Cantone, piani anticorruzione rimasti ‘pezzi di carta’

(ANSA) – ROMA, 14 LUG – E’ rimasto sostanzialmente “un pezzo di carta” il piano anticorruzione delle amministrazioni. Lo rileva il presidente dell’Autorità anticorruzione, Raffaelle Cantone. Sono stati esaminati 1900 piani, la cui qualità, sostiene Cantone, “appare modesta”: l’analisi del contesto esterno è assente per oltre l’84% dei casi, la mappatura dei processi delle aree a rischio obbligatorie è di scarsa qualità in circa 3/4 dei casi, mentre le misure di trattamento del rischio sono adeguate solo in 4 casi su 10.

Condividi: