Rio: legale, assurdo ammettere russi e non Schwazer

(ANSA) – BOLZANO, 20 LUG – “Sarebbe veramente assurdo ammettere, anche se solo in parte, i russi ai giochi olimpici e non Alex”. Lo ha detto il legale di Schwarzer, l’avvocato bolzanino Gerhard Brandstätter, contattato dall’ANSA. “Si tratterebbe di una scelta assolutamente ingiusta e ingiustificabile”, ha aggiunto, facendo trapelare un certo ottimismo. Brandstätter ha annunciato che in giornata sarà depositata al Tas la memoria difensiva di Schwazer. “La controparte avrà due giorni di tempo per esaminarla e poi i giudici altri due giorni”, ha spiegato il legale. L’audizione dell’azzurro a Losanna potrebbe perciò avvenire mercoledì 27 luglio e la sentenza è attesa alcuni giorni dopo. Il marciatore prosegue, lontano dalle telecamere, con gli allenamenti a casa sua a Calice, sopra Vipiteno. “Lui ci crede ancora e vuole arrivare fino in fondo”, si apprende dal suo staff.

Condividi: