Renzi: Uniti contro il terrore, ma nessun allarmismo

Pubblicato il 18 luglio 2016 da ansa

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi presiede il vertice dei capigruppo di maggioranza e opposizione convocato dopo l'attentato a Nizza, 18 luglio 2016 a Roma. ANSA/ PRESIDENZA DEL CONSIGLIO - TIBERIO BARCHIELLI

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi presiede il vertice dei capigruppo di maggioranza e opposizione convocato dopo l’attentato a Nizza, 18 luglio 2016 a Roma. ANSA/ PRESIDENZA DEL CONSIGLIO – TIBERIO BARCHIELLI

ROMA – L’Italia non è immune da pericoli. Il Paese è esposto, anche per la sua posizione geografica, ai rischi legati al terrorismo: il rischio zero non esiste. Ma non ci sono allarmi specifici, diretti. Dunque, occorrono “prudenza ed equilibrio” davanti all’opinione pubblica.

Nessun allarmismo e unità politica di fronte alla minaccia del fondamentalismo. E’ il discorso con cui Matteo Renzi ha accolto questa mattina a Palazzo Chigi i capigruppo di maggioranza e opposizione. Tutti, tranne quelli della Lega.

Assenti in polemica con il governo, ma biasimati dagli altri partiti. Che hanno anche condiviso la linea italiana sulla Turchia: se Erdogan introduce la pena di morte – è la posizione in asse con l’Ue – è fuori dall’Europa.

Non è la prima volta che i numerosi presidenti di gruppo di Camera e Senato fanno ingresso a Palazzo Chigi per un confronto sulla lotta al terrorismo. Il primo vertice, su iniziativa di Renzi, risale a settembre dello scorso anno.

Ma questa volta, al termine di una settimana segnata dalla preoccupazione per l’attentato di Nizza e il tentato colpo di Stato in Turchia, il confronto dura quasi tre ore. In un clima sereno, raccontano, senza evidenti spigolosità. Tanto che quasi tutti biasimano la scelta della Lega di non partecipare a quella che il Carroccio ha definito una “inutile passerella”.

– Per noi questo tavolo è fondamentale – dice il Cinque Stelle Stefano Lucidi, che con la collega Laura Castelli (ma lo stesso fa anche Anna Cinzia Bonfrisco di Cor) scrive ai presidenti Grasso e Boldrini per chiedere la convocazione di un dibattito in Parlamento.

– Bene il dialogo, sia il governo per primo ad abbassare i toni della propaganda – dice Arturo Scotto di Si.

Mentre Renzi avanza una proposta:
– Possiamo sostituire, se volete, i tradizionali interventi in Aula prima dei vertici Ue, con dibattiti su temi specifici, dall’economia alla sicurezza.

Proprio in uno spirito unitario, il governo propone la nascita di una commissione indipendente di tecnici, incaricata di studiare la “radicalizzazione” nell’ambito delle comunità islamiche, che consegni un rapporto in 90-120 giorni. Ma esistono già documenti, segnala Angelino Alfano, come quello di alcuni studiosi che analizzano come distinguere nelle moschee ‘chi spara da chi prega’.

I ministri Alfano, Roberta Pinotti e il sottosegretario Marco Minniti, che parlano per il governo, offrono interventi ricchi di dati e dettagli. E concedono anche qualche apertura, come quella – riferisce Massimo Artini di Al – a rivalutare per il futuro l’operazione di impiego dei militari “Strade sicure”. Bisogna valutarne l’efficacia, di fronte a lupi solitari che agiscono, come a Nizza, con azioni di “car jihad”.

Nessuno si spinge a chiedere una risposta sul ‘modello israeliano’, evocata all’ingresso da Bonfrisco. Piuttosto, Minniti parla di cybersecurity e accenna alla possibilità di accordi antiterrorismo con i provider del Web. Alfano cita azioni specifiche come formare gli Imam a predicare in italiano. Mentre l’ex premier Enrico Letta, parlando a un convegno a Milano, sollecita una “Fbi europea”.

Tra i temi toccati nel vertice di Chigi anche la Libia: gli esponenti del governo notano la riduzione della potenza di fuoco dell’Isis, con il passaggio da migliaia a poche centinaia dei miliziani asserragliati a Sirte. Quanto alla Turchia, alcuni dei capigruppo esprimono perplessità sulla ‘autenticità’ del golpe o avanzano il sospetto di sostegni esterni ai golpisti, ad esempio dagli Stati Uniti.

Minniti per il governo si limita a dire che in base alle informazioni di intelligence è stato “un vero tentativo di colpo di Stato”. Ora, sottolinea il governo, la preoccupazione è per il rispetto dei diritti: se la Turchia reintroduce la pena di morte nel paese, “ha chiuso” con l’Ue. E così l’Italia resta in linea, come fin dall’inizio, sottolinea Renzi, con Usa e Unione europea.

Ai capigruppo il premier, riferiscono diversi partecipanti, racconta anche un episodio: al recente vertice Nato di Varsavia Erdogan ha proposto di tenere l’incontro successivo in Turchia, ma non ha ricevuto risposta. Un fatto che viene interpretato come il segnale di un certo isolamento di Ankara.

(Serenella Mattera/ANSA)

Ultima ora

02:41Manchester: esplosione a concerto, forse terrorismo

(ANSA) - LONDRA, 23 MAG - Paura e sangue in Gran Bretagna, nella Manchester Arena, dove una potente esplosione ha causato morti e feriti. L'episodio è trattato dagli inquirenti come un fatto di terrorismo. Alcune testimonianze fanno riferimento ad almeno "20-30 persone" viste a terra. L'episodio, descritto subito dagli investigatori come "un serio incidente", ha tutta l'aria di essere un attacco compiuto con un ordigno, anche se al momento non vi sono conferme. E' avvenuto ieri sera subito dopo la fine di un concerto di Ariana Grande - pop star americana 24enne, rimasta illesa secondo una sua portavoce - e ha scatenato il panico fra la gente. La struttura, la più grande arena indoor d'Europa, con una capienza di oltre 21.000 posti, era affollata soprattutto di giovani e giovanissimi. Immagini registrate da testimoni oculari hanno mostrato scene di terrore, con urla seguite dal fuggi fuggi generale. Mentre la polizia accorreva in forze e così pure i mezzi di soccorso.

01:47Wp, Trump sollecito’ aiuto due capi 007 contro Fbi

(ANSA) - WASHINGTON, 23 MAG - Donald Trump chiese invano lo scorso marzo ai capi di due agenzie di intelligence di negare pubblicamente l'esistenza di qualsiasi prova di collusione tra il suo entourage e i russi per smontare l'inchiesta dell'Fbi. Lo rivela il Wp citando due dirigenti americani attuali e due ex. La richiesta fu rivolta a Daniel Coats, capo della National Intelligence (Dia), e all'ammiraglio Michael S. Rogers, direttore della National Security Agency (Nsa).

01:44Manchester: morti e feriti a concerto

(ANSA) - LONDRA, 22 MAG - Ci sono alcuni morti e feriti a causa dell'incidente avvenuto in serata alla Manchester Arena, dove e' stata udita 'almeno una esplosione' che ha scatenato il panico fra migliaia di persone subito dopo la conclusione di un concerto della cantante americana Ariana Grande. Lo riferisce la polizia della città britannica. Stando alle prime informazioni l'esplosione sarebbe avvenuta nella zona delle biglietterie, subito fuori dall'arena, che può contenere circa 20.000 spettatori.

01:44Svezia: tracce esplosivo in borsa, evacuato scalo

(ANSA) - ROMA, 23 MAG - E' stato evacuato in Svezia l'aeroporto internazionale di Goteborg Landvetter, dopo che in un bagaglio lasciato incustodito sono state rilevate tracce di esplosivo. La borsa abbandonata era nell'area partenze, che è stata subito evacuata, transennata e raggiunta da polizia e artificieri. L'allarme è scattato verso le 21 di ieri. Il bagaglio sospetto è stato trovato vicino a un banco informazioni e dopo che la sicurezza non è riuscita a trovarne il proprietario sono scattati gli accertamenti, dai quali è risultata la presenza di tracce di esplosivo. La polizia svedese afferma che per ora non si può parlare di una situazione di "minaccia effettiva", ma le indagini sono ancora in corso.

23:47Calcio: Quagliarella, a Schick dico di restare alla Samp

(ANSA) - MILANO, 22 MAG - "Consiglio a Schick di restare un altro anno alla Sampdoria per confermare quanto di buono fatto e continuare a crescere. Non ho mai giocato con un calciatore simile". Fabio Quagliarella, vincitore del 22esimo 'Premio Gentleman', suggerisce al suo compagno di aspettare a lasciare Genova, ma concede un indizio sull'altro oggetto del desiderio del mercato, Muriel: "Muriel è nell'età giusta per poter partire se ci sono delle richieste che soddisfano il presidente. Contro l'Udinese non ha fatto una cosa bella, ma si è reso conto dell'errore. Non c'è stato alcuna rissa con Danilo e alla fine ha chiesto scusa". Quagliarella conferma il suo desiderio di restare alla Samp ("ho ancora due anni di contratto") e spende parole al miele per Francesco Totti: "E' una leggenda. Sono orgoglioso si averci giocato contro. Un ragazzo eccezionale, c'e solo da togliersi il cappello. Non mi permetto di dire nulla a Spalletti, ma Totti non va trattato così".

23:44Calcio: Montella, il Milan vuole tenere Donnarumma

(ANSA) - MILANO, 22 MAG - "Il rinnovo di Donnarumma? So che la società sta facendo degli sforzi enormi per riconoscere le grandi qualità di Gigio. Voglio bene come a un figlio a Donnarumma, ma ora deve fare una scelta e capire cosa vuole fare da grande perché é anche diventato maggiorenne. Ma con la massima serenità perché la società sta facendo di tutto per tenerlo". Così Vincenzo Montella a margine del 22esimo Premio Gentleman, parla delle trattative per il rinnovo di Donnarumma, ma non svela nulla su chi sarà il prossimo centravanti del Milan: "Chi sarà il prossimo numero 9 tra Keita, Kalinic e Morata? Forse nessuno dei tre. La maglia numero 9 è di Lapadula e per il momento se la tiene lui".

23:15Calcio: Pescara batte Palermo 2-0

(ANSA) - PESCARA, 22 MAG - Il Pescara ha battuto 2-0 il Palermo nel posticipo della 37/a giornata della serie A di calcio, partita che ha messo di fronte due formazioni già retrocesse. Gli abruzzesi sono passati in vantaggio al 15' con la prima rete in A del croato Robert Muric. Nel finale dell'incontro è giunto il raddoppio siglato dal suo sostituto, il romeno Mitrita. Il Pescara ha così vinto la terza partita in campionato.

Archivio Ultima ora