Ilva: indagine su gestione discarica, quattro indagati

(ANSA) – TARANTO, 18 LUG – I finanzieri del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Taranto, su delega del pm Lanfranco Marazia, hanno notificato l’avviso di conclusione delle indagini a quattro direttori pro-tempore dello stabilimento siderurgico Ilva di Taranto e all’Ilva in amministrazione straordinaria per reati ambientali riferibili, specificamente, all’ipotesi di illecita gestione di una “discarica di rifiuti speciali, pericolosi ed ecotossici (classificati HP14 ai sensi del Regolamento 1357/2014 Ue), solidi e liquidi, rinvenuti in un’area interna all’opificio di circa 2.000 metri quadrati”. L’attività è stata sviluppata successivamente al sequestro di cinque vasche di raccolta di liquidi e solidi provenienti dall’impianto di laminazione dell’acciaio denominato Slabbing1 – Bra1, dismesso negli anni 1983-1984, contenenti decine di migliaia di metri cubi di rifiuti oleosi e presunti scarti di rottamazione. Per l’Ilva in amministrazione straordinaria, la Procura ipotizza la responsabilità amministrativa.

Condividi: