Doping, Cremlino: “Non boicotteremo le Olimpiadi”

Pubblicato il 19 luglio 2016 da ansa

FILE- In this Feb. 23, 2014, file photo, the Russian national flag, right, flies after next to the Olympic flag during the closing ceremony of the 2014 Winter Olympics in Sochi, Russia.  (ANSA/AP Photo/Matthias Schrader, File)

FILE- In this Feb. 23, 2014, file photo, the Russian national flag, right, flies after next to the Olympic flag during the closing ceremony of the 2014 Winter Olympics in Sochi, Russia. (ANSA/AP Photo/Matthias Schrader, File)

MOSCA – Sarebbe sbagliato impedire agli atleti “puliti” di partecipare ai Giochi di Rio: lo sostiene il Comitato olimpico russo all’indomani della pubblicazione del rapporto della Wada sul presunto “doping di Stato” di Mosca tra il 2010 e il 2015, che potrebbe portare all’esclusione di tutti gli atleti russi dalle Olimpiadi.

“Siamo categoricamente in disaccordo – afferma ancora il Comitato olimpico russo – con chi ritiene la possibile esclusione dai Giochi di centinaia di atleti russi puliti un’accettabile conseguenza spiacevole delle accuse presenti nel rapporto”.

Il viceministro dello Sport russo Iuri Nagornykh è stato sospeso dall’incarico fino alla fine di un’inchiesta interna sullo scandalo doping. Ieri in tarda serata, fanno sapere le agenzie, il premier Dmitri Medvedev ha firmato l’ordine relativo.

Sempre ieri, Putin aveva reagito alla pubblicazione del rapporto Wada sul cosiddetto doping di Stato, che rischia di escludere tutti gli atleti russi dai Giochi di Rio, promettendo la sospensione temporanea di quei dirigenti pubblici i cui nomi figurano nel documento dell’Agenzia mondiale antidoping.

Come ha già fatto ieri sera, il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, è tornato a difendere il ministro dello Sport Vitali Mutko. Peskov ha ribadito che Mutko non figura nel rapporto come persona “coinvolta direttamente” e quindi non sarà sospeso.

E il Comitato olimpico russo mette in dubbio il rapporto Wada sul presunto doping di Stato e chiede ulteriori indagini “con la partecipazione di tutte le parti coinvolte”. Coloro che “vogliono realizzare il loro sogno olimpico non devono dipendere dalle accuse infondate o dalle azioni criminali di alcuni individui”, sostiene il Comitato.

La Russia non boicotterá i Giochi di Rio: lo afferma il portavoce di Putin, Dmitri Peskov. “Siamo grandi sostenitori delle idee olimpiche e membri della famiglia olimpica e non vogliamo che queste situazioni danneggino il movimento olímpico”, ha affermato Peskov all’indomani della pubblicazione del rapporto della Wada.

In una conversazione telefonica con il segretario di Stato Usa John Kerry, il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov “ha espresso tutto quello che pensa delle richieste antirusse e di istigazione dell’agenzia antidoping americana nei confronti del Comitato olimpico internazionale”. Lo riferisce il ministero degli Esteri russo

(ansa)

Ultima ora

12:02Autonomia: Gentiloni, disposto a fare dei passi avanti

(ANSA) - VENEZIA, 24 OTT - "Guardo con interesse, rispetto, disponibilità alla discussione aperta dai referendum sul tema dell'autonomia. Sono disposto a fare dei passi in avanti". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, oggi a Marghera (Venezia).

12:02Agnelli, in 6 anni fatturato Juve raddoppia ma altri corrono

(ANSA) - TORINO, 24 OTT - Il fatturato della Juventus galoppa ma i principali competitor europei continuano a correre. Lo ha sottolineato, all'assemblea degli azionisti, il presidente Andrea Agnelli. "In sei anni, dal 2010 al 2016 - ha ricordato - il nostro fatturato è passato da 172 a 341 milioni di euro, con un incremento del 98%. Siamo al decimo posto, se dovessimo mantenere lo stesso tasso di crescita nel 2022 arriveremmo a 689 milioni: ne saremmo tutti molto orgogliosi, ma il risultato ci posizionerebbe al secondo posto nella classifica del 2016. La Juve vuole crescere ancora, ma dobbiamo essere consapevoli che i nostri competitor corrono veloci".

12:02Anonymous blocca web servizi segreti Madrid

(ANSA) - BARCELLONA, 24 OTT - Anonymous ha attaccato la notte scorsa la pagina web dei servizi segreti spagnoli del Cni che ha bloccato per un'ora per denunciare la "repressione" in Catalogna. Il gruppo di hacker ha annunciato una 'seconda fase' nella "Operazione Catalogna", dopo che nei giorni scorsi ha attaccato siti di ministeri e partiti politici spagnoli, come pure della Fondazione Franco. Anonymous esige la liberazione dei due "detenuti politici" Jordi Sanchez e Jordi Tuixart.

12:01Tennis: il ritorno di Djokovic, a Abu Dhabi a fine anno

(ANSA) - BELGRADO, 24 OTT - Novak Djokovic, fermo da luglio per un problema al gomito destro, farà ritorno sui campi da tennis a fine anno al torneo-esibizione di Abu Dhabi in programma dal 28 al 30 dicembre. "Sono felice di tornare a giocare ad Abu Dhabi e di partecipare alla decima edizione del torneo", ha detto il campione serbo citato dalla Tanjug. "La concorrenza è forte e sarà un buon test per il mio ritorno e per l'inizio della stagione". Attualmente settimo nella classifica Atp, Novak Djokovic - che è stato a lungo in passato numero uno del tennis mondiale - ha vinto per tre volte ad Abu Dhabi (2011, 2012, 2013), un torneo considerato di preparazione agli open di Australia. Con Djokovic parteciperanno Rafal Nadal, Stan Wawrinka, Milos Raonic, Dominik Tim e Pablo Cafeno-Busta.

11:53Omessi controlli radioattività container a Genova, 2 arresti

(ANSA) - GENOVA, 24 OTT - I carabinieri del Noe, il nucleo tutela ambientale, sta eseguendo due misure agli arresti domiciliari e quattro obblighi di firma nell'ambito di una inchiesta su presunti omessi controlli in container radioattivi in transito dal porto di Genova. L'inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto Francesco Pinto, è simile a un'altra che nel dicembre 2014 portò a tre arresti domiciliari e tre indagati. Secondo l'accusa, sarebbero stati omessi i controlli per la radioattività dei container per snellire i tempi delle procedure. Perquisizioni sono in corso negli uffici delle società coinvolte.

11:39Insulti antisemiti: Fedeli, segno degrado culturale

(ANSA) - ROMA, 24 OTT - Quella dei tifosi della Lazio è stata un'azione "molto violenta, negativa e inaccettabile, perché usare in modo dispregiativo un'esperienza come quella di Anna Frank è veramente un segno di degrado culturale". Lo ha detto la ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, in merito all'uso di immagini di Anna Frank come insulto durante la partita Lazio-Cagliari di domenica scorsa.

11:36Calcio: Agnelli, plauso a Tavecchio commissario Lega

(ANSA) - TORINO, 24 OTT - Faccio un plauso al presidente della Federcalcio Tavecchio nella sua veste di commissario di Lega e ai sub commissari Uva e Nicoletti. Con estrema difficoltà abbiamo approvato un nuovo statuto che consente una governance più snella". Lo ha detto il presidente della Juventus Andrea Agnelli all'assemblea degli azionisti della società bianconera. "Ieri - ha aggiunto - (in Lega, ndr) c'è stato un incontro positivo, sono stati formati due gruppi lavoro e verosimilmente verrà affidata a una società di cacciatori di teste l'incarico di individuare il profilo privato dell'amministratore delegato. L'auspicio -ha aggiunto Agnelli- è quello di sviluppare il prodotto calcio".

Archivio Ultima ora