Formula Uno: Vettel, ho un bel ricordo di Budapest

German Formula One driver Sebastian Vettel of Scuderia Ferrari celebrates after winning the Formula One Grand Prix of Hungary at the Hungaroring race track in Mogyorod near Budapest, Hungary, 26 July 2015. EPA/SRDJAN SUKI
German Formula One driver Sebastian Vettel of Scuderia Ferrari celebrates after winning the Formula One Grand Prix of Hungary at the Hungaroring race track in Mogyorod near Budapest, Hungary, 26 July 2015.  EPA/SRDJAN SUKI
German Formula One driver Sebastian Vettel of Scuderia Ferrari celebrates after winning the Formula One Grand Prix of Hungary at the Hungaroring race track in Mogyorod near Budapest, Hungary, 26 July 2015. EPA/SRDJAN SUKI

ROMA – Nel fine settimana la Formula 1 fa tappa a Budapest per l’undicesimo Gp stagionale. Dalla prima edizione datata 1986, la gara ungherese non è mai uscita dal calendario e si è sempre corsa all’Hungaroring. Poche le modifiche apportate alla pista per quest’anno, tra cui un intervento di ripavimentazione completato ad aprile.

Qui lo scorso anno Sebastian Vettel ottenne la sua seconda vittoria in Ferrari. “Ho un bel ricordo di Budapest – racconta il tedesco sul sito della Scuderia – con la vittoria conquistata dopo una partenza fantastica. Penso sia un bel posto: è pieno di fan, molti dei quali parlano tedesco perché vengono da Austria e Germania, ma anche di ungheresi entusiasti di ospitare la Formula 1. Il tracciato è molto corto e spesso viene chiamato ‘la Monaco dei circuiti permanenti’.

Mancano i muri ma ci sono molte curve, un lungo rettilineo e una serie di curve ravvicinate. Fisicamente è una grande sfida: di solito fa caldo e l’asfalto è irregolare ma, nel complesso, è un posto dove amiamo correré”.

(ansa)