venivano anche dalle nostre università cattoliche". "Musulmani, ebrei e cristiani credono in un unico creatore - ha detto - e il mescolarsi delle razze è inevitabile".

13:22Egitto: attaccato bus copti, almeno 23 morti

(ANSA) - ROMA, 26 MAG - Almeno 23 persone sono morte e altre 25 sono rimaste ferite dopo che un gruppo di uomini armati ha attaccato un bus sul quale viaggiavano cristiani copti. Lo riferiscono i media locali. L'attacco è avvenuto a Minya, nel sud dell'Egitto. Il bilancio delle vittime è stato poi confermato dal governatore di Minya alla Tv CNBC e dal ministero della Sanità. A quanto si apprende, il bus con a bordo i cristiani copti era diretto al monastero di Anba Samuel, sulla rotta desertica a ovest dell'Alto Egitto. Gli uomini armati, riferisce Al Arabiya, hanno usato mitragliatrici nell'attacco contro il bus. Alcuni dei feriti, secondo quanto si apprende, sarebbero gravi.

13:19Migranti: Boldrini, no a commozione selettiva

(ANSA) - ROMA, 26 MAG - "Si fa fatica a ricordare i lutti, questa sequenza continua di morti. Ci sono le stragi del terrorismo, ci sono i morti in mare: dovremmo riuscire a sentire lo stesso dolore per gli uni e per gli altri. Invece c'è chi si commuove in modo selettivo, c'è chi dà un ordine di commozione a scopo di consenso politico, abituando le persone alla disumanità. Perché questo è il tentativo: diventare disumani per essere più felici. Delegittimando le ong, che salvano le vite in mare, così nessuno ci farà sapere quanti sono i morti e giù la campagna di fango contro le ong. Tutto questo è molto inquietante". Così la presidente della Camera, Laura Boldrini, parlando di sicurezza, accoglienza e cittadinanza durante un incontro a Montecitorio per i 60 anni dell'Arci.

13:18Non si ferma all’alt e travolge carabiniere, arrestato

(ANSA) - LA SPEZIA, 26 MAG - Non si ferma all'alt e travolge un carabiniere, nella fuga sperona l'auto dell'Arma e, rimasto con l'auto in panne, prova a fuggire a piedi ma viene arrestato. Protagonista, la notte scorsa a Sarzana (La Spezia), un uomo di 27 anni, Andrea Lombardi, residente a Santo Stefano, nullafacente, già conosciuto per guida in stato di ebbrezza. All'uomo è stata ritirata la patente. Il militare investito, trasportato al pronto soccorso dell'ospedale di Sarzana, e' stato ricoverato per accertamenti. Su una Golf, Lombardi ha rallentato a un posto di controllo ma ha poi accelerato travolgendo uno dei militari. Nel successivo inseguimento ha speronato l'auto dei carabinieri ma quando è fuggito a piedi è stato arrestato a Ponzano Magra. In attesa del rito direttissimo di stamani, è stato fermato per tentato omicidio aggravato, resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale e per essersi rifiutato di sottoporsi all'etilometro.

13:16Papa: nomina mons. De Donatis nuovo vicario di Roma

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 26 MAG - Papa Francesco ha nominato mons. Angelo De Donatis suo nuovo vicario generale per la diocesi di Roma. De Donatis, 63 anni, originario di Casarano (Lecce), attuale vescovo ausiliare della diocesi di Roma, succede al cardinale Agostino Vallini, di cui il Pontefice ha accettato la rinuncia per raggiunti limiti di età. Mons. De Donatis succede al card. Vallini anche come arciprete della Basilica Papale di San Giovanni in Laterano. L'annuncio della sua nomina è stato dato, in contemporanea, dal bollettino della Sala stampa vaticana e, in Laterano, dal vicario uscente Vallini. De Donatis, nato il 4 gennaio 1954 è sacerdote dal 1980. Dal 1983 è a Roma dove ha svolto numerosi incarichi, sia a livello parrocchiale che diocesano. Dal 2003 è stato parroco in San Marco Evangelista al Campidoglio. Nel 2015 è stato nominato vescovo ausiliare di Roma da Papa Francesco. In precedenza, nella Quaresima del 2014, ha tenuto le meditazioni per gli Esercizi Spirituali della Curia Romana.

13:15Turbativa d’asta, arrestati 2 funzionari prefettura Oristano

(ANSA) - ORISTANO, 26 MAG - Due funzionari della prefettura di Oristano sono stati arrestati questa mattina con l'accusa di turbativa d'asta in merito a appalti pubblici. Il provvedimento è stato disposto dalla magistratura oristanese ed è stato eseguito dai carabinieri del Comando provinciale. Al momento non si conoscono ulteriori dettagli sui fatti contestati né sono state rese note le generalità dei due funzionari finiti sotto accusa e che sono stati accompagnati nella sede del Comando oristanese dell'Arma in via Loffredo.

Archivio Ultima ora