Fmi, Lagarde rinviata a giudizio

Pubblicato il 22 luglio 2016 da ansa

Fmi, Lagarde rinviata a giudizio

Fmi, Lagarde rinviata a giudizio

PARIGI – Il direttore generale del Fondo monetario internazionale Christine Lagarde dovrà rispondere in tribunale del suo ruolo nel controverso arbitrato che ha concluso l’annosa disputa tra l’uomo d’affari Bernard Tapie e il Credit Lyonnais sulla cessione di Adidas. Lo ha definitivamente deciso la Corte di cassazione francese, respingendo il ricorso contro il rinvio a giudizio per “negligenza di una persona con carica pubblica”, come chiesto dalla procura.

Lagarde sarà quindi chiamata a comparire, in una data che non è ancora stata fissata, davanti alla Corte di giustizia della Repubblica, tribunale che giudica i ministri su atti commessi nell’esercizio delle loro funzioni. Secondo la tesi accusatoria, l’ex ministro e oggi patron del Fmi avrebbe prima avallato la decisione di optare per un arbitrato per risolvere il contenzioso tra Tapie e il Credit Lyonnais, che dura da diversi decenni, e poi avrebbe deciso di non fare ricorso contro il verdetto arbitrale, che aveva sancito per Tapie un risarcimento da oltre 400 milioni di euro.

Lo Stato francese è parte in causa del processo perché resta titolare di CDR, il consorzio pubblico creato per raggruppare i passivi del Credit Lyonnais quando la banca fu nazionalizzata. Durante le indagini la procura ha riconosciuto che la Lagarde era arrivata al ministero solo a giugno del 2007, quando l’arbitrato era già in preparazione, che non ha aveva relazioni personali con i protagonisti della vicenda e che non era intervenuta nella scelta dei tre arbitri, uno dei quali in particolare è sospettato di non essere stato imparziale.

Il suo comportamento in quell’occasione però, recita la richiesta di rinvio a giudizio, è stato “di una precipitazione e di una leggerezza che costituiscono gravi negligenze da parte di un ministro incaricato della condotta degli affari dello Stato”. Bacchettata in particolare la scelta di ignorare il parere dell’Agenzia delle partecipazioni statali, che si era espressa contro l’ipotesi dell’arbitrato.

La patron del Fmi, dal canto suo, ha a più riprese sostenuto di aver “sempre agito in questa vicenda nell’interesse dello Stato e nel rispetto della legge”. Nella stessa vicenda è indagato tra gli altri anche l’ex capo di gabinetto della Lagarde al ministero dell’Economia, oggi amministratore delegato di Orange, Stephane Richard, accusato di truffa, complicità in appropriazione indebita di fondi pubblici e di associazione per delinquere. L’arbitrato oggetto dell’inchiesta é stato annullato nei mesi scorsi, e a Tapie è stato chiesto di restituire l’indennizzo ricevuto.

(Chiara Rancati/ANSA)

Ultima ora

15:27Parigi si impegna a rifare il ‘look’ alla Tour Montparnasse

(ANSA) - PARIGI, 20 SET - Parigi vuole rifare il 'look' alla Tour Montparnasse, il grattacielo meno amato dai parigini piantato come un siluro nel cuore della città. Ora una squadra di architetti francesi - riuniti nella 'Nuova agenzia per l'operazione Maine-Montparnasse' - è stata incaricata di ripensare completamente l'edificio trasformandolo in un grattacielo più aperto e verde. In città, gli abitanti non si sono mai davvero completamente rimessi dal trauma degli anni '70 quando quella torre colossale in stile Manhattan stravolse l'omogeneità dello skyline parigino. Visibile dai quattro angoli di Parigi quel grattacielo è ormai inseparabile dal paesaggio urbano. Per scherzare, alcuni dichiarano che salire all'ultimo piano della Tour Montparnasse è l'esperienza più bella che si possa fare a Parigi perché "è l'unico posto da cui non la vedi".

15:25Siria: attivisti Dayr Zor, migliaia civili in trappola

(ANSAmed) - BEIRUT, 20 SET - Decine di migliaia di civili sono intrappolati nella zona orientale di Dayr az Zor, nell'est della Siria e ultima roccaforte urbana in mano all'Isis di tutto il Medio Oriente, da giorni al centro dell'offensiva russo-iraniana-governativa e dell'avanzata di truppe curde sostenute dagli Usa. Lo affermano all'ANSA attivisti locali in città e altri in contatto continuo con loro familiari. "I civili sono intrappolati sotto incessanti raid aerei russi, i dirigenti stranieri dell'Isis usano la manovalanza siriana come carne da macello", afferma Omar Abu Layla, interpellato via Skype.

15:19Catalogna: tafferugli fra manifestanti e Guardia Civil

(ANSA) - MADRID, 20 SET - Ci sono stati momenti di tensione e brevi tafferugli fra manifestanti indipendentisti e Guardia Civil spagnola davanti ad una sede del governo catalano mentre gli agenti scortavano uno dei dirigenti dell'amministrazione arrestati nel blitz di questa mattina. Non risulta ci siano stati feriti o persone arrestate. I manifestanti hanno cercato di bloccare il passaggio del convoglio.

15:06Terremoto: Boschi, ci siamo e continueremo a esserci

(ANSA) - ARQUATA DEL TRONTO (ASCOLI PICENO), 20 SET - "Noi ci saremo sempre, con la commissaria De Micheli che prosegue il lavoro fatto da Errani, con l'impegno del governo tutto, quello personale di ciascuno di noi, con il sistema della Protezione Civile. Non lasceremo sola la popolazione di Arquata né quella degli altri territori colpiti dal terremoto. Le risorse ci sono, si tratta di velocizzare ulteriormente le procedure della ricostruzione". Così il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi ad Arquata del Tronto. Da velocizzare anche il lavoro che si sta facendo "con le macerie", Complessivamente - ha aggiunto - "lavoriamo in stretto contatto con i Comuni e con le Regioni. Con i presidenti delle Regioni e i rappresentanti dei Comuni ci vediamo settimanalmente per valutare lo stato e per le macerie. Ci siamo e continueremo ad esserci".

15:05Uragano Maria: sette morti in Dominica

(ANSA-AP) - ROSEAU (REPUBBLICA DOMENICANA), 20 SET - Secondo il consigliere del primo ministro della Dominica, Roosevelt Skerrit, i morti provocati dall'uragano Maria sono almeno sette. Il paese è senza elettricità e con pochissime comunicazioni: "Ci sono tremendi danni, alle case e agli edifici pubblici", ha aggiunto precisando che al momento un bilancio complessivo è ancora prematuro. Ieri l'uragano aveva provocato almeno un morto e due dispersi in Guadalupa.

15:05Calcio: Moratti, non prenderò quote Inter da Thohir

(ANSA) - MILANO, 20 SET - "No, non ho assolutamente intenzione di acquistare da Erick Thohir una quota dell'Inter. Avevo già il 30% del club nerazzurro e l'ho ceduto, perché ora dovrei volerlo riacquisire da Thohir?": lo dice all'Ansa l'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti, in relazione alle voci che sono riprese a circolare riguardo un suo nuovo coinvolgimento nell'assetto societario del club nerazzurro.

15:04Catalogna: Rajoy, lo stato deve reagire

(ANSA) - MADRID, 20 SET - Davanti alla sfida dell'indipendenza catalana, che "non rispetta la legge", "logicamente lo stato deve reagire" ha detto il premier spagnolo Mariano Rajoy dopo il blitz ddella Guardia Civil a Barcellona. Nessuno stato al mondo può accettare quanto stanno facendo: erano avvertiti, ha aggiunto, sapevano che il referendum non si può fare perché contrario alla sovranità nazionale e al diritto di tutti gli spagnoli di decidere cosa vogliono per il loro paese".

Archivio Ultima ora