Staffetta Podistica sul Cammino degli Emigranti

Per il terzo anno consecutivo protagoniste le testate giornalistiche in lingua italiana nel mondo. Santa Francesca Cabrini e le missionarie a cui è dedicato il Cammino degli Emigranti
Per il terzo anno consecutivo protagoniste le testate giornalistiche in lingua italiana nel mondo. Santa Francesca Cabrini e le missionarie a cui è dedicato il Cammino degli Emigranti
Per il terzo anno consecutivo protagoniste le testate giornalistiche in lingua italiana nel mondo. Santa Francesca Cabrini e le missionarie a cui è dedicato il Cammino degli Emigranti

MILANO – Sono 43 i podisti che hanno indossato la maglia di altrettante testate e agenzie stampa impegnate per gli italiani all’estero. La “Staffetta Podistica sul Cammino degli Emigranti” che vede per il terzo anno consecutivo protagoniste le testate giornalistiche in lingua italiana nel mondo, ha corso nuovamente con il patrocinio dell’Assessorato allo Sport e Turismo del Comune di Milano.

Il percorso tocca monumenti e paesaggi della bassa Lombardia turisticamente incantevoli ma il significato più profondo e l’obiettivo dell’iniziativa è quello di ricordare che le prime 300 sorelle della missione cabriniana erano provenienti da questi paesini e campagne che si estendono tra Milano e Piacenza.

Nel 1880 nella città di Codogno, Francesca Cabrini fondò il suo Istituto Missionario che aiutò in modo straordinario l’emigrazione italiana nelle due americhe.

La partenza dei primi 6 atleti/testimonial è avvenuta dalla Stazione Centrale di Milano che ancora pochi sanno essere intitolata a Santa Francesca Cabrini, Patrona Universale degli Emigranti. Scortati dalla polizia municipale di Milano, dagli organizzatori CabriniLand, FIASP e dai volontari della Croce Bianca, i podisti hanno attraversato la Città sino all’Abbazia di Chiaravalle e poi altri 6 cambi passando da Sant’Angelo Lodigiano, città natale della Santa, sino ad arrivare a Codogno sede dell’Istituto Missionario e del Museo Cabriniano, su un percorso complessivo di 70 chilometri.

Dal sito ilcamminodegliemigranti.it, tutti i lettori delle testate rappresentate, da quest’anno potranno partecipare idealmente alla staffetta con una simpatica iniziativa dal titolo “Teste e Testate”.

CabriniLand ogni anno vuole valorizzare una peculiarità del territorio da divulgare nel mondo attraverso la popolarità di Madre Cabrini. “La Strada del Grana”, da Chiaravalle a Codogno si sovrappone al “Cammino” e vuole ricordare che proprio su questa terra tra Milano e Piacenza è nato e cresciuto anche il formaggio più conosciuto al mondo, il Grana.