F1 – Arrivabene: “Verstappen? sono manovre”

Maurizio Arrivabene, team principal of the Scuderia Ferrari Formula One team is seen in the pit prior to the Formula One Grand Prix of Hungary at the Hungaroring circuit, in Mogyorod, north-east of Budapest, Hungary, 24 July 2016. EPA/ZSOLT CZEGLEDI HUNGARY OUT
Maurizio Arrivabene, team principal of the Scuderia Ferrari Formula One team is seen in the pit prior to the Formula One Grand Prix of Hungary at the Hungaroring circuit, in Mogyorod, north-east of Budapest, Hungary, 24 July 2016.  EPA/ZSOLT CZEGLEDI HUNGARY OUT
Maurizio Arrivabene, team principal of the Scuderia Ferrari Formula One team is seen in the pit prior to the Formula One Grand Prix of Hungary at the Hungaroring circuit, in Mogyorod, north-east of Budapest, Hungary, 24 July 2016. EPA/ZSOLT CZEGLEDI HUNGARY OUT

ROMA – “Io l’ho sempre detto, questa è una squadra che ha grinta, questa è una squadra molto forte. Peccato esserci trovati in quella posizione con Vettel e credo che oggi Raikkonen ha dimostrato alla grande di aver meritato la conferma”.

Il Team Principal della Ferrari Maurizio Arrivabene commenta così il GP d’Ungheria glissando sulla manovra non proprio irreprensibile di Verstappen su Raikkonen: “Poi, ci sono state delle manovre…, vabbè”.

Avete parlato con il commissario di gara Fia Charlie Whiting di questo? “Sì, abbiamo già parlato dal muretto, ma c’è sempre una scusa buona, come il discorso delle condizioni eccezionali, non so, è una condizione eccezionale quando piove, mi riferisco a ieri. Lasciamo perdere”.

“Non è vero – conclude Arrivabene – perché questa squadra è forte ed è unita. Il morale basso è tutta una storia che qualcuno mette in giro per fare in modo che ci venga il morale basso, ma noi non ci arrendiamo mai, mai, mai, mai”.

Condividi: