Calcio venezuelano: uno spietato Zamora domina il Clausura

Pubblicato il 18 luglio 2016 da redazione

Uno Zamora spietato domina il Clausura

Uno Zamora spietato domina il Clausura

CARACAS – Lo Zamora dell’italo-venezuelano Francesco Stifano continua a riempire le pagine di giornali, dove giornata dopo giornata si parla solo di successi. Questo fine settimana, a fare da vittima sacrificale della corazzata bianconera é stato il Mineros battuto a Puerto Ordaz con un netto 1-4.

A siglare le rete zamorane ci hanno pensato Ramírez con una doppietta (44’ e 56’), Contreras (58’) e Martinez (88’). La rete della bandiera per i padroni di casa é stata segnata da Romero al 71’.

La squadra allenata dal tecnico campano ha un punteggio perfetto nel Torneo Clausura con 9 punti vinti su 9 possibili. Se vogliamo parlare di numeri la ‘furia llanera’ ha vinto 7 delle ultime 8 gare disputate tra Torneo Apertura e Clausura. Dal canto suo, il record che attualmente detiene il Mineros non é di quelli che vorresti avere: non vince da sette gare e nelle sue ultime 14 gare in Primera División ne ha vinto solo due.

In uno degli anticipi il Carabobo ha espugnato il campo del Deportivo Anzoátegui battendolo con un netto 0-3. Per i granata sono andati a segno: Novoa (61’), Bello (88’) e Pinzón (95’). Il Carabobo non solo ha ottenuto la sua prima vittoria esterna in questo Torneo Clausura, ma ha anche tolto l’imbattibilitá interna al DANZ: gli orientali non perdevano da 14 gare sul campo del José Antonio Anzoátegui.

Il Caracas si é aggiudicato il ‘derby capitolino’ grazie alla vittoria 2-0 contro il Deportivo La Guaira. Le reti dei rojos del Ávila sono arrivate grazie all’autorete di Lucena (42’) e Farias (82’).

Gara emozionante quella andata in scena sul rettangolo di Pueblo Nuevo, dove i padroni di casa hanno superato per 3-2 il Trujillanos. Le reti del ‘carrusel aurinegro’ sono state firmate da: Herrera (2’ e 82’) e Maldonado (70’), mentre quelle dei ‘guerreros de la montaña’ sono arrivate grazie a Osorio (64’) e Vivas (90’).

Nel rione El Paraiso, é andato in scena el ‘clásico del Brigido’ (denominato cosí per il semplice fatto che entrambe le formazioni giocano le proprie gare interne in questo recinto sportivo) tra l’Estudiantes de Caracas e l’Atlético Venezuela. Dopo i 90 minuti di gioco la gara si é chiusa sull’1-1.

Nella cittá di Mérida, l’Estudiantes é stato battuto tra le mura amiche dal Monagas: il match winner é stato Luis ‘cariaco’ González che con la sua zampata vincente ha regalato la vittoria alla formazione orientale.

Hanno completato il quadro della terza giornata del Torneo Clausura: Aragua-Portuguesa 0-0, JBL Zulia-Petare 3-0, Llaneros-Zulia 1-1, Deportivo Lara-Ureña 1-2.

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

08:16Sudafrica: morto Ahmed Kathrada, uno dei padri antiapartheid

(ANSA) - JOHANNESBURG, 28 MAR - E' morto questa mattina a Johannesburg Ahmed Kathrada, uno dei padri della lotta antiapartheid in Sudafrica e compagno di prigione di Nelson Mandela: Kathrada aveva 87 anni, 26 dei quali trascorsi in carcere, molti insieme a Mandela. La sua fondazione ha annunciato che il 'grande vecchio' del partito di Zuma, detto anche Kathy, e' morto dopo essere stato ricoverato in ospedale per un'embolia cerebrale all'inizio di questo mese. Nato il 21 agosto del 1929 nel nordovest del Sudafrica, Kathrada e' stato impegnato contro l'apartheid fin da giovane. Arrestato nel luglio del 1963 alla periferia di Johannesburg, fu condannato all'ergastolo l'anno successivo.

07:15Pakistan: treno merci contro autocisterna, due morti

ISLAMABAD - Almeno due persone sono morte ed altre 10 sono rimaste ferite ieri sera in Pakistan quando un'autocisterna per il trasporto di carburante si e' bloccata sui binari di un passaggio a livello incustodito nella provincia di Punjab poco prima che sopraggiungesse un treno merci. La tv DawnNews ha indicato che l'incidente e' avvenuto nel distretto di Sheikhupura ed ha coinvolto un convoglio partito da Lahore e diretto a Karachi.

05:30Giappone:bilancio valanga Tochigi sale a 9 morti e 40 feriti

TOKYO - Ammonta a 9 il bilancio finale delle vittime della valanga che si e' abbattuta nella prefettura di Tochigi, a circa 100 km a nord di Tokyo, nel corso di un evento di arrampicata in programma a inizio settimana. Le autorita' municipali hanno confermato la morte di 8 studenti di scuola superiore e un insegnante, oltre al ferimento di 40 persone. La polizia ha aperto un'indagine sui motivi per i quali la manifestazione era stata organizzata malgrado la forte nevicata, circa 30 centimetri di neve, caduta il giorno prima sul villaggio.

04:27Trump, storia Russia e’ truffa, guardare Bill e Hillary

NEW YORK - ''La storia di Trump e la Russia e' una truffa. Perche' la commissione di intelligence della Camera non guarda agli accordi di Bill e Hillary'' Clinton ''con la Russia, ai discorsi pagati dalla Russia a Bill o alla societa' russa di Podesta?''. Lo afferma il presidente Donald Trump su Twitter.

04:11Messico: narcoboss trasferito in carcere Ciudad Juarez

CITTA' DEL MESSICO - Miguel Angel Trevino Morales, leader del cartello messicano della droga Los Zetas, e' stato trasferito dal carcere di Altiplano a quello di Ciudad Juarez, la citta' di confine tra il paese centramericano e El Paso, in Texas, tristemente nota, fra l'altro, per l'alto numero di femminicidi. Sono state le stesse autorita' messicane a renderlo noto precisando che il trasferimento e' da considerarsi ''di routine'' per evitare eventuali fughe. Il carcere e' lo stesso nel quale venne recluso Joaquin ''El Chapo'' Guzman dopo la sua nuova cattura dell'8 gennaio 2016 e prima dell'estradizione negli Stati Uniti nel gennaio scorso.

03:33Usa: class action contro agenti Ny, in mirino chi sembra gay

NEW YORK - Prendevano di mira uomini che sembravano 'gay' o 'non conformi al loro sesso' e li arrestavano con la falsa accusa di masturbarsi in pubblico. E' l'accusa mossa agli agenti del Dipartimento di Polizia di Port Authority di New York in una class action. I poliziotti della stazione di bus avrebbe ''abusato'' del loro potere per spiare nei bagni chi a loro avviso non 'rispettava' il proprio sesso o appariva effeminato.

03:28Trump:bufera su presidente commissione intelligence, ‘lasci’

NEW YORK - Il presidente della commissione di intelligence della Camera, Devin Nunes, ammette di aver incontrato alla Casa Bianca la fonte delle sue rivelazioni sulle intercettazioni nel transition team di Donald Trump. E scoppia il caso, con i democratici che chiedono si astenga dalle indagini sul Russiagate. Lo chiede il leader dei democratici alla Camera, Nancy Pelosi, mentre il leader dei democratici in Senato ne chiede le dimissioni da capo della commissione di intelligence.

Archivio Ultima ora