Strage di bimbi in Afghanistan, record di morti nel 2016

Pubblicato il 25 luglio 2016 da ansa

Strage di bimbi in Afghanistan, record di morti

Strage di bimbi in Afghanistan, record di morti

GINEVRA – Il conflitto in Afghanistan miete sempre piu’ vittime tra i civili ed i bambini: nei primi sei mesi dell’anno – denuncia un rapporto dell’Onu – l’Afghanistan ha registrato un tragico record di 5.166 vittime civili, tra morti e feriti, un terzo delle quali erano bambini, per un totale di 1.509 bambini uccisi, feriti, mutilati mentre giocavano, andavano a scuola, vittime di scontri o attacchi suicidi.

Dall’inizio del 2016 a giugno, la squadra di esperti per i diritti umani della Missione di assistenza delle Nazioni Unite in Afghanistan (Unama) ha documentato 1.601 morti civili e 3.565 feriti, per un totale di 5.166 vittime, un dato in un aumento del 4 % rispetto ai primi sei mesi del 2015 e che segna un record per un periodo di sei mesi da quando è cominciato il conteggio delle perdite civili del conflitto, nel 2009. Ancora piú “allarmante e vergognoso”, l’aumento del 18% dallo scorso anno delle vittime tra i bambini.

Nei primi sei mesi del 2016 388 piccoli afghani sono stati uccisi e 1.121 feriti. Tra le perdite civili del conflitto anche 507 donne (130 decedute e 377 ferite), afferma l’Onu sottolineando che i dati del rapporto sono prudenti.

“Gli scontri a terra continuano ad essere la prima causa del maggior numero di vittime civili, seguiti da attacchi suicidi e complessi e scoppio di ordigni esplosivi improvvisati. Tali esplosioni – deplora l’Onu – hanno avuto un impatto sproporzionato sui bambini, che costituiscono l’85 per cento delle vittime di ordigni di questo tipo”. Il documento ‘Afghanistan – Rapporto di metà anno 2016 -. Protezione dei civili nei conflitti armati’ contiene resoconti di bambini uccisi o feriti mentre giocavano con tali oggetti e documenta casi di persone uccise mentre erano in preghiera, al lavoro, durate lo studio, mentre si recavano a prendere l’acqua o mentre ricevevano cure negli ospedali.

– Ogni vittima civile rappresenta un fallimento e dovrebbe spronare le parti in conflitto a compiere significativi passi concreti per ridurre le sofferenze dei civili e aumentarne la protezione – ha deplorato Tadamichi Yamamoto, rappresentante speciale del segretario generale dell’Onu per l’Afghanistan e capo dell’Unama. L’Alto Commissario Onu per i diritti umani Zeid Ra’ad Al Hussein ha esortato le parti al conflitto “a cessare gli attacchi deliberati contro i civili e l’uso di armi pesanti nelle zone dove vivono”.

– L’impunità imperante di cui godono i responsabili di vittime civili deve cessare chiunque essi siano – ha detto Zeid.

Per l’organizzazione Save the Children, i dati contenuti nel rapporto “sono davvero scioccanti e rappresentano una significativa marcia indietro nei progressi raggiunti per i bambini afghani”.

– I bambini sono sempre vittime innocenti: non prendono parte al conflitto e devono essere protetti da ogni pericolo – ha detto Ana Locsin, Direttore di Save the Children Afghanistan. Il rapporto precisa che le forze anti-governative restano responsabili della maggior parte delle vittime civili (60 %), ma che i civili uccisi e feriti da forze pro-governative sono aumentati. Il rapporto calcola infine che il totale delle vittime civili tra il primo gennaio 2009 e il 30 giugno 2016 è salito a 63.934 (22.941 morti e 40.993 feriti).

(Silvana Bassetti/ANSA)

Ultima ora

19:34Brasile: soldati continuano a occupare favela Rocinha a Rio

(ANSA) - RIO DE JANEIRO, 25 SET - L'esercito brasiliano continua ad occupare la 'favela' più grande di Rio de Janeiro, Rocinha, per il quarto giorno consecutivo: stanotte per la prima volta non si sono registrati scontri tra forze dell'ordine e trafficanti, riferiscono i media locali, ma le lezioni nelle scuole dello slum - in cui vivono almeno 70 mila persone, secondo stime ufficiali - restano sospese per motivi di sicurezza. Sono 950 i soldati che da venerdì scorso sono stati dispiegati nella regione, teatro da oltre una settimana di violenti sparatorie fra gang rivali di narcos. La polizia ha intanto trovato la casa del boss del traffico locale, Rogerio Avelino da Silva, conosciuto come Rogerio 157: si tratta di una villa, con vista su tutta la Rocinha, arredata con oggetti di estremo lusso, come hanno mostrato immagini girate dagli stessi agenti.

19:33Calcio: Calciopoli, vertici Fiorentina saranno “imputati”

(ANSA) - ROMA, 25 SET - I vertici della Fiorentina saranno imputati per il mancato accantonamento nel bilancio della somma che il club potrebbe dover corrispondere a titolo di risarcimento per Calciopoli. Il gip di Firenze Matteo Zanobini, infatti, non ha accolto la richiesta di archiviazione della Procura, ma ha disposto che venga formulata l'imputazione per 16 persone, tra componenti del cda e del collegio sindacale della Acf Fiorentina Spa. L'accusa è di false comunicazioni sociali e riguarda, appunto, il bilancio chiuso il 31 dicembre 2015 e la somma da risarcire, su cui è in corso un giudizio civile, alla società Victoria 2000, che controllava il Bologna all'epoca di proprietà di Giuseppe Gazzoni, finita in amministrazione in seguito allo scandalo che determinò la retrocessione in Serie B nel 2005. La stessa Victoria aveva fatto denuncia e con l'avvocato Simone Sabattini si era opposta all'archiviazione. Tra i 16, anche Andrea e Diego Della Valle, Sandro Mencucci e l'attuale presidente Mario Cognigni.

19:32Ue:domani proposte ‘rifondazione’ Macron

(ANSA) - PARIGI, 25 SET - Il presidente francese, Emmanuel Macron, presenterà domani, con un discorso alla Sorbona davanti a studenti e giornalisti, le sue proposte per una "rifondazione" dell'Europa. Lo confermano fonti dell'Eliseo, precisando che il discorso - programmato espressamente dopo le elezioni tedesche per avere la certezza di avere davanti "4 anni di stabilità in Francia e Germania - sarà incentrato "sul rilancio dell'Europa sovrana, dell'Europa unita e dell'Europa democratica".

19:31Usa: Anthony Weiner condannato a 21 mesi carcere

(ANSA) - NEW YORK, 25 SET - Anthony Weiner, l'ex marito della più stretta collaboratrice di Hillary Clinton, Huma Abedin, e' stato condannato a 21 mesi di carcere per i suoi messaggini osceni a una quindicenne. Il carcere mette così una pietra tombale sulla carriera politica di Weiner, l'ex parlamentare che puntava in alto a Washington e che e' invece ripetutamente scivolato in una serie di scandali. "Sono stato un uomo malato per molto tempo, e sono responsabile per i danni che ho causato. Non ho scuse" ha detto Weiner in tribunale. "Il crimine che ho commesso, e' stato il mio punto piu' basso", ha aggiunto.

19:31Corea Nord: Pentagono, pronto un arsenale immenso

(ANSA) - NEW YORK, 25 SET - "Gli Stati Uniti hanno un arsenale immenso da fornire al presidente Trump per affrontare la questione della Corea del Nord". Lo afferma il portavoce del Pentagono, il colonnello Robert Manning, sottolineando come "tutte le opzioni sono sul tavolo": "Offriremo al presidente tutte le alternative necessarie se le provocazioni di Pyongyang continueranno".

19:30Brexit:Ue, 2 round prima vertice ottobre

(ANSA) - BRUXELLES, 25 SET - Ci saranno "due nuovi round di negoziati" sulla Brexit "prima del vertice Ue di ottobre" previsto il 19-20. È l'accelerazione annunciata dalla presidenza estone dell'Ue al termine del Consiglio affari generali sull'articolo 50. I ministri dei 27 si riuniranno quindi il 17 ottobre a Lussemburgo per il prossimo Consiglio affari generali sulla Brexit, ha aggiunto la presidenza estone.

19:29Iraq: referendum curdo, primi risultati attesi domani

(ANSA) - ERBIL (IRAQ), 25 SET - Sono attesi domani i primi risultati ufficiali del referendum consultivo sull'indipendenza del Kurdistan iracheno da Baghdad. Si prevede una valanga di 'sì'. Il voto non è vincolante e non è previsto che porterà all'indipendenza in tempi medio brevi. Ad ogni modo la chiamata alle urne è stata salutata dai leader curdi come un fatto storico. Le tv locali hanno annunciato che i seggi si sono chiusi nel tardo pomeriggio in tutta la regione del Kurdistan iracheno.

Archivio Ultima ora