Trump all’attacco in Usa, stretta alle nostre frontiere

Pubblicato il 15 luglio 2016 da ansa

Trump ha scelto il vice: è il governatore dell'Indiana Mike Pence

Trump ha scelto il vice: è il governatore dell’Indiana Mike Pence

WASHINGTON. – L’orrore dell’attacco a Nizza arriva negli Stati Uniti nel clima infuocato di una campagna elettorale più che mai polarizzata con i fronti opposti che si sfidano anche sul tema della risposta alla minaccia terroristica.

Così le reazioni alla scia di sangue che non si ferma sono immediate, con il candidato Donald Trump che parte all’attacco del fronte democratico, punta ancora una volta il dito contro il presidente Barack Obama e invoca una stretta per i controlli alle frontiere.

Ma è poi il repubblicano Newt Gingrich a offrire una sponda più dura e risoluta con la proposta shock di sottoporre ad un ‘test’ tutti i musulmani negli Stati Uniti ed espellere tutti coloro che risultano seguaci della sharia, la legge islamica.

Gli Stati Uniti “dovrebbero francamente controllare il background di ogni residente di origini musulmane e deportare chi crede nella sharia” ha detto il repubblicano ex speaker della camera, che per giorni era stato segnalato tra i papabili candidati alla vicepresidenza nel ticket con Trump prima che il tycoon confermasse di aver scelto il governatore dell’Indiana Mike Pence.

La sharia, ha insistito Gingrich “è incompatibile con la civiltà occidentale” e a suo avviso l’attacco di Nizza rappresenta “l’incapacità delle classi dirigenti occidentali, che non hanno il fegato di fare ciò che è giusto, ciò che è necessario, e di dirci la verità, a cominciare da Barack Obama”.

Obama è stato il primo bersaglio anche di Trump: “Se (a Nizza) risulta essere terrorismo islamico, il presidente Barack Obama deve dirlo”, ha detto in un’intervista a Fox News tornando sulla polemica in cui il candidato accusa il presidente Obama di non voler riconoscere il terrorismo di natura estremista islamica.

“Stiamo tentando di essere talmente corretti politicamente da commettere grossi errori”, ha aggiunto. E sono ancora una volta i due fronti che si scontrano, come già accaduto in questa lunga stagione elettorale scandita dal sangue, in Europa – con gli attacchi a Bruxelles e in Francia colpita dal terrorismo tre volte in 18 mesi – e negli Stati Uniti, che dopo San Bernardino e Orlando vedono crescere la paura per i ‘lupi solitari’ radicalizzati ‘in casa’ e che riempiono il vuoto del loro personale disagio con la propaganda estremista.

Ne è consapevole anche la candidata democratica Hillary Clinton che pure reagisce con tempestività, ribadendo però la sua ‘visione’ contrapposta a Trump nel sottolineare che “bisogna restare affianco ai nostri alleati, non dobbiamo abbandonarli, e dobbiamo rafforzare le nostre alleanze, compresa la Nato”.

E’ lo scontro che corre sottopelle e surclassato in queste ore soltanto dalla conferma della scelta di Mike Pence come candidato vicepresidente in ticket con Trump. Dopo i fatti di Nizza il candidato repubblicano aveva cancellato la conferenza stampa in cui era attesa l’ufficializzazione del ‘compagno di corsa’.

Non ha tuttavia resistito e ha comunicato via twitter di aver preso la sua decisione. Ed è subito comparso anche il logo che sugella il patto della nuova (e anche per certi versi anomala) coppia della politica americana che farà domani la sua prima uscita pubblica.

Intanto arriva però il plauso dei repubblicani, anche quelli che a Trump non hanno mai concesso piena fiducia. Si congratula Marco Rubio, plaude lo speaker della Camera Paul Ryan che apprezza i valori conservaori di Pence, grazie al quale sembra proprio ‘pace fatta’ fra Trump e il Grand Old Party, alla vigilia della convention che lo incoronerà.

(di Anna Lisa Rapanà/ANSA)

Ultima ora

15:44Lombardia: Bersani, Pd voleva accordo? Doveva muoversi prima

(ANSA) - ROMA, 17 GEN - "I rappresentanti di Liberi e Uguali in Lombardia hanno visto che il profilo e il programma di Giorgio Gori era troppo in continuità con il centrodestra. Se il Pd davvero voleva fare un accordo elettorale, si doveva muovere prima. Il suo è stato un risveglio troppo tardivo. Le cose cotte e mangiate non possono funzionare". Lo ha detto Pierluigi Bersani, parlando della mancata intesa con il Pd su Giorgio Gori in Lombardia. "Non basta dire 'miglioreremo un po' quello che sta facendo il centrodestra': c'è bisogno di un'alternativa visibile. Dicono che ci sono più occupati. Ma vogliamo chiamare occupazione il lavoretto di due ore a settimana? Ed è anche illusorio fare la sommatoria dei voti nostri e del Pd. Non bastano, non funziona più così, se la gente non si sente rappresentata il voto non te lo dà e gli elettori non escono dal bosco. Quindi se 400 nostri delegati che in Lombardia hanno l'orecchio a terra, hanno preso questa decisione, un motivo fondato ci sarà pure, o no?".

15:42Calcio: Bild, Aubameyang vicinissimo al passaggio ad Arsenal

(ANSA) - ROMA, 17 GEN - Pierre-Emerick Aubameyang sta per passare all'Arsenal, che pagherà 70 milioni di euro al Borussia Dortmund. Lo scrive la 'Bild', precisando che la conclusione della trattativa è vicina con il padre dell'attaccante del Gabon che si trova a Londra per definirla. Intanto il Borussia già pensa al sostituto, individuato nel 24enne belga del Chelsea Michy Batshuayi, 13 gol in Premier finora. Ieri, sempre secondo la 'Bild', Aubameyang avrebbe ufficialmente chiesto al suo attuale club di essere ceduto, così sarebbero stati riallacciati i contatti con l'Arsenal, che deve sostituire Alexis Sanchez, che a giorni passerà al Manchester United. Aubameyang non era stato convocato per la partita del Borussia di domenica scorsa in quanto punito per indisciplina: aveva saltato una riunione tecnica della squadra. Il d.s della squadra di Dortmund Michael Zorc, che finora aveva sempre difeso il suo goleador, aveva commentato dicendo che "il club ha sempre la priorità, e Aubameyang non lo riconosco più".

15:41Coree sfileranno insieme all’apertura delle Olimpiadi

(ANSA) - PECHINO, 17 GEN - Le due Coree sfileranno insieme sotto la bandiera della Corea unita alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali di PyeongChang: è uno degli accordi raggiunti, in base a una nota congiunta, nell'incontro tenuto oggi a Panmunjom tra le delegazioni di Nord e Sud. Via libera anche all'unica squadra nel torneo di hockey femminile.

15:39Incidente Milano: Boldrini, sicurezza problema irrisolto

(ANSA) - ROMA, 17 GEN - "I morti di Milano ci ricordano nel modo più drammatico - dieci anni dopo la strage della Thyssen e il susseguirsi di tante altre tragedie - che la sicurezza sul lavoro resta un grande problema irrisolto del nostro apparato produttivo. Come conferma anche il dato nazionale su incidenti e vittime, che torna a salire ora che il settore industriale ha ripreso a crescere: a riprova che le norme avanzate approvate dal Parlamento negli anni scorsi non sono ancora entrate a sufficienza nella pratica quotidiana delle aziende. Esprimo ai familiari dei lavoratori morti il cordoglio mio e dell'intera Camera, insieme all'augurio di pronta guarigione per chi è rimasto ferito". Lo scrive in una nota la presidente della Camera, Laura Boldrini.

15:32Mattarella, sono entusiasta del Magistero del Papa

(ANSA) - ROMA, 17 GEN - "Il Papa ha inciso profondamente nella sensibilità generale e nei rapporti tra le religioni. Anche per questo rappresenta un punto di riferimento, nella fiducia e nell'affetto, per credenti e non". Lo dice Mattarella in un' intervista a "Famiglia Cristiana". "Avere aperto il Giubileo della misericordia a Bangui, in un luogo che appare, più che periferia, il confine del mondo e che Francesco ha definito capitale spirituale del mondo è stato straordinario. A Buenos Aires uno studente mi ha chiesto un giudizio sul Magistero di papa Francesco. Gli ho risposto che sono entusiasta".

15:29Rifiuti: Raggi, maiale in strada è di un Casamonica

(ANSA) - ROMA, 17 GEN - "Mi spiace che la campagna elettorale abbia spinto Giorgia Meloni a rilanciare l'immagine di un maiale in strada. La politica dovrebbe essere altro. Abbiamo scoperto che quel maiale è di proprietà di un membro della famiglia Casamonica che ha ammesso alla polizia locale di averne perso il controllo il giorno precedente". Così la sindaca di Roma Virginia Raggi nel corso della presentazione di un protocollo per aumentare la differenziata, riferendosi alle foto rilanciate nei giorni scorsi da Giorgia Meloni di un maiale tra i cassonetti dei rifiuti e poi mentre attraversava la strada nel quartiere della Romanina, alla periferia di Roma.

15:25Praticante in aula con il velo, giudice la fa uscire

(ANSA) - BOLOGNA, 17 GEN - "Chi interviene o assiste all'udienza non può portare armi o bastoni e deve stare a capo scoperto e in silenzio". E' la scritta su un foglio davanti ad un'aula del Tar di Bologna dove questa mattina ad una giovane praticante avvocato che indossava il velo hijab è stato chiesto dal giudice di toglierselo, oppure uscire. Secondo quanto riferito da alcuni presenti la giovane, marocchina, a quel punto si è rifiutata di scoprirsi il capo e si è allontanata. (ANSA).

Archivio Ultima ora