Berlusconi cala l’asso Parisi: “Pronto a fare il leader”

Pubblicato il 21 luglio 2016 da ansa

Cav cala l’asso Parisi: “Pronto a fare il leader”

Cav cala l’asso Parisi: “Pronto a fare il leader”

ROMA – L’idea che Stefano Parisi potesse essere uno dei protagonisti della sfida per la futura leadership del centrodestra non è di questi giorni. Ma anche se il tempo per metabolizzarla c’è stato tutto, ha comunque fatto saltare i nervi dentro Forza Italia.

Sia per la tempistica, sia per la convinzione – che serpeggia tra gli azzurri – che la discesa in campo dell’ex manager faccia parte del nuovo corso di Forza Italia che ha come registi la famiglia Berlusconi, Gianni Letta ed i vertici delle aziende (Confalonieri in primis).

E non è un caso che a far salire la temperatura tra i big azzurri sia un passaggio in particolare dell’intervista di Parisi alla Stampa: quello in cui il capo dell’opposizione al comune di Milano dice che Renzi può restare a palazzo Chigi anche se dovesse perdere il referendum.

Insomma: una ‘mano tesa’ all’attuale premier che qualche mese fa aveva già offerto lo stesso presidente di Mediaset dalle colonne del quotidiano Milanese ottenendo in cambio un fuoco di fila di critiche dai colonnelli azzurri. Non è un mistero che Berlusconi sia un fan della prima ora dell’ex Ad di Fastweb e che sia stato proprio lui a proporlo come candidato al comune di Milano.

Il modello del Cavaliere è sempre stato quello di un persona fuori dai partiti, ‘un uomo del fare’, capace di guidare un movimento che deve tornare a guardare allo spirito del ’94. E nonostante il diretto interessato smentisca di ambire a fare il nuovo coordinatore di Forza Italia, i suoi progetti sembrano chiari: convention a settembre e “un programma politico liberale e popolare”.

Insomma il percorso è tracciato ma Forza Italia rischia l’implosione. E non sembra nemmeno un caso che a vedere di buon occhio la discesa in campo di Parisi siano i vertici del Pd secondo cui l’ex manager è un ottimo candidato per rianimare il centrodestra. Certo, per i Dem, così come per una parte di Forza Italia, l’autocandidatura ed i tempi potrebbero bruciarlo prima del tempo.

L’argomento sarà uno dei temi ‘caldi’ del vertice di domani ad Arcore dove il Cavaliere ha convocato non solo i capigruppo con i loro vice, ma anche i dirigenti del partito: Toti, Carfagna, Matteoli e Gasparri per citarne alcuni. All’origine la riunione serviva per fare il punto sul partito e sulla campagna referendaria ma ora, dopo l’intervista di Parisi, la situazione cambia.

Le ambizioni dell’ex manager non piacciono al cosiddetto ‘asse del Nord’, ma anche a diversi big azzurri che ricordano non solo che il modello Milano ha fallito visto che le elezioni sono state perse ma a questo punto occorre che l’ex capo del governo dia il via libera alla cabina di regia che si occupi della gestione di Fi fino al suo ritorno. Il progetto di Parisi, poi, va a sbattere anche con gli alleati, soprattutto Lega e Fratelli d’Italia.

Sia Salvini che Giorgia Meloni ribadiscono che non ci sarà nessuna scelta calata dall’alto ma che il futuro leader lo sceglieranno gli elettori con le primarie. E poi il centrodestra a cui guardano i due leader è quello che si ritroverà sabato ad Arezzo in una kermesse organizzata dalla Meloni per ribadire il ‘no’ al referendum. Un appuntamento a cui saranno presenti anche altri azzurri tra cui Giovanni Toti da sempre a favore del dialogo con Salvini e Meloni.

(Yasmin Inangiray/ANSA)

Ultima ora

01:51Rigopiano:da hotel solo morti,altri 3.Bilancio sale a 9

(ANSA) - PENNE (PESCARA), 24 GEN - Continuano senza sosta le ricerche di superstiti tra le macerie dell'hotel Rigopiano a Farindola che ieri in tarda serata ha restituito 4 cadaveri: uno é della vittima individuata ieri, due sono un uomo e una donna ancora da identificare e l'ultimo é quello di Linda Salzetta, l'estetista del Rigopiano e sorella di Fabio, il tuttofare dell'hotel. Ormai i morti sono nove. E i dispersi sono ancora 20.

23:29Calcio: Coppa Africa, Senegal e Tunisia ai quarti

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Senegal e Tunisia promosse ai quarti della Coppa d'Africa, Zimbabwe e Algeria a casa. Così hanno deciso gli incontri del terzo ed ultimo turno del gruppo B del torneo in corso in Gabon. Il Senegal ha pareggiato 2-2 con l'Algeria ed ha vinto il gruppo. Nei quarti affronterà il Camerun. Spettacolare 2-4 tra Zimbabwe e Tunisia. Quest'ultima, come seconda, incrocerà il Burkina Faso.

22:27Calcio: Niang-Ocampos, idea scambio prestiti fra Milan-Genoa

(ANSA) - MILANO, 23 GEN - M'Baye Niang al Genoa e Lucas Ocampos al Milan. I due club starebbero lavorando sull'ipotesi di scambiarsi questi giocatori in prestito fino al termine della stagione, e secondo quanto filtra, l'epilogo della vicenda dipende soprattutto dalla volontà dell'attaccante francese, che ha già giocato al Genoa in prestito per sei mesi due stagioni fa, trovando spazio e gol che al Milan gli mancavano. La soluzione è tornata di attualità ora che l'attaccante francese sta vivendo un momento opaco e in rossonero rischia di trovare meno spazio per l'arrivo di Gerard Deulofeu. L'ad del Milan Adriano Galliani nel tardo pomeriggio ha annullato la sua partecipazione alla presentazione del libro di Ruud Gullit perché, secondo quanto filtrato, impegnato in un'operazione di mercato. E l'affare in questione sarebbe proprio lo scambio con il Genoa del suo amico Enrico Preziosi.

22:24Calcio: Rugani, pronti alla rivincita contro il Milan

(ANSA) - TORINO, 23 GEN - "Il passo falso di Firenze ci ha fatto bene, lo abbiamo dimostrato con la Lazio. E ora siamo pronti alla rivincita contro il Milan: le due sconfitte con i rossoneri, in campionato e in Supercoppa, ci hanno lasciato l'amaro in bocca, vogliamo assolutamente vincere". Così Daniele Rugani, che contro i rossoneri dovrebbe giocare dall'inizio, a Jtv, il canale tv bianconero. "Entriamo - ha detto il difensore bianconero - nella fase cruciale della stagione, dobbiamo dimostrare di essere solidi, per continuare a crescere e migliorare. Roma e Napoli sono pericolose, specie i giallorossi che hanno trovato una grande solidità difensiva". "Sappiamo - ha aggiunto Rugani - di dovere crescere, anche tecnicamente, per arrivare in fondo alla Champions: il segreto sta nel mettersi sempre in discussione ed essere a disposizione, poi i risultati arrivano".

22:10Province: Sardegna si ribella a taglio nazionale su risorse

(ANSA) - CAGLIARI, 23 GEN - Il Consiglio nazionale dell'Anci ha già detto che non darà l'intesa al decreto del presidente del Consiglio che taglia circa 60 milioni alle Province sarde e alla Città metropolitana di Cagliari e ora la Regione si prepara alla battaglia arrivando anche a proporre un ricorso se il Dpcm dovesse essere adottato. E' quanto emerso al termine della riunione di questa sera tra l'assessore degli Enti locali Cristiano Erriu, quello della Programmazione, Raffaele Paci, il presidente del Cal Sardegna, Andrea Soddu, il presidente regionale dell'Anci, Pier Sandro Scano, e il sindaco metropolitano di Cagliari, Massimo Zedda. E' stato proprio Zedda, che siede nel Consiglio nazionale dell'Anci, a annunciare la decisione dell'associazione che non dovrebbe dare l'intesa al decreto nella conferenza unificata Stato-Regioni in programma giovedì. "Ci opporremo in tutte le sedi - ha spiegato Erriu - viene a mancare un'importante somma che non permette agli enti locali sardi di espletare le proprie funzioni".

22:09Formazione: deputato Genovese condannato a 11 anni

(ANSA) - MESSINA, 23 GEN - Francantonio Genovese, ex parlamentare del Pd poi passato a Forza Italia, è stato condannato a 11 anni dal tribunale di Messina al processo - che vede altri 22 imputati - scaturito dall'operazione 'Corsi d'oro' sull'uso illecito di finanziamenti erogati dalla Regione siciliana a enti della formazione professionale. Il cognato di Genovese, Franco Rinaldi, ex deputato regionale del Pd e ora di FI, ha avuto una condanna a due anni e mezzo. Tra gli altri condannati anche le sorelle Schirò: Chiara, moglie di Genovese, ha avuto 3 anni e 3 mesi; Elena, moglie di Rinaldi, 6 anni e 3 mesi. Condannato anche l'ex consigliere comunale di Messina Elio Sauta: 6 anni e 6 mesi.

22:00Trump: Marchionne a Casa Bianca, con a.d. Ford e Gm

(ANSA) - WASHINGTON, 23 GEN - Il presidente Donald Trump riceverà domani alla Casa Bianca gli amministratori delegati di Fca, Ford e General Motors. Lo afferma il portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer. Sergio Marchionne, Mark Fields e Mary Barra avranno una colazione con il presidente.

Archivio Ultima ora