CIDH esorta a provvedimenti che assicurino l’alimentazione dei venezuelani

CIDH esorta a provvedimenti che assicurino l’alimentazione dei venezuelani
CIDH esorta a provvedimenti che assicurino l’alimentazione dei venezuelani
CIDH esorta a provvedimenti che assicurino l’alimentazione dei venezuelani

WASHINGTON – Dopo l’Onu anche la Commissione Interamericana dei Diritti Umani. L’organismo ha chiesto al governo del presidente Maduro di prendere atto dell’esistenza di una crisi umanitaria e della necessità di applicare provvedimenti integrali in materia di generi alimentari e medicine.

La Commissione, che è un organo indipendente dell’Osa, attraverso un comunicato, ha espresso preoccupazione per la mancanza dei prodotti di prima necessità; prodotti indispensabili per permettere una adeguata alimentazione.

La mancanza di medicine, sostiene poi la Commissione, si somma alle deficenze preoccupanti in materia di infrastruttura e servizi della salute pubblica. Ha quindi posto l’accento sulle conseguenze della mancanza di un adeguato approvvigionamento di generi alimentari che non permette alle famiglie di consumare i tre pasti quotidiani.

Stando a Ong venezuelane, sono sempre più le famiglie che consumano due pasti e, addirittura, solo uno al giorno. Queste sottolineano che gli effetti della crisi attuale si rifletterà sul rendimento delle generazioni future.