Doping: Russia, sospeso il viceministro dello Sport

(ANSA) – ROMA, 19 LUG – Il viceministro dello Sport russo Iuri Nagornykh è stato sospeso dall’incarico fino alla fine di un’inchiesta interna sullo scandalo doping. Ieri Vladimir Putin aveva reagito alla pubblicazione del rapporto Wada sul cosiddetto doping di Stato, che rischia di escludere tutti gli atleti russi dai Giochi di Rio, promettendo la sospensione temporanea di quei dirigenti pubblici i cui nomi figurano nel documento dell’Agenzia mondiale antidoping. Il Comitato olimpico russo, intanto, ha emesso una nota con la quale boccia la possibilità che, dopo le conclusioni del rapporto, venga impedito anche agli atleti “puliti” di partecipare ai Giochi di Rio. “Siamo categoricamente in disaccordo – afferma ail Comitato olimpico russo – con chi ritiene la possibile esclusione dai Giochi di centinaia di atleti russi puliti un’accettabile conseguenza spiacevole delle accuse presenti nel rapporto”.