Doping: Bolt, il bando spaventerà molta gente

(ANSA) – ROMA, 21 LUG – Il bando dell’atletica russa dalle Olimpiadi di Rio, dopo la sentenza del Tas che oggi ha respinto il ricorso di 68 suoi atleti contro l’esclusione decisa dalla Iaaf, “spaventerà moltissima gente e manda un messaggio forte” sul doping. Lo ha detto Usain Bolt, a Londra alla vigilia del Diamond League. Per il pluriolimpionico e recordman dei 100 e 200, le recenti decisioni delle autorità sportive dimostrano che “se si imbroglia o se si va contro le regole”, poi saranno presi “seri provvedimenti”. Giudizi opposti giungono invece dalla Russia: il bando olimpico confermato dal Tas è “il funerale dell’atletica”, ha detto la due volte olimpionica del salto con l’asta Yelena Isinbayeva. “Grazie a tutti per questo – ha ironizzato parlando all’agenzia Tass – È una decisione puramente politica”. La Isinbayeva ha quindi aggiunto che dietro alla decisione del Tribunale arbitrale non c’è “nulla di concreto” ed ha rivolto un appello al presidente del Cio affinché tolga il bando.

Condividi: